Utente 317XXX
Gentili medici iscritti al portale,
innanzitutto vi ringrazio per il servizio che offrite.
Ho una tonsillite cronica con qualche placca, che secondo il medico di base e due ORL non merita ulteriori trattamenti con antibiotici. In più dagli esami recenti del sangue risultava linfopenia, da ricontrollare (14,4%; 1,1 valore assoluto).
Ieri ho avuto un rapporto orale con una partner che per adesso è occasionale, di cui non conosco le abitudini sessuali, un lungo cunnilinguus in cui ho deglutito alcune secrezioni per via della posizione. Soltanto tardi nel dormiveglia ho pensato alla possibilità di un contagio da HIV, HCV o HBV a usando le placche come porta d'ingresso.
Inutile dire che essendo molto ansioso stanotte non ho chiuso chiuso occhio. Ero molto eccitato e mi sono lasciato andare.
Vi ringrazio,
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
placche o non placche lei ha avuto un rapporto oro genitale che l'ha esposta teoricamente a tutte le MST.
L'HCV non viene considerato un patogeno a trasmissione sessuale, in assenza di sangue.
Io le consiglio di rivolgersi ad un centro per MST della sua Città,
dove potrà trovare colleghi usi alla gestione di casi come il suo, potrà raccontare cosa le è successo e i suoi timori, e potrà usufruire di una assistenza qualificata, disinibita e rispettosa della sua privacy.
Compresi eventuali esami che sarebbero a carico del SSN.
Mi pare la soluzione più saggia.
Ci pensi e se vorrà ci faccia sapere.
Cordialità,
Dott. Caldarola.