Utente 446XXX
Salve dottori. Sono una ragazza di 17 anni che ha appena scoperto da 2 mesi di soffrire di anemia: ferro(13)e ferritinina(2) bassi, trasferrina alta 428. Oltre a ciò è stata riscontrata emoglobina bassa 10.2, MCV basso 64, RDW-CV alto,globuli rossi un po' altini (5.4), globuli bianchi nella norma ma al limite basso. In realtà i primi sintomi ho cominciato ad averli 2 anni fa con gambe pesanti e mani e piedi freddi. . Dall'anno scorso ho iniziato ad avere piccoli capogiri quando mi alzo bruscamente e maggiore predita di capelli. Ho avuto pure 2 episodi di emicrania con aura visiva a distanza di 6 mesi: uno un anno e mezzo fa, l'altro un anno fa e poi più niente. Ora sono in cura con il ferro prescritto dal mio ginecologo, che contiene anche vitamina C, B, B12, e ho quasi finito. Attualmente la situazione pare in via di miglioramento, ma non nego che ancora mi capitano i fastidi alle gambe e la perdita dei capelli (però sono diventati piu ricci). Insomma non è che sia tutto risolto, anzi! Inoltre il dottore ha sostenuto che probabilmente sono portatrice di anemia mediterranea, o talessemia minor. E quindi che conseguenze di salute ho se fosse cosi? Comunque Tra 15 giorni circa ripeterò le analisi. Inoltre il ginecologo mi ha prescritto la pillola " Mercilon" per ridurre il ciclo abbondante. Sono onestamente molto preoccupata per gli effetti collaterali, trombosi(gia soffro di gambe pesanti ma non l'ho detto al ginecologo perche solo ora ho letto il bugiardino e lui ha non ha detto niente),aumento di peso, mal di testa e chi più ne ha più ne metta. C'è una pillola più leggera che ha meno effetti collaterali? Dice che Minesse o klaira hanno in media meno problemi? Inoltre non mi è stato controllato il colesterolo. La pressione invece va bene (67-113). Mi dia consiglio sulla pillola, perche non voglio rovinarmi. Sono un po' in pensiero!! Grazie mille, in attesa di risposta.
Cordiali Saluti
[#1] dopo  
Dr.ssa Paola Fusaro
24% attività
0% attualità
8% socialità
CORCIANO (PG)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Buonasera, premesso che la terapia marziale che sta effettuando ripristinerà valori normali, forse conviene ridurre il flusso mestruale per diminuire le perdite mensili di sangue; e questo lo svolge egregiamente una pillola a bassissimo dosaggio di estrogeni tipo Klaira o Zoely. Per ciò che concerne il rischio di trombosi venosa, come dice la nota informativa AIFA, è molto basso e può interessare dalle 5 alle 12 donne ogni 10mila, rischio peraltro influenzato da altri fattori di rischio (abitudine al fumo, ipertensione, sovrappeso ecc). Le donne che non presentano fattori di rischio personali o familiari, possono intraprendere terapia contraccettiva dopo visita ginecologica con adeguata indagine anamnestica, senza necessità di effettuare esami ematochimici.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio molto per la risposta. Ma " Mercilon" presenta delle differenze rispetto alle pillole a basso dosaggio che ha nominato?
[#3] dopo  
Dr.ssa Paola Fusaro
24% attività
0% attualità
8% socialità
CORCIANO (PG)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Si soprattutto per il tipo di estrogeno (estradiolo valerato) che va ad influire in maniera inferiore sul processo di coagulazione
[#4] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2017
D'accordo grazie mille. Allora provvederò a farmela cambiare. Non capisco perché un ginecologo prescrive un qualcosa di più rischioso se esistono farmaci che producono lo stesso effetto con meno problemi. Bah che mistero! Un'ultimissima domanda ancora: se per ipotesi si fa uso della pillola Mercilon per un solo mese, i rischi ci sono lo stesso o compaiono dopo un periodo più prolungato?