Utente 473XXX

A seguito di una relazione con una persona sessualmente promiscua e dall'abitudine di non usare protezioni ho contratto due tipi di HPV tra cui il 16 che mi hanno causato una H-SIL asportata tramite conizzazione.

Nel tempo ho effettuato vari esami per malattie sessualmente trasmissibili : HIV, epatite, clamidia, micoplasmi, tramite tamponi e prelievi di sangue, e batteriologici generici, con esiti negativi, a parte un periodo di candide forti e recidivianti (risolte) ma dai referti di pap test e biopsie risulta sempre la dicitura flogosi e da allora ho anche un leggero ma ormai persistente bruciore vaginale, ma nessuno si è mai preoccupato di questo dettaglio. Soltanto per la mancanza dei lattobacilli ho fatto varie cure di fermenti sia locali che per bocca accompagnate da gel e creme vari ma senza nessun risultato.

Potrebbero esserci altri tipi di infezioni da ricercare, oppure potrebbe darsi che la flogosi mascheri quelle per cui ho eseguito gli esami dando il risultato per negativo pur in presenza delle stesse?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Assolutamente nessuna altra ricerca , deve soltanto eseguire pap-test di controllo con eventuali COLPOSCOPIE.
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 473XXX

Iscritto dal 2017
Grazie, ma se il bruciore persiste, o la flogosi continua a comparire, cose di cui il mio ginecologo è al corrente peraltro, c'è qualche specialista più "specializzato" a cui dovrei rivolgermi? Magari un esperto in malattie veneree?
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La infezione da HPV molto spesso è asintomatica.
Deve escludere la presenza di una Vaginite (candida, trichomonas, gardnerella, coli ...) o di una CERVICITE (clamidia, gonococco, micoplasmi ???) ed infine anche una VULVITE potrebbe dare la identica sintomatologia .
SALUTONI