Utente 429XXX
Salve,
scrivo perché vorrei avere un parere valido su una questione che mi sta causando disagio. 10 giorni fa mi è uscito uno sfogo di brufoli sulla fronte che persiste ancora oggi. Si tratta di brufoli molto piccoli, che non fanno male, ma essendo numerosi sono ben visibili. Premetto che dai 16 anni ai 19 la mia pelle tendeva ad essere grassa e favorevoli ai brufoli, ora ho 20 anni e da un anno a questa parte il problema sembrava risolto: avevo una pelle liscia , dove al più comparivano macchie residue ma non brufoli. Temo che possano ritornarmi i brufoli e volevo chiedere consiglio su creme da applicare nella zona per favorire la scomparsa il prima possibile. Oggi ho fatto la pulizia del viso ma l'estetista mi ha detto che i brufoli non possono essere toccati perché infiammati.
Vorrei liberarmene il prima possibile.
Grazie per aver prestato attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile ragazza, lo sfogo di brufoli così come lo chiama lei, altro non è che (sempre in via telematica e mai diagnostica) probabilmente un'acne tardiva femminile: ad oggi la buona notizia è che l'acne di ogni genere e tipo si può curare guarire con successo, ma per farlo occorre anzitutto stabilire un processo diagnostico terapeutico assieme lo specialista dermatologo. Dalla terapia sistemica quella topica quella strumentale vedrà che il suo problema sarà eliminato, ma è necessario anche approfondire l'assetto ormonale pochino una donna molto spesso possono crearsi delle alterazioni dei libri in questo senso Che vanno sempre corretti. Dallo specialista dermatologo potrà ottemperare a tutte queste situazioni. Cari saluti.
Dott LAINO