Utente 209XXX
Buongiorno dottori,
sono qui oggi a chiedervi qualcosa per farmi calmare. Questa mattina intorno alle 7/7.30 mi sono svegliata per andare a fare pipì, ero sdraiata sul fianco destro perciò alzandomi ho sentito subito dei dolori forti al fianco destro e all'inguine. Dall'età di 17 anni, quando ho avuto per giorni dei dolori a destra che si irradiavano al fianco, ho fatto (per paura) una ecografia perché io avevo il terrore di una sospetta infiammazione e appendicite. Risultò dall'ecografia che il mio ovaio destro aveva appena oculato e che il dolore era assolutamente riconducibile a ciò, anche perché la mia appendice stava bene. Ora ho 23 anni e posso dire che in tutti questi anni, molto spesso nei mesi mi si è ripresentato questo fenomeno proprio in concomitanza con altri sintomi ovulatori, proprio tra il 15° o 18° giorno del ciclo mestruale, dolori che ho sempre risolto con OKI e borsa dell'acqua calda.
Questa mattina però mi sono svegliata con questo dolore al 20° giorno del ciclo, quindi ad ovulazione finita (io presento anche un po' di muco e devo ammettere che ho ancora qualcosina), l'intensità del dolore era più o meno uguale a sempre, di solito sono anche piegata in due.
Impaurita mi sono sdraiata a letto e ho provato a portare le gambe al petto, ad alzarle senza sentire alcun dolore, anzi mi sembrava si attenuasse un pochino. Ho provato a premere ovunque, dal fianco, alla zona tra l'ombelico e la zona pelvica, ho provato a premere dove sono le ovaie, e sentivo un addome non rigido da far fatica a premere e dolore alla palpazione e al rilascio tornava il dolore solito, senza uno sbalzo acuto.
Forse devo dirvi anche che soffro di colite nervosa (o come si chiama colon irritabile) e nelle ultime due settimane tra esami all'università e problemi a lavoro sto combattendo con il bagno e il meteorismo (tipo che ho fatto un esame una settimana fa e poi sono corsa in bagno), lo so dovrei calmarmi un pochino.
Maledetta me oggi dopo che da sdraiata continuavo a sentire questo dolore che con una base fissa non troppo forte, continuava a darmi fitte, ho preso un OKI. Ora leggo su internet che l'OKI non fa che peggiorare le cose perché adesso potrei avere l'appendicite e non saperlo. Perciò sono caduta nel panico.
Il dolore è passato con l'ok, io continuo a premere dal fianco alla zona pelvica e sento fastidio solamente quando premo, al rilascio improvviso mai nulla.
Non ho febbre, l'unico momento di nausea avuto è stato quando ho creduto di avere l'appendicite, non ho vomito, ho fame e anche molta (non ho fatto colazione), sono riuscita ad espellere gas e ad andare in bagno fin da subito e ci aggiungo anche che al momento del risveglio e del dolore forte ho tossico tre volte in modo potente (ho avuto raffreddore e tosse) senza sentire un aggravarsi del dolore.
Secondo voi cosa può essere? Ho preso OKI e quindi potrei avere l'appendicite senza accorgermene?
Sto viaggiando con la fantasia.

Grazie mille dell'aiuto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Sembra improbabile che si tratti di una appendicite acuta,tuttavia senza una visita diretta che valuti la situazione addominale non é possibile un parere del tutto attendibile.
[#2] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio tanto dottore, non ho avuto più disturbi, ho anche tenuto sotto controllo la temperatura e non è risultato nulla.
Da ipocondriaca ho continuato tutto il giorno a fare le prove se potevo sentire dolore o no e l'unico fastidio che ho avuto è stato verso sera quando (siccome soffro di meteorismo) la mia pancia ha fatto "blop", mi scusi ma non so come dirlo, ha tipo fatto il rumore solito di quando uno ha aria nella pancia.
Oggi mi sono alzata che sto benissimo.
Fosse stata appendicite non dovrebbe essere peggiorata?
La ringrazio vivamente