Utente 302XXX
Egregi dottori, vi scrivo perché non so più che pesci prendere. Da circa un anno come da titolo soffro di occhio secco e fotofobia. Ho eseguito 3 visite oculustiche ma nulla, mi hanno solo prescritto un collirio che non mi ha dato nessun giovamento per quanto riguarda la fotofobia. Oltre a fastidio per la luce (soprattutto artificiale) ho la sensazione di non percepire bene le distanze. Cosa può essere? cosa posso fare? A chi devo rivolgermi?
Ps: ho fatto degli esami del sangue e delle urine completi e i valori sono quasi tutti nella norma.
[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Paderni
40% attività
16% attualità
16% socialità
CESANO BOSCONE (MI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2014
Gent.mo,

se la visita oculistica è risultata negativa in più di una occasione e se le Sue condizioni generali di salute sono prive di stati patologici, non mi preoccuperei.
Certo il disturbo può essere fastidioso.

Non so se lei necessita di occhiali, talvolta i miopi hanno la pupilla più dilatata e questo determina un maggiore ingresso di luce.
Sicuramente è importante trattare bene il disturbo della superficie lacrimale di cui Lei soffre.

Infine, se proprio il disagio è importante, valuterei eventuali occhiali fotocromatici.

con ogni cordialità
[#2] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
grazie per la risposta
il disagio è importante, a volte la sera non riesco a guidare e spesso ho un senso di sbandamento. il problema tende ad aumentare se passo troppo tempo al pc o con lo smarphone.
spesso accuso dolore simil sinusiste e cervicale ma da rx non risulta nulla. Aggiungo che guardando una superficie bianca mi sembra di vedere delle macchie/palline (non so come chimarle) di luce.