dente  
 
Utente 458XXX
Buongiorno Dottori, ho un quesito da porvi: ieri il dentista dove sono in cura aveva programmato l'estrazione dell'ottavo inferiore destro. Dopo due fiale di anestesia, non so di che tipo ma lui ha detto una verde ed una rossa, avevo tutta la parte destra addormentata, lingua compresa (che, quando è entrato l'ago per la tronculare ho sentito una live scossetta sulla punta della lingua) e mento anche, ma il dente era sveglio. Iniziando a far leva, sentivo delle piccole "scossette"; l'ho riferito e lui si è subito fermato. Ha provato a soffiare aria ed a spruzzarci acqua e sentivo il cambio di temperatura. provato con un ferretto ed ho visto le stelle! La mia domanda è: potreste spiegarmi, per favore, a cosa potrebbe essere dovuto questo inconveniente? Premetto che il dente non mi faceva male; è cariato ma non duole. E' stato effettuato anche un Cone Beam come richiesto dal dottore dove si vede e legge che non è incluso e non poggia su alcun tipo di nervo ma è mesio-verso. Non ci sono radiotrasparenze.
Intanto, da ieri sera, mi ha consigliato di prendere l'antibiotico ogni 12 ore per ovviare ad una eventuale infiammazione.
Premetto che di questo dottore mi fido ciecamente e sono in cura da lui da più di due anni, ma volevo avere una risposta da Voi per sentire più pareri.
La cosa strana è che, dallo stesso lato, mesi fa, ho devitalizzato un molare inferiore e l'anestesia ha preso benissimo, ma non era tronculare se non ricordo male. Io ho dato la colpa alla mia agitazione eccessiva, ma il dottore mi ha detto che, in quel caso, non avrebbe avuto effetto neanche sul resto o, perlomeno, in misura minore.
Rimango in attesa di un Vostro riscontro ed a disposizione per fornire altri chiarimenti.
Grazie mille in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Se il dente e' cariato e' verosimilmente in uno stato di iperemia pulpare, una condizione infiammatoria che limita l'azione dell'anestetico.
In questi casi occorre un po' di pazienza e l'esecuzione di una anestesia intrapulpare durante l'intervento.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 458XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille per la celere risposta Dottore; ma l'intrapulpare sarebbe direttamente nel dente vero? Quindi dovrei "soffrire" quel nanosecondo in cui l'ago entra? Sarebbe possibile ed efficace, secondo Lei, fare alcune spruzzate di lidocaina sulla polpa per poi procedere con l'intrapulpare? Mi perdoni queste paranoie ma da piccolo, purtroppo, sono stato terrorizzato da cure dentistiche e mi trascino questa fobia sebbene il Dottore, ripeto, mi da veramente molta ma molta fiducia. Mi ha anche lui accennato alla tipologia di anestesia da Lei indicata, ma sono un po' titubante per l'eventuale dolore acuto, seppur breve. Lui mi ha detto che i canali sono 3, quindi 3 scosse abbastanza notevoli presumo, quindi lui sarebbe un po' restio a farla. Mi ha anche posto l'opzione dell'anestesista, con endovena ma mi sembra un pò esagerata come cosa. Ripeto, il dente, di per sé, a parte la carie non ha nulla e non mi provoca dolore; però mi è stato consigliato di estrarlo.
[#3] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Se ha fiducia nel suo dentista non ha senso cercare un giro per il web una tecnica per rendere meno fastidiosa l'intrapulpare.
Il suo dentista sa benissimo come farla senza necessità di suggerimenti da parte del paziente.
Peraltro non si tratta di un dolore insopportabile.
Un'anestesia endovenosa per evitare un'intrapulpare mi appare sicuramente esagerato...come utilizzare un idrante per spegnere un fiammifero.
Un dente del giudizio cariato e non curabile e' da estrarre prima che la carie si complichi con un'infezione.
[#4] dopo  
Utente 458XXX

Iscritto dal 2017
Nuovamente grazie dottore; lungi da me L idea di consigliare il dottore sul da farsi! non intendevo questo è mi scuso se ho dato questa impressione. Sono solamente domande di una persona che, purtroppo, ha il terrore.
Visto che anche lui li ha detto che L intrapulpre è dolorosa e non mi ha parlato di rimedi per renderla più sopportabile, cercavo solamente una conferma o meno, in modo da rassegnarmi, eventualmente. Tanto il dente è da estrarre, con un tipo di anestesia o L altra sono dettagli. L importante è farlo in modo indolore.
Grazie ancora dottore e le chiedo scusa se ho dato L impressione di volerne sapere più di un professionista.
[#5] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
"...cercavo solamente una conferma o meno, in modo da rassegnarmi" Mi sa che si deve rassegnare. Ma vedrà che il fastidio sarà molto inferiore di quello che pensa.
[#6] dopo  
Utente 458XXX

Iscritto dal 2017
Sto iniziando a rassegnarmi dottore anche perché, se non lo tolgo ora, se ne parla a settembre..... inutile rimandare una cosa da fare il prima possibile. Prendo coraggio e quel che deciderà il dentista di farà, come è ovvio. Sono fiducioso che la terapia antibiotica che già sto facendo su consiglio del suo collega, in aggiunta ad antinfiammatori, faccia effetto e la tronculare possa funzionare. Altra domanda: sono ancora indolenzito nel sito dell anestesia e nell anteriore come se avessi preso un pugno. Ma il dente non fa male nè pulsa, fortunatamente!