Utente 186XXX
Gentili medici,

sono un uomo di 32 anni, mi è stato prescritto tre anni fa dal medico curante il lisato batterico della Ismigen, che ho utilizzato in autunno. Sono venuto a conoscenza che i lisati batterici sono stati tolti dal ministero della salute Francese dato che la loro utilità non è scientificamente provata e per minimi effetti collaterali. Dal prossimo inverno non vorrei assumerlo, e avrei pensato previa conferma medica di assumere un integratore (CEBION DEFEND Bracco) con vitamina C, Zinco ed Echinacea utili per rinforzare il sistema immunitario in modo naturale, magari abbinandoci un probiotico (Bifivir) in modo da aumentare ulteriormente le difese immunitarie prevenendo cosi senza farmaci faringiti, raffreddori.
Da specialisti in medicina generala, che ne pensate se sostituisco il lisato con i prodotti da banco citati ?
(premetto che sono cardiopatico, affetto da rigurgito valvolare lieve post malattia reumatica acuta e in terapia con bisaprololo fumarato 1,25 per lieve aritmia).

In attesa di un riscontro, porgo cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentle Utente,
intorno ai lisati batterici c'è un giro di affari che penso lei possa facilmente immaginare.
E' vero che in Francia, Paese più serio del nostro, sono stati ritirati dal commercio a fronte della mai dimostrata utilità e di qualche effetto collaterale potenziale.
In Italia l'AIFA ne consente la commercializzazione a totale carico dell'assistito (verrebbe da domandarsi perchè, ma preferiamo passare per ingenui).
In ogni caso questi prodotti non sono mai stati supportati da studi ampi, indipendenti e in doppio cieco e non esiste dunque alcuna evidenza clinica che riducano la frequenza degli episodi infettivi respiratori, la durata dei medesimi e tutto quello che promettono.
Di certo c'è solo il prezzo.
Parimenti, in un paziente che faccia una dieta equilibrata non servono supplementi vitaminici o integratori: anche per questi (vitamina C compresa) non è dimostrata alcuna capacità preventiva sulle virosi stagionali.
Quindi il consiglio che le fornisco è di non assumere nulla: per i probiotici, quali che essi siano, c'è qualche timida evidenza che possano "aspecificamente" avere, oltre ad una azione benefica a livello intestinale, un effetto immunostimolante aspecifico generalizzato: ma anche questi non la preserverebbero certamente da infezioni virali o batteriche.
Molto consigliato è invece il vaccino antiinfluenzale, che anche nelle categorie non a rischio, ha dimostrato di offrire una buona protezione contro una malattia che è sicuramente molto debilitante e non scevra da possibili complicanze.
In quanto alla sua valvulopatia, di cui ovviamente non conosco nulla, posso soltanto dire che l'assunzione di Bisoprololo da1.25 mg non interferirebbe con l'uso di integratori se li volesse usare.
Nè tanto meno con il vaccino antinfluenzale.
Saluti Cordiali,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Gent.mo Dr. Caldarola,
buongiorno e grazie per il riscontro, allora seguo il Suo consiglio e non assumo il lisato batterico. Nel prossimo inverno, semmai aumento la quantità di vitamina C con arance, kiwi, limoni e verdura e provo una cura con probiotici tipo Bivifir, male non mi faranno.
Io vivo a Milano, e sono seguito annualmente all' Ospedale San Raffaele e sono andato anche in consulenza all' Ospedale Sacco dal primario di cardiologia, dove mi hanno prescritto cinque anni fa il Cardicor 1,25 alle ore 8 del mattino per delle extrasistole ventricolari-aritmia ipercinetica che causa ansia e stress lavorativo mi è d'aiuto il b-bloccante per affrontare le giornate e per tenere sotto controllo la frequenza. E' un farmaco molto efficace e tollerabile. Eseguo ogni 12/18 mesi l'elettrocardiogramma ed ECG ogni due anni dove è stato riscontrato un insufficienza aortica e tricuspidale di grado lieve che non necessita di terapia, ma il cardiologo mi ha riferito che se l'insufficienza aumenta per ridurre il post carico e per non far aumentare il ventricolo sinistro mi prescriverà un farmaco il Triatec a 2,5 o 5 mg la sera ma per ora data la mia giovane età non ne necessito.

Cordialità
[#3] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
In Ospedale a Milano, anche i due cardiologi che mi hanno visitato, mi hanno riferito che sono perplessi sull' efficacia dei lisati batterici anche se è competenza di un otorino o immunologo darne parere, e che la soluzione migliore e aumentare la dose di Vitamina C in modo naturale con alimenti come frutta e verdura di stagione, ma il CEBION DEFEND della Bracco è un ottimo prodotto perchè associa alla vitamina anche lo zinco ed echinacea che possono rinforzare il sistema immunitario e che può essere di supporto se non si ha la possibilità di mangiare molta vitamina C.
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
concordo con i colleghi e con lei che il Bisoprololo alla dose che lei assume è un farmaco efficace nel controlare gli effetti dello stress sul cuore senza significativi effetti collaterali.
In quanto alla riduzione del post carico, se i jet valvolari sono lievi, e se lei non è iperteso e non pratica attività fisica isometrica (es. pesisitica) in effetti è prematura l'instaurazione di qualsiasi terapia aggiuntiva.
Se ne parlerà tra qualche anno.
La quantità di vitamina C necessaria all'organismo la può assumere tranquillamente mangiando agrumi: tenga presente che un eccesso di Vit. C oltre ad essere rapidamente eliminato con le urine, può predisporre alla formazione di calcoli renali.
Mangi le "sanguinelle" siciliane: sono più buone e anche più sane.
Saluti Cordiali.
Dott. Caldarola.
[#5] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Gent.mo Dr. Caldarola,
grazie per il riscontro. Il cardiologo l'ha prima cosa che mi ha raccomandato dopo la visita e di evitare energy drink e la pesistica, e di praticare attività fisica moderata ma costante cosa che faccio, come il nuoto o il camminare a passo svelto, salire le scale perché gli sport isometrici come giustamente Lei fa riferimento provocano ipertrofia ventricolare.
La pressione arteriosa per fortuna è nella norma, e mi e stato riferito che se faccio sport regolarmente, mi sottopongo a controlli annuali, l'insufficienza è rimasta dello stesso grado non serve assumere farmaci almeno ad oggi, poi se si nota dopo ECG un aumento dell' ins. allora si interviene con il Triatec 5mg la sera per ridurre il lavoro del cuore che è il farmaco principe in questa patologia insieme alla nifedipina ma sconsigliata per edemi.
Seguirò il Suo gentile consiglio sulle "sanguinelle" siciliane.

Le chiedo un ultima informazione:

il medico di medicina generale, mi ha consigliato che data la mia patologia devo prestare attenzioni a febbre, faringiti e tonsilliti.
Se ad esempio ho l'influenza che persiste entro le 72 ore nonostante la cura con antipiretica devo assumere un antibiotico a base di cefixima (Cefixoral 400) mi ha detto.
Lei da bravo infettivologo, è d'accordo che parere ha in merito ? Dato che viaggio spesso per lavoro anche all'estero vorrei tenere un antibiotico a casa per emergenza.

Cordiali saluti e buon lavoro.
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
mi scusi ma a Milano le avranno sicuramente detto, oltre alle cose che riferisce, se lei debba fare profilassi prima di manovre a rischio di batteriemia e di interventi odontoiatrici e quale comportamento assumere in caso di infezioni delle vie respiratorie alte e basse.
Mi pare che sia più opportuno che lei segua chi la segue che i consigli telematici.
Ad ogni modo non è sempre necessario che lei assuma antibiotici per una forma virale anche se duri oltre 72 ore: tra l'altro la reiterata assunzione dello stesso antibiotico finisce con il renderlo inutile per la comparsa di resistenze batteriche.
Più saggio è che si faccia visitare, anche durante i suoi viaggi, spiegando al medico le sue problematiche ed ottenendo una valutazione specifica di volta in volta.Sono sicuro della padronanza della lingua e che non avrà problemi di comunicazione.
In questo caso dare informazioni prima che l'evento infettivo si verifichi è poco utile.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#7] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Gent.mo Dr. Caldarola,

Grazie per il riscontro e per il tempo che mi ha dedicato nel rispondere in modo cordiale ed esaustivo ai miei quesiti.
Si, in ospedale a Milano mi hanno stampato la profilassi per l endocardite infettiva e mi hanno prescritto l Augmentin 2 grammi un ora prima della procedura odontoiatriche e anche per endoscopie. Ricordo che come antidolorifico mi consigliarono la tachipirina da 1000 e in caso di faringite con febbre l Augmentin, ma non mi hanno detto nulla in merito alla profilassi da seguire in caso di influenza, semmai contatto lo specialista o al prossimo controllo annuale posso riferire di questa cosa. Si, l inglese lo parlo bene cercherò di farmi capire, semmai contatto Lei su medicitalia.it per un consiglio, scherzi a parte spero, perdoni la battuta.
Io la ringrazio Dottore e Le porgo un cordiale saluto e buona serata.
[#8] dopo  
Prof. Gino Santini
20% attività
12% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Intervengo solo per sottolineare che per qualche probiotico ad alta concentrazione (ad esempio il vecchio VSL3, ora denominato Vivomixx) andiamo ben oltre qualche "timida evidenza", considerato anche che l'azione comincia ad essere considerata ben oltre l'area delle malattie infiammatorie intestinali.
[#9] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Gent.mo Dr. Caldarola,
Salve e scusi il disturbo, ma vorrei avere se possibile un Suo consiglio.
Da ieri ho forte bruciore di stomaco, forse dipeso da stress lavorativo, si tratta di un reflusso gastroesofageo che soffro in alcuni periodi. Sono andato in farmacia e mi hanno dato il malox. Secondo Lei va bene o meglio Gaviscon, peptazol gastro protettore ?

Cordialità
[#10] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
sa bene che non possiamo dare terapie per via telematica.
Lo vieta il regolamento del sito.
Del resto se lei soffre periodicamente di reflusso avrà già la terapia per quando abbia recrudescenza sintomatologica.
Si rifaccia a quella o senta il suo curante.
Ad ogni buon conto certamente il Gaviscon Advance è più indicato del Maalox.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#11] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Grazie molto del consiglio, semmai provo con Gaviscon advance previa conferma del curante dopo un accurata visita.
Scusi per il disturbo, Cordiali saluti.
Buona serata
[#12] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Nessuna scusa si rende necessaria.
:-)
Cari saluti,
Dott. caldarola.
[#13] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Apprezzo molto la Sua serietà, umanità e disponibilità verso gli utenti. Mi spiace averLa disturbato.

Cari saluti a Lei, e complimenti allo staff di medicitalia.it per l ottimo servizio reso, di aiuto a noi utenti.
[#14] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Ma quale disturbo!
Ai pazienti gentili si risponde con gentilezza.
Lei fa parte di questa catergoria.
Purtroppo non tutti sono come lei.
Passi una buona serata,
Dott. Caldarola.
[#15] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore, porsi con educazione e rispetto e la base nei rapporti sociali, chi non ha certi valori è meglio che li impari al più presto. Bisogna capire che Voi medici ci dedicate tempo gratuitamente, dando consigli per il nostro bene, e questo va sempre apprezzato, ricordato e ringraziato, e non tutti lo capiscono.

Buona serata a Lei.