dente  
 
Utente 421XXX
Buongiorno dottore.
Martedì mattina mi sono sottoposta ad una seconda devitalizzazione dello stesso dente in quanto la prima effettuata da un dentista diverso non era stata fatta a dovere.
Mentre il dentista puliva i primi due canali del dente tutto procedeva bene. Quando ha trovato l ultimo canale e ha iniziato a pulirlo con l ippoclorito di sodio, ho sentito una vampata di calore in tutto il corpo e ho sentito come se stessi per svenire. Tutto a un tratto sentivo un bruciore insopportabile che feci notare al dentista e mi disse di aspettare che sarebbe passato presto ma continuava a peggiorare e sentii il liquido andarmi fino al naso e poi in gola. Quando capì che il dolore peggiorava disse che poteva essere la forte pressione del getto e provo a diminuirlo ma nulla. Insomma non aveva capito che la soluzione era penetrata nel mio seno mascellare. Continuò quindi con la pulizia del canale con acqua e sale e poi mi chiuse il dente momentaneamente per poi effettuare l intervento definitivo tra qualche settimana. Appena usciti dalla clinica mi gocciolava acqua dalla narice destra del naso (la stessa parte dove è situato il dente nell arcata superiore). Continuò a scendermi acqua dal naso per circa 2 ore dopodiché iniziò a passare. Il dolore invece no. Provo forte dolore a tutto il lato destro del viso. All inizio solo sopra il labbro destro e alla parte destra del naso, ma ora si è esteso all orecchio, occhio e testa parte destra. Il giorno dopo avevo febbbre a 38 e mi era uscito anche pus tirando su con il naso quindi sono tornata alla clinica per dirle che forse la soluzione mi era andata nel seno mascellare facendo infezione e mi prescrisse la doxicillina 100 mg per 14gg. Ora sto assumendo gli antibiotici e oggi ho iniziato a sputare molto pus (credo sia pus è giallo mischiato alla saliva) e viene dal naso. Volevo capire se quello che mi è successo mi provocherà dei danni permanenti. Su internet leggevo di ustioni o necrosi dei tessuti dopo una o due settimane e io vorrei assicurarmi di prendere in tempo possibili complicazioni che potrebbero presentarsi in futuro. Ieri la febbre era passata ma mi sono comunque recata al pronto soccorso per avere un parere da uno specialista e mi ha detto che la gola e la bocca sono okay e mi ha prescritto il nasonex. Io vorrei farmi fare una tac per capire quanto è grande il danno nel seno mascellare e prendere tutto per tempo. Inoltre non so come potrò mai tornare dal dentista per l intervento definitivo sapendo che se ho un buco che collega bocca al seno mascellare probabilmente mi capiterà di nuovo anche se userà una soluzione diversa dall ipoclorito di sodio.
Attendo suoi suggerimenti
[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni
28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, la comunicazione delle radici dentali con il seno mascellare sono un anomalia dentale e non una colpa dell'odontoiatra, chiaramente non conosciamo il suo caso e nemmeno il parere del collega che si assumerà tutte le responsabilità del caso fino al buon esito delle cure. Questo vale se lei sta alle indicazioni senza intraprendere iniziative personali come ha già fatto lasciando il precedente. Quello che trova in internet non sarà mai identico al suo caso, per cui può dimenticare tutto quello che ha ritrovato, inoltre quello che racconta il dottor GOOGLE sulla nostra salute andrebbe a sua volta interpretato da un medico, in modo da non compiere anche il minimo errore. Lei parla di clinica odontoiatrica e questo mi lascia qualche dubbio, perchè questi centri con molte spese pubblicitarie, si trovano per concorrenza a giocare al risparmio, spesso sottopagando gli operatori, avvalendosi di giovani odontoiatri in cerca di esperienza senza capelli bianchi. Le consiglio prima di sottoporsi alle prossime cure di richiedere un colloquio con il direttore sanitario della struttura, che potrebbe affiancare un operatore esperto al suo caso. Facciamoci una domanda: vista al sua dichiarazione, perchè il primo odontoiatra aveva effettuato una cura non a dovere? Forse aveva i capelli bianchi e aveva già previsto tutto? Il parere dei colleghi e la comunicazione tra di loro sono sempre fondamentali per il buon fine delle cure del paziente.
[#2] dopo  
Utente 421XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera dottor Ruffoni, la ringrazio molto per la sua risposta. In realtà è stato l opposto, chi mi aveva eseguito la prima devitalizzazione era un dentista giovane (sulla 30ina) che lavorava in una clinica consigliata da molti conoscenti in quanto valida ma non posso dire lo stesso per mia esperienza. Per questo avevo deciso di cambiare clinica per una delle più conosciute e anche più costose perchè avendo l assicurazione medica che mi copre non mi interessa pagare magare qualcosa di più, ma che il lavoro sia fatto a regola d arte. Prima mi sono sbagliata, la seconda devitalizzazione non me l ha fatta un dentista, ma chi si occupa di questo genere di cose, ora non ricordo esattamente il nome perché vivo a Malta e tutti i termini sono in inglese. È stata una signora sulla 50ina a farmi l operazione e posso dirle che ha liste d attesa di un mese per poterla vedere. Comprendo che non sia sua la colpa non essendo normale il collegamento tra radice e seno mascellare. Io sono solo preoccupata che non prendendo delle misure adatte da subito questo possa darmi problemi nelle prossime settimane/futuro. Ha perfettamente ragione su Google ecc, di solito non lo uso ma siccome sentivo che mi era successo qualcosa di strano, volevo capire cosa fosse successo. Purtroppo mentre mi stava operando la bocca era completamente aperta e la lingua bloccata non avevo nemmeno possibilità di spiegarle che sentivo come se il liquido mi andasse nel naso. Ho solo potuto farle capire a gesti che avevo un male terribile e che anziché diminuire aumentava. Spero che si risolva tutto con gli antibiotici. L unica mia paura è che l infiammazione/infezione si sposti anche altrove. I primi giorni avevo male solo nella zona sopra alla bocca e vicino al naso, poi ho iniziato ad avere male fino al occhio e alla fronte e ora mi sta passando dietro all orecchio e alla testa. Mi ero dimenticata di scriverle che l otorinolaringoiatra mi ha prescritto il Nasonex due volte al giorno per una settimana. Secondo lei può essere valido? Siccome sento che l infiammazione sta passando anche altrove non saprei se fosse più indicato prendere un antinfiammatorio via bocca. Ovviamente andrei comunque dal mio medico per chiedere un parere.
La ringrazio molto per il suo aiuto
[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni
28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
La collega è specialista "endodontist" per cui lei è in ottime mani, anche se occorrerebbe il massimo di comunicazione. Le precauzioni sono state prese, lei è protetta da antibiotico che evita la diffusione di infezione in tutto il suo corpo, per cui dorma tranquilla. Il ritrattamento è stato eseguito con dente asintomatico?
[#4] dopo  
Utente 421XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno dottore, grazie ancora per la sua risposta.
Qualche mese dopo la prima devitalizzazione mi dava sempre fastidio e tornai dal dentista che aveva eseguito l operazione ma mi diceva che era tutto apposto e di prendere antibiotico una settimana. Ma il fastidio persisteva e sono andata a chiedere un secondo parere in questa clinica dove poi ho deciso di continuare a farmi curare siccome mi avevano fatto una panoramica dei denti e spiegato che il dentista di prima aveva eseguito dei lavori un po' alla cavolo.
Mi dissero che il fastidio poteva essere dovuto sia all eccessivo spazio tra i due denti dove infatti sentivo si infilava sempre il cibo oppure al dente devitalizzato in precedenza perché sembrava che un canale non fosse stato pulito e svuotato del tutto. Avevo anche devitalizzato un altro dente e mi hanno consigliato di incapsularlo per evitare fratture in futuro. Insomma, li ho trovati molto professionali.
Comunque starò tranquilla, inizierò anche Nasonex oggi per aiutare a disinfiammare il tutto e aspetterò che la situazione migliori.
Ultima domanda, ho notato che ho ancora una carie tra due denti e qualche inizio di carie dove si può vedere solamente qualche riga sottilissima sulla superficie del dente. Possono trattarmele entrambe? Riguardo quella tra due denti vedo che ha sia un buco nella parte interna della mia bocca che nella parte esterna, stesso dente.
Le auguro una buona giornata
[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni
28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Lei, li reputa molto professionali, personalmente riservo la parola "professionale" quando un professionista commenta una cura con un collega e non con un povero paziente che non conosce la materia e soprattutto basandomi su un OPT che non è l'accertamento di elezione. È andata così ora non ci resta che sperare.