Utente 978XXX
Buonasera,
10 gg fa ho terminato la devitalizzazione di un molare e ho ancora un dolore non fortissimo ma costante e profondo. Il dentista dice che non vede nulla di anomalo anche dalla lastrina che mi ha fatto. Vi chiedo se è normale a distanza di 10 gg il dolore e se è il caso di aspettare sperando che passi oppure se bisogna intervenire.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Gentile utente una dolenzia post-trattamento presente in genere alla masticazione può esser normale e perdurare anche qualche settimana dopo il termine della devitalizzazione.
Diverso potrebbe esser il discorso se il dolore e' spontaneo intenso e costante, elementi che potrebbero anche far pensare che qualcosa non sta andando per il verso giusto.
Posto per buono che la devitalizzazione sia stata condotta correttamente ( questo noi non possiam saperlo) va posta attenzione al controllo dei contatti occlusali.
Una terapia medica di supporto ( basata essenzialmente sulla somministrazione di antinfiammatori e, se ci son i presupposti forsanche di un antibiotico) che noi on line non possiam prescriverle potrebbe esserle d'aiuto.
Se la situazione non migliora a breve chieda di esser rivisto dal suo dentista.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 978XXX

Iscritto dal 2009
Alla masticazione in realtà non avverto dolore, anche perché il dente è stato un pochino scaricato dal contatto. Sento un dolore profondo anche senza portare a contatto i denti che si amplifica premendo sulla gengiva sopra il dente. Nonostante tutto il dentista dice che è tutto ok.. che non vede segni di infezione.. sto pensando di sentirne un secondo a questo punto, consiglia di attendere ancora qualche giorno?
Grazie della risposta.
[#3] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Che dirle...
Se il dente che è stato devitalizzato era necrotico e infetto e magari nel chiudere i canali c'è stato un sovrariempimento, un qualche fastidio in più può anche starci.
Ma dieci giorni di dolore spontaneo esacerbato dal contatto con la gengiva nella zona del peri- apice pongono anche qualche piccolo sospetto che sia chiamata in causa una qualche componente infettiva.
[#4] dopo  
Utente 978XXX

Iscritto dal 2009
Oggi consulto con secondo dentista:
Dalla lastra Si vede che un canale è riempito fino in profondità mentre due si fermano un po' prima (può essere che non siano stati trattati fino in fondo?) inoltre in fondo a uno si vede una parte più bianca, il dottore dice che o è un punto dove c è più materiale compresso oppure può essere che ci sia dentro una puntina di uno strumentino usato per la devitalizzazione ( che ne pensate?).
Infine si nota una macchia un pochino più scura vicino alla radice che però potrebbe essere o in via di guarigione o in via di peggioramento ( il dentista non sa come era prima).
Alla luce di quanto sopra il consiglio è di attendere ancora una settimana, se spariscono i sintomi bene altrimenti si riapre il dente.
È utile aspettare ancora secondo voi?
Grazie
[#5] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Alla luce di quanto scrive credo si possa render necessario riaprire il dente per eseguire un ritrattamento endodontico. Se ha ancora dolore, nell'attesa di eseguire la cura, si faccia prescrivere dal nuovo dentista una terapia farmacologica.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 978XXX

Iscritto dal 2009
Mi è stato prescritto il Brufen e se dovesse peggiorare L' antibiotico in attesa dei primi di gennaio. Ci sono rischi nel rifare una ulteriore devitalizzazione (se sarà necessario rifarla)?
Grazie delle risposte.
[#7] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Il rischio principale e' quello di non riuscire a risolvere il problema.
[#8] dopo  
Utente 978XXX

Iscritto dal 2009
In che senso?? Intendevo rischi di danneggiare il dente...
[#9] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Nel senso in cui mi son espresso.
Il ritrattamento endodontico e' una terapia più complicata rispetto alla devitalizzazione di un dente che viene trattato per la prima volta.
Le difficoltà aumentano in maniera esponenziale se effettivamente all'interno di un canale e' presente il frammento di uno strumento canalare.
Tutto quel che può fare e' affidarsi ad un dentista esperto in endodonzia, poi sarà lui a fare quanto possibile per recuperare il dente.
Cordiali saluti e Buon Anno
[#10] dopo  
Utente 978XXX

Iscritto dal 2009
Ma non è possibile verificare se è effettivamente presente un frammento se non aprendo il dente?
[#11] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Si intuisce bene già da una radiografia endorale ben fatta...con un indice di approssimazione che può essere molto vicino alla certezza diagnostica.
Ovviamente la radiografia deve essere ben fatta e "letta" e interpretata correttamente da un dentista che lo sappia fare.
[#12] dopo  
Utente 978XXX

Iscritto dal 2009
Ah ecco... a me è stato detto che può essere ma è una supposizione. Si vede solo la parte finale del canale di un bianco più intenso ma può anche essere il materiale un po' più compresso. Invece il fatto che due canali risultino più corti di un altro alla radiografia significa che non son stato trattato fino in fondo o può anche voler dire che semplicemente sono anatomicamente più corti?
Grazie
[#13] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Mi scusi ma queste cose sarebbe state bene chiederle a chi ha visto la radiografia.
In linea generale i canali si estendono per tutta la lunghezza della radice. Se si vedono dei canali molto più corti delle radici significa che quei canali non son stati trattati per intero.
[#14] dopo  
Utente 978XXX

Iscritto dal 2009
Chi ha visto la radiografia dice che secondo lui c era ancora qualche mm da trattare... quello che mi chiedo è se vanno sempre trattato fino in fondo...
[#15] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Si sempre
[#16] dopo  
Utente 978XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dott. Di Iorio,
Le inserisco il link della lastrina fatta da un terzo dentista:

https://s30.postimg.org/s4wyq1xr5/IMG_3998.jpg

Lui non vede traccia di strumenti e pensa che possa andare bene la devitalizzazione, può darmi un suo parere?
Dalla prima lastra che avevo fatto si vedeva una parte piu bianca di cemento che poteva sembrare uno strumento ma da questa non si vede.

Grazie
[#17] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Gentile utente, il regolamento del portale non consente di commentare radiografie e foto inviate dagli utenti.
Se vuole utilizzi il mio indirizzo mail.
In linea generale tenga presente che non necessariamente radiografie diverse di uno stesso dente danno immagini perfettamente sovrapponibili. Ciò che si vede è anche funzione dell'angolo che si forma tra radiazione e pellicola, dipende cioè da come son stati posizionati tubo radiogeno e pellicola. Se si è utilizzato il centratore le immagine son più riproducibili, ma non saranno mai identiche. Le dico questo perchè è possibile, trattandosi di due diverse lastrine, che il frammento di strumento endodontico, sia visibile nella lastrina del secondo dentista e non visibile nella lastrina del terzo.
Ad ogni modo, strumento o non strumento, le problematiche endodontiche generalmente son legate ad una non completa decontaminazione e sigillatura dei canali. A tal riguardo cosa ha detto il terzo dentista? La sintomatologia è ancora presente?