Utente 383XXX
Buongiorno gentili Dott.ri,
vi scrivo per un disturbo che non mi fa vivere serena intaccando anche il mio sonno da ormai 3 notti consecutive: sono appunto 3 giorni che, a seguito di un episodio di reflusso notturno sabato 1/10 notte causato dall'aver mangiato diversi biscotti, avverto la bocca asciutta e secca, la lingua ha una patina bianca e sembra "impastata", nonché un senso di tensione allo stomaco e eruttazione frequente (almeno nella giornata di domenica, ora meno), forse l'ansia per il nuovo sintomo appena provato, non ne ho idea.
Mi sono controllata con una pila in gola ieri mattina dopo 8 ore di sorseggiamenti d'acqua a vuoto, la gola è parecchio arrossata in fondo e l'ugola sembra "gelatinosa", allungata e infiammata. Mentre in fondo ai lati della lingua sono presenti delle protuberanze bianche che non mi fanno male che il mio dottore di base ha classificato come "aftosi virale". Mi ha prescritto risciacqui con un collutorio Dolaut specifico, però questa lingua continua ad essere impastata e non capisco se è la saliva che manca o è la lingua che è più spessa e impastata.
Non voglio pensare di dover sopportare questa condizione di bocca completamente asciutta per molto tempo, cosa può essere? Ho letto che può essere una sindrome.
Purtroppo va a ledere il mio sonno e questo non posso tollerarlo per la mole di lavoro che ho ogni giorno.
Cosa può essere, cosa posso fare?
Vi ringrazio per il vostro aiuto
Un cordiale saluto

Valuta ospedale

[#1] dopo  
421176

Cancellato nel 2017
Gentile paziente,
la bocca secca è può essere provocata da diverse cause. Sarebbe utile poter vedere delle immagini cliniche della sua bocca per poterla aiutare meglio. Il consiglio è di farsi visitare da un collega che inquadrerà al meglio la sua situazione che comunque non sembra grave dalla descrizione. Per alleviare i sintomi può momentaneamente acquistare in farmacia dei sostituti salivari a base di gel o spray. Contatti il suo dentista e vedrà che in breve tempo risolverà la sua situazione.
In bocca al lupo!