dorso  
 
Utente 375XXX
Buongiorno, avrei bisogno di un parere su quello che mi succede. Da un anno e più, faccio avanti e indietro da un bravo gastroenterologo per diarrea persistente, calo di peso, gonfiore addominale e conseguente calo di mucolatura, con diagnosi di colon irritabile ( escluso ogni altra cosa con diversi esami). Ho poi cominciato da Marzo 2016 ad avere forti dolori di schiena( gia nota scoliosi lieve). Peso 45 kg e sono alta 1,65 e mi tengo in forma con una sana alimentazione, passeggiate e lavoro ( pulizie domestiche da privati, quindi sempre piegata con la schiena sui pavimenti). Il dolore è cominciato poco alla volta, con un bruciore molto forte, nella zona tra le scapole, toccando la spina dorsale provo un dolore fortissimo, che si irradia a gambe braccia e stomaco. Scende poi toccando fino a metà schiena in entrambi i lati, impedendomi di dormire, sedermi su una qualsiaisi sedia, in auto etc, spesso solo il contatto con una mano mi fa male. Ho debolezza alle braccia, solo asciugarmi i capelli con il phon è uno sforzo, e i muscoli o nervi cominciano a tirare lungo tutta la schiena. Ho fatto ciclo di 6 punture di Diclofenac e Tiocolchicoside, ma il dolore alla colonna non è sparito minimamente. La mattina è il momento che sto un po meglio, poi appena comincio a muovermi ricomincia a bruciare tutto, sino davanti allo stomaco, diventando insopportabile, tanto che se non mi sdraio mi assale la nausea dal troppo dolore. Una settimana fa mi reco in visita da un ortopedico, che ,dopo avergli detto del calo di peso, della mia endometriosi alla vescica, mi ha dato da provare il Normast 600, e tra un mese e mezzo esami sangue e densitometria ossea ( essendo io in menopausa indotta da 6 anni).
Io continuo ad avere forti dolori alla colonna, nemmeno con ibuprofene o altro accennano a calare minimamente, a Gennaio ho anche escluso un tumore con una Pet, avendo avuto tutti e 4 i nonni deceduti con tale malattia. Non so se tornare dal ortopedico e dirgli che non ce la faccio piu, o aspettare di fare gli esami a fine anno. Cosa mi consigliate? vi ringrazio per l attenzione...
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
l'ortopedico ha ipotizzato una sofferenza nervosa, probabilmente a livello dorsale, con conseguente dolore neuropatico e le ha dato un pò di acqua di fonte che si chiama Norvast 600, un integratore.
E' molto probabile che lei abbia un problema legato a conflitti tra ernie discali e radici nervose, aggravato dalla osteoporosi da menopausa indotta. Anche per il suo lavoro usurante.
In tale situazione intanto esistono farmaci efficaci nel dolore neuropatico che non si pagano perchè dispensati dal SSN con apposita nota 04 e che possono risultare molto efficaci.
Il mio consiglio, telematico peraltro, è quello di effettuare una RM del rachide in toto, dal segmento cervicale fino alla cauda equina, preceduto se non l'ha fatto da uno studio RX della colonna in ortostasi e in 2p.
Ne parli con il medico curante ed eventualmente cambi ortopedico: nel suo caso vedo più adatta la figura professionale di un Fisiatra: ma l'importante è che l'uno o l'altro siano professionisti scrupolosi e competenti.
Faccia sapere se vuole.

Buona domenica,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la risposta, la rm non posso farla perchè ho due viti in un ginocchio, li da 20 anni e non sono in titanio. Mi dispiace che come al solito mi sia stato prescritto un farmaco che ho pagato non poco e che come a oggi vedo, non ha alcun effetto. Domani contatterò di nuovo l ortopedico che mi ha visitata, in quanto voglio cmq che riveda quello che mi ha detto. Non sono un medico ma sento cmq che il problema è nei nervi, cosa che ho riferito alla visita. per quanto riguarda i medicinali, il mio medico di base non ha voluto darmi nulla, dicendomi che non sa piu che fare. La saluto e la ringrazio per il chiarimento. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Carissimi saluti anche a lei.
(faccia sapere se vuole)
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
La terrò informato , appena avrò risposte dai medici ! Grazie mille
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
A presto, dunque!

Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
Eccomi di nuovo, per il momento ( per il resto devo attendere ancora un mese), ho avuto la risposta degli esami del sangue: Vitamina d a 16.00 valori di riferimento da 0 a 20 carenza, da 20 a 100 tossicità. Con un valore cosi basso, il medicodi base ( dal ortopedico ho controllo a fine dicembre), mi ha solo detto di andare in farmacia e farmi dare un integratore. Domanda, quindi la carenza di queta vitamina può spiagare almeno in parte i miei dolori muscolari e bruciori ?posso andare in farmacia e chiedere un semplice integratore o mi cosniglia di contattare l ortopedico? grazie di nuovo