Utente 308XXX
Salve, sono un ragazzo di 21 anni e credo di soffrire di ipogonadismo e testosterone basso, sulla base di alcuni sintomi che vi indicherò, ma di cui non so se possano essere sufficienti a richiedere una visita andrologica e/o gli esami del sangue per il testosterone. I sintomi sono:
- scarso o quasi nullo desiderio sessuale, quindi libido pressoché assente e assenza totale di erezioni mattutine,
- elevata affaticabilità, stanchezza mentale, umore costantemente basso (credo depresso), mancanza di iniziativa, profonda emotività e timidezza, mancanza di concentrazione e problemi costanti di memoria(già alla mia età);
- ridotta massa muscolare, arti lunghi e sproporzionati rispetto al corpo,presunto inizio di ginecomastia monolaterale(mammella destra più gonfia e l'altra completamente piatta), fianchi larghi,
- timbro vocale basso un pò cupo non proprio sviluppato e articolazione del linguaggio un pò lento,
- criptorchidismo bilaterale e testicoli piccoli, pene di ridotte dimensioni (circa meno di 10 cm anche eretto) con presenza di fimosi,
- crescita lenta della barba e assenza totale di peli nella schiena e carente nelle braccia e nell'addome,
- scarsa energia e vitalità e apatia.
Sulla base di questi sintomi e documentandomi un pò sul web non escluderei nemmeno di poter avere la sindrome di Klinefelter, che mi causerebbe l'ipogonadismo primario. La domanda è quindi sulla base di cui sopra e con l'età che ho dovrei eseguire gli esami del sangue per il testosterone e un, eventuale visita andrologica?il testosterone potrebbe ancora aumentare col passare dell'età e quindi invalidare gli esami del sangue se li dovessi eseguire ora?Grazie mille in anticipo a chiunque risponda

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,invece di angustiarsi e masochisticamente allenarsi nel trovare un'autodiagnosi...consulti un medico per sottoporsi ad una visita andrologica,obbligatoria in assoluto e particolarmente in presenza del criptorchidismo.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente
Parli col suo medico curante. Con gli esami ematici che le prescriverà, dovrà prenotare una visita andrologica. Non conosciamo i suoi valori ematici di testosterone ma se vi è un ipogonadismo primario, la soluzione è una terapia sostitutiva con testosterone. A presto
[#3] dopo  
Utente 308XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille a entrambi per la tempestiva risposta andrò quindi dal mio medico curante. Un'ultima curiosità: è vero, come ho letto da qualche parte, che il fumo di sigaretta aumenterebbe i livelli di testosterone nel sangue?se si in che misura e dopo quanto tempo?ovviamente non stavo pensando a questo come pagliativo o terapia sostitutiva...Grazie ancora
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...segua i consigli ricevuti ed non alleni la fantasia.Cordialita'