Utente 249XXX
Buonasera,

Sono una ragazza di vent'anni e la mia "storia clinica" in ambito oculistico inizia all'età di 6 anni, quando ho scoperto di essere miope (in famiglia lo siamo in molti) a seguito dei classici disturbi visivi appurati in ambito scolastico. Circa due anni fa ho iniziato a portare le lenti a contatto mensili, che però mi hanno causato una cheratite puntata.
A seguito di quell'episodio, ho scoperto di essere anche astigmatica e l'oculista mi ha consigliato di indossare le lentine al massimo per 6 ore consecutive, il che non mi ha più permesso di utilizzarle, siccome dovrei indossarle alle sei e mezza del mattino per tornare a casa alle 19 (quindi sforerei di gran lunga le 6 ore consigliatemi).

Ad agosto '16 sono stata a visita dalla mia oculista e ci sono tornata a settembre poiché ho superato le 5 diottrie di miopia all'occhio sinistro, quindi la dottoressa ha voluto fare dei controlli più specifici e approfonditi e l'esame con lente di Goldmann e, fortunatamente, mi ha detto che è tutto a posto.
Da qualche mese però, mentre studiavo, mi sono accorta di non riuscire a leggere bene nè sui libri e nè al pc. Soprattutto quando leggo dei testi sul cellulare, devo inclinare lo schermo verso destra per affievolire la sensazione di accavallamento e affaticamento degli occhi.
Sono stata a visita qualche settimana fa, il 2 marzo, proprio per questo fastidio.
La dottoressa ha riscontrato un piccolo aumento della miopia all'occhio destro e quando le ho espresso i miei problemi nella lettura, mi ha spiegato che in realtà gli occhiali che porto non sono adatti per la visione da vicino, quindi mi ha consigliato di utilizzare degli occhiali vecchi con un grado e mezzo in meno per occhio di miopia (non capisco perchè nessuno me l'abbia mai detto).
Di seguito i valori:

OCCHIO DESTRO (per distanza)
SF: -3.5
CIL: -1.25
ASSE: 110

OCCHIO SINISTRO(per distanza):
SF: -5.5
CIL: -0.75
ASSE: 70


Per la lettura, invece:

O.DESTRO
SF: -2
CIL: -1.25
ASSE: 110

O.SINISTRO
SF: -4
CIL: -0.75
ASSE:70

Poichè vorrei tornare all'uso delle lentine, sorge il problema degli occhiali per lettura, che ovviamente non potrei indossare sopra alle lentine.
Per questo motivo, mi sono chiesta se fosse possibile indossare gli occhiali da lettura +1.5 per compensare SOPRA alle lenti a contatto, come se fossi anche presbite, o se ciò fosse prematuro data la mia età. Ultimamente la mia miopia sta progredendo spesso, e più peggioro più le lenti costano: acquistare due occhiali diversi alla volta diventerebbe troppo dispendioso. Cosa mi consigliate?
Per il momento inverto gli occhiali che uso sempre con un paio di lenti vecchie, ma sinceramente non mi sto trovando benissimo, e non so se il problema sono gli occhiali vecchi che non sono esattamente come mi ha consigliato l'oculista (di seguito i valori):
A DESTRA (in permanenza):
Lente sferica: -1.75
Lente cilindrica: -1.75
Asse: 115

A SINISTRA:
Lente sferica: -4.5
Lente cilindra: -0.75
Asse: 50

Vi ringrazio anticipatamente!
[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
salve,
notoriamente i miopi hanno una buona visione per vicino e scarsa per lontano. l'utilizzo di occhiali più leggeri è un'ottima soluzione per riuscire a veder meglio sulle corte distanze ma ovviamente per la lontananza non sono più sufficienti.
il mio consiglio è utilizzare lentine normali, prescritte per lontano, eventualmente l'occhio non dominante una gradazione inferiore. quindi su uno solo dei due occhi ridurre di mezzo grado il potere della lentina.
certamente l'utilizzo di un occhiale per vicino sopra la lentina è sconsigliato alla sua giovane età.
[#2] dopo  
Utente 249XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dott. Munno,

La ringrazio per la risposta. Il mio problema è proprio la lettura da vicino, perché studiando tante ore al giorno, non mi bastano più gli occhiali per la correzione della miopia.
Poiché volevo tornare all'uso delle lentine, mi ero chiesta se potessi indossare gli occhiali da lettura sopra le lenti a contatto ovviamente solo durante la lettura da vicino.
Ma quindi me lo sconsiglia.

La riduzione della gradazione mi aiuterebbe nella lettura da vicino, o è come da prassi, siccome so che un pochino si abbassa sempre?