Utente 721XXX
Salve sono una ragazza di 25 anni,
circa 4 anni mi erano spuntati brufoli sulle guance e sul mento e nella schiena, (durante l'adolescenza avevo avuto qualche sporadico e normale brufolo ma niente di anormale) così su consiglio del ginecologo provai a cercare cisti ovariche con esito negativo, inizia comunque una cura ormonale con l'assunzione di yasmin, per 2 anni mi trovai magnificaamente, ciclo non doloroso e soprattutto brufoli scomparsi.
Dopo lo stop impostomi dal ginecologo e fatte le analisi di routine ho cambiato yasmin con yasminelle per il dosaggio inferiore ma ho avuto da subito effetti collaterali e i brufoli tra la pausa bimestrale e il cambio pillola erano ricomparsi!
Ho preso dopo 2 mesi yasmin e dopo altri 2 mesi i brufoli sono scomparsi anche se durante il ciclo me ne spunta qualcuno (raramente) concludendo vorrei interrompere yasmin perchè mi porta ormai troppo effetti collaterali ma sono terrorizzata dalla ricomparsa dell'acne che durante l'interruzione si era manifestata subitissimo... ho paura della ricomparsa dei brufoli e non so che fare! Yasmin intanto mi fa stare troppo male, ma oltre che a parlarne con la ginecologa vorrei dei pareri da dermatologi, attendo risposta, grazie anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente una delle complicanze del trattamento dell'acne con pillole estroprogestiniche è l'effetto rebound (di rimbalzo) alla loro sospensione.Poichè i recettori e l'unità pilosebacea coinvolta nella patologia devono come"riabituarsi" (e passa un po' ditempo)ai nuovi livelli ormonali.Per quanto riguarda la sua acne il consiglio è quello di confrontarsi con visita reale con il Dermatologo che saprà curarla senza il ricorso alla pillola sopramenzionata.
Cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

un assioma:

ogni acne si cura in modo specifico, in base alla tipologia ed alla gravità, seguendo un algoritmo diagnostio-terapeutico.

Pertanto se la sua è una "Acne ormonale tardiva femminile" di grado variabile, ad esempio, l'utilizzo della terapia antiandrogena (che non è però quella che sta facendo) è costantemente richiesto.

ad ogni modo, su richiesta del paziente ed in caso di impossibilità di produzione delle terapie di I scelta, esistono terapie di II scelta possibili da applicare:

inoltre, ognuna di queste terapie può avvalersi di specifiche aggiunte strumentali (quali La luce pulsata dermatologica con manipolo specifico per Acne - disponibile solo dal dermatologo) per migliorare signifcativamente alcune delle 4 fasi che conducono all'acne.

ne parli con il suo dermatologo.

cari saluti