Utente 932XXX
Buongiorno,
circa 8 anni fa ho avuto un episodio di emorroidi di I grado consistenti nel solo sanguinamento, senza alcun dolore, al momento della evacuazione. Mi feci visitare da uno specialista che, anche a seguito di una rettoscopia mi fornì la suddetta diagnosi, consigliandomi una sana alimentazione, evitare cibi pesanti, insaccati e calorici, il fumo e di fare costante attività fisica.
I consigli del modico si rivelarono corretti, infatti da allora il problema si è presentato in modo del tutto tollerabile, circa 2 o 3 volte l'anno e si è protratto per una massimo due settimane di tempo, quasi sempre in concomitanza di periodi in cui avevo particolarmente ecceduto nell'alimentazione, nel consumo di alcol e nel fumo.
Attualmente il problema si è ripresentato, sempre come un mero sanguinamento al momento della evacuazione, presumo per colpa della attività sedentaria ed del fumo. Tuttavia, siccome mi trovo a preparare un concorso pubblico mi vedo costretto a passare notte e giorno alla scrivania e mi è particolarmente difficile poter assumere una condotta alimentare più corretta, smettere di fumare e riprendere attività sportiva.
Vorrei pertanto sapere se ritenete che, non potendo fare una dieta sana, smettere di fumare e fare sport ancora per un po' di tempo ciò possa portare ad aggravare il problema.
Vi ringrazio per l'attenzione e per l'importante servizio che svolgete.

(Mi rendo conto che probabilmente non ho inserito la domanda nella sezione corretta: mi ne scuso, è la prima volta che uso pongo un quesito e, a quanto mi sembra, non più possibile modificare la sezione)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Le indicazioni date mi sembrano condivisibili, a queste puo' aggiungere se indicato dalla valutazione del collega che la visita un aiuto farmacologico nel senso di prodotto per uso locale e compresse. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 932XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dottore,
Le chiedo solo una precisazione.
Crede che attendere ancora qualche settimana prima di tornare ad uno stile di vita e di alimentazione più sano possa far aggravare il problema o dato che ormai è da tempo che così si manifesta non dovrebbe subire repentini peggioramenti? (il mio timore è che prima o poi la situazione degeneri in emorroidi esterne, dolorose, etc con necessità di interventi chirurgici)

[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
E' possibile che peggiorino i sintomi, l' evoluzione della malatta emorroidaria in se è invece imprevedibile.
[#4] dopo  
Utente 932XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dottore,
buon proseguimento.