senso  
 
Utente 430XXX
salve, sono stato operato di prk quasi due mesi fa... il mio occhio destro però mi provoca una visione sdoppiata/sfocata... e per questo ho paura di sottoporre l'altro occhio all'intervento... attualmente in cura con fluaton 3 volte al giorno più lacrime artificiali al bisogno (4-6 volte al giorno più o meno...) vi volevo chiedere: secondo voi è possibile vivere con un occhio operato e l'altro corretto con occhiali o lenti a contatto?? ho paura di operare l'altro occhio... spero solo che quello operato si rimetto almeno per la visione sfocata/sdoppiata...
inoltre è possibile mettere un occhiale in un occhio: sf -4 cil. -0,25 e nell'altro: cil. +0,50
grazie a chi mi risponderà
[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
normalmente il trattamento laser PRK viene eseguito ormai su entrambi gli occhi contestualmente.
Andavano dunque trattati insieme.
a questo punto per rendere equilibrate le cose va trattato necessariamente anche l'altro altrimenti non sarà mai del tutto soddisfacente la visione. che senso ha aver fatto il laser se comunque deve continuare a portare occhiali o lentine?
[#2] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
gentile dott. Munno,
lei scrive " che senso ha aver fatto il laser se comunque deve continuare a portare occhiali o lentine?"

in verità, me lo sto chiedendo anche io... dato che con i valori sopra riportati di astigmatismo (cil. +0,75) , visione sdoppiata e luci delle auto la sera che diventano distorte man mano che il punto luminoso si allontana, sarei in ogni caso costretto a rimettere gli occhiali...

anzi, le faccio una domanda...
- da cosa dipende il fatto che vedo immagini fantasma a fianco alle immagini?? (io la chiamo immagine sdoppiata..)
- da cosa dipende che io la sera le luci in lontananza (da 50 metri in su) le vedo distorte e a forma più o meno di stella?? (ma in realtà qualsiasi punto luminoso sia di giorno che di notte !)
è un difetto che tende a scemare con il tempo o mi devo rassegnare secondo lei??

ecco a queste domande non ho ancora trovato risposta... e le sarei grato se almeno tentasse di darmi una spiegazione plausibile...
grazie
[#3] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Probabilmente non è stato ben consigliato sul da farsi.
in ogni caso aloni post operatori possono persistere fino a 6 mesi dopo il laser.
si faccia un nuovo consulto e valuti l'opportunità di eseguire anche l'altro occhio
[#4] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
grazie dottore,
ma non ha nemmeno tentato di rispondere alle mie domande... cioè a cosa sono dovute le aberrazioni che le avevo scritto..
[#5] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Le aberrazioni sono calcolate preoperatoriamente. Poi si rivalutano post e si verifica se con una lentina migliorano per poi toglierla. Chiaramente fa delle domande che senza averla visitata risulta alquanto complicato trovare una risposta/
Dovrebbe chiedere all'oculista che l'ha operata
[#6] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
che significa si verifica con una lentina se migliorano per poi toglierla???
è una procedura di cui ignoro l'esistenza?
grazie ancora doc
[#7] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Dovrebbe chiedere all'oculista che l'ha operata
[#8] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Ma che senso ha operare l altro occhio quando gia so che appena scendo dal tavolo operatorio mi devo gia rimettere gli occhiali! Penso proprio che la chirurgia refrattiva debba essere vietata! .. o almeno limitsta ai casi di effettiva necessità!
[#9] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
La chirurgia Refrattiva si prefigge lo scopo di correggere i difetti di vista eliminando per sempre gli occhiali.
Questo richiede un'accurata visita preoperatoria, la valutazione dei rischi e dei benefici e soprattutto la presa di coscienza del paziente della possibilità che possa residuare qualcosa.
Normalmente non residua niente se poi ci si affida a centri di serie b con macchine datate e non aggiornate è un altro discorso. Sicuramente non è il suo caso poiché sicuramente sarà stato seguito bene ma non facciamo la caccia alle streghe. I laser funzionano e anche molto bene. Altro che vietata, ci pensi bene.
[#10] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
e allora perchè vedo così???