Utente 446XXX
Buongiorno, volevo chiedere un'informazione. Ho preso la pillola per due anni, ma l'avevo interrotta un paio di mesi fa perchè ero all'estero per un viaggio di lavoro ed avevo dimenticato il blister. Vorrei cominciare a riprenderla (ciclo previsto tra 2 giorni), ma tra un mesetto mi sottoporrò ad un intervento in laparoscopia per una cisti ovarica. Ho letto su internet che i pareri sull'interruzione della pillola in previsione di interventi chirurgici sono discordi e che la scelta avviene in base ai protocolli dell'ospedale in questione. La visita anestesiologica però la farò solo qualche giorno prima dell'intervento (quindi ad oggi non mi è ancora stato chiesto se assumo la pillola) e quindi volevo chiedere a voi qualche chiarimento. Se al momento della visita pre operatoria dichiarassi di prendere la pillola, l'assunzione della stessa, potrebbe far saltare l'operazione? O richiederebbe solo un diverso approccio nel post intervento in termini di terapia antiaggregante?
Per una risposta certa, devo cercare di contattare gli anestesisti o i ginecologi?
Inoltre, se non prendessi la pillola, verosimilmente avrei il ciclo nel giorno dell'intervento. E' un problema?

Mi sento molto combattuta perchè da una parte vorrei tanto ricominciare a prendere la pillola (mi trovavo bene ed avevo cicli molto più tollerabili), ma non essendomi stato detto nulla in proposito, non vorrei assolutamente far rimandare l'intervento!

Grazie in anticipo!
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buongiorno, per l'aspetto squisitamente anestesiologico non vi sono problemi perchè già da anni le formulazioni dell'anticoncezionale sono cambiate e quindi non presentano più i rischi di una volta. Personalmente non lo faccio più sospendere. Per ciò che riguarda invece la concomitanza col ciclo faccia riferimento al suo ginecologo che la opererà per sapere se per lui possa essere un problema. Ritengo comunque di no e non sospendendo la pillola automaticamente anche il problema viene meno.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio molto dottore. Scusi se la disturbo ancora, ma non mi è chiara una piccola cosa. Nel caso in cui l'anesestesista che si occuperà del mio intervento fosse tra quelli che ancora propendono per la sospensione della pillola, c'è la possibilità che questo faccia annullare il mio intervento? Oppure si tratterebbe solo di gestire diversamente la situazione durante la chirurgia e la convalescenza? Nel caso fosse rilevante, prendevo Naomi (0,1 mg+0,02 mg Levonorgestrel+etinilestradiolo) e quindi ricomincerei a prendere di nuovo questa.
Grazie di nuovo per la disponibilità!
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Guardi, penso che alla fine farà il suo intervento. Senza la necessità di rimandarlo di qualche giorno per il ciclo. Non vedo alcun valido motivo perché lo si debba posticipare. Almeno per questa motivazione.
Saluti