Utente 867XXX
Salve,
mia figlia quindicenne (che già da sè tende a somatizzare nello stomaco) stranamente dopo aver ingerito patate (sia fritte, che sotto forma di purea, che lessate) avverte forti crampi allo stomaco.. Può ciò essere dovuto ad un'intolleranza, un'allergia alle patate?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
86337

Cancellato nel 2009
Gentile Signora,
mi sembra giusto indirizzare i sospetti in prima battuta sulla linea di confine tra due problematiche a cui lei ha già accennato:
1) la tendenza di sua figlia ad esprimere tensioni psicoemotive attraverso l'apparato gastroenterico, fenomeno non raro specie durantel'adolescenza;
2) la probabile allergia alla patata, che fa parte della famiglia delle solanacee (sono, ad esempio, presenti sintomi anche con l'ingestione di melanzana, peperone e pomodoro che fanno parte dela stessa famiglia?) e che può dare reazioni allergiche (più frequenti però alla mucosa orale: sindrome orale allergica) in caso di allergia ai pollini di graminacee.
Il collega gastroenterologo potrà poi allargare ulteriormente il campo di indagine in caso di risposta negativa ai sospetti che ha posto.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 867XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la celere risposta. Purtroppo però devo dire che il problema si presenta unicamente con l'assunzione di patata, dato che il pomodoro abitualmente lo mangia e non ne ha mai lamentato sintomi strani, nè con altri alimenti. Melanzana e peperone non posso dire dato che (per questioni di gusti) ne ha sempre rifiutato l'approccio..
[#3] dopo  
86337

Cancellato nel 2009
Restando in ambito allergologico occorrerebbe valutare:
l'eventuale presenza di allergia al polline di graminacee o betulla (per una reazione crociata con la patata, peraltro rara).
La sua idea sarebbe quella di fare dei test per la patata? Giusto, ma al di là di RAST e prick test, la certezza per l'allergia a questo alimento gliela darebbe un prick effettuato con la patata stessa (metodica prick by prick) o, meglio ancora, un test di provocazione in doppio cieco contro placebo (davvero un test complesso nella sua esecuzione).
Una gastrite eosinofila (sempre nell'ambito delle allergie) pure potrebbe essere la causa dei sintomi ma occorerebbe il parere di un gastroenterologo per fare una gastroscopia.
Saluti