Utente 447XXX
Salve,sono Antonio ho 23 anni e vengo da napoli,vi espongo il mio problema :
A febbraio mi venne una febbre a 40 ( mai venuta ) per una sola sera,dal giorno successivo ho sofferto di febbricola a 37,2 piu o meno che mi saliva solo la sera,accompagnata da astenia,stanchezza prevalente alle gambe,tosse e muchi.
Mi feci le analisi è usci valore PCR alto ( 51.5 ) però dopo un po' mi passò tutto ( tranne i muchi ) cosi non mi sono accanito piu di tanto.
Dopo un po' mi è rivenuta la febbricola etc..che per qualche giorno si toglieva e poi riveniva,fine due settimane fa che mi sono fatto tutte le analisi per vedere a cosa era dovuto il tutto e sono usciti :
VES 18 PCR 25,5 alfa 1 globuline 5,4 ( valore normale massimo 4,9 ) creatininemia 0.66 ( minimo 0,7 )
Questi sono i valori anormali,per il resto è uscito tutto normale: urine,globuli bianchi ,esame espettorato,emocromo,reuma test,sodio potassio e reazione widal-whright, inoltre mi sono fatto anche l' RX al torace e sta scritto: accentuazione della trama vascolo-bronchiale senza visiblità di lesioni focali pleuro.parenchimali attive in atto,diaframma regolare con seni costo frenici liberi,cuore nei limiti.
Quando mi sono fatto queste analisi avevo la febbre e le placche in gola,ora ho solo astenia e la sera la temperatura sale a 36.8 e mi sento debole.
Le analisi me le ha prescritte il medico di base.
Io avevo pensato ad una mononucleosi ma il test è uscito Igg 2.0 Igm 0.2

NOn so piu che fare,è brutto sentirsi deboli soprattutto il pomeriggio -sera e sperare che non rivenga febbricola etc..

Grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
mi pare di capire che la febbre non l''ha più e ha solo l'astenia come reliquato.
Se mi postasse le analisi che le ha fatto fare il medico curante, con gli indici di riferimento del suo laboratorio potrei esserle più preciso.
Così è difficile essendo questo un consulto telematico e non potendola visitare direttamente.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.