Utente 943XXX
Egregio Dottore, le faccio una breve anamnesi della mia situazione.
ho 62 anni, peso 76 Kg, sono alto 165cm, circonferenza addominale 103cm.
Non sono iperteso, non fumo, sono astemio, ma ho una steatosi epatica documentata da ecografia. Mio padre era diabetico.

Negli ultimi anni ho sempre avuto valori glicemici intorno ai 108-110 e ho curato molto alimentazione e stile di vita (controllo le porzioni, mangio molta frutta e verdura, evito i dolci, integro le fibre e faccio sempre una passeggiata dopo i pasti), ma purtroppo non riesco a scendere di peso più di così!

Recentemente la glicemia a digiuno è risultata 114mg/dL, con Emoglobina Glicata (in HPLC) 5,90%.
Così ho eseguito anche una CURVA DA CARICO:
glicemia basale 104 mg/dL
glicemia dopo 60min. 256 mg/dL
glicemia dopo 120min. 162 mg/dL

L'assetto lipidico è:
Colesterolo TOT 195 mg/dL
Colesterolo LDL 134 mg/dL
Colesterolo HDL 38 mg/dL
Trigliceridi 117 mg/dL

Temo di essere prediabetico. Come devo comportarmi? E' consigliabile che io cominci a prendere qualche farmaco e a quale dosaggio?

GRAZIE

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Mauro Lombardo
28% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
dei valori che riporta quello più preoccupante è il valore di glicemia nella OGTT di 256. Consideri che in genere un valore superiore di 200 è indice di Diabete ( http://www.diabetes.org/pre-diabetes/pre-diabetes-symptoms.jsp ).
Valutando il suo caso clinico nel complesso direi che probabilmente è ancora nella fase di pre-diabete.
Nel suo caso la prima terapia è sempre la variazione dello stile di vita quindi restrizione calorica e aumento dell'attività fisica. Il suo peso attuale la colloca nella fascia del sovrappeso (bmi = 28 , vn 20-25) è opportuno quindi un calo di almeno 7-8 kg. A quel punto può ripetere la curva.
Eventualmente può essere necessario (solo DOPO l'inizio della terapia sullo stile di vita) l'utilizzo di un farmaco insulinosensibilizzante come la metformina.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 943XXX

Iscritto dal 2008
Egregio Dott. Lombardo,
la ringrazio innanzitutto per la risposta.
In effetti sono alcuni anni (almeno 6-7) che ho la glicemia a digiuno sempre al limite, e vista anche la familiarità per il diabete, mi sono sempre imposto un regime dietetico molto frugale: non tocco dolci, porzioni moderate, molte fibre, frutta e verdura. Inoltre salgo sempre le scale a piedi e dopo ogni pasto faccio una passeggiata di 15 min fuori casa.
Penso che grazie a questo comportamento sono riuscito a tenere abbstanza sotto controllo il problema, ma non riesco davvero a scendere di peso più di così!

Per questo, visti i valori anomali della curva glicemica, vorrei provare un aiuto farmacologico.
Vorrei chiederle a proposito di questa metformina, a che dosi sarebbe opportuno prenderla nella mia condizione?
GRAZIE DI NUOVO.
[#3] dopo  
Dr. Mauro Lombardo
28% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
deve considerare che la prescrizione farmacologica deve essere sempre il risultato di una visita medica. Le consiglio quindi di rivolgersi ad un medico dietologo specialista.
Cordiali saluti