Utente 712XXX
Salve,
Da molto tempo soffro di irsutismo.
All'eta' di 16 anni, avendo l'ovaio policistico, ha fatto un periodo di cura con Diane e Androcur poiche' dagli esami risultava alto in valore dell'ormone androgeno.

L'ovaio era guarito,ma la peluria no.
Ho la pelle chiara ma la peluria e scura e dura al tatto.

E' maggiormente localizzata al mento,anche sotto il mento, laterlmente il viso, sulle braccia e sul basso ventre, non che sulle gambe.

Avrei voluto liberarmene finalment seguendo dei cicli di luce pulsata, ma ho scoperto di essere incinta.

Si possono comunque effettuare dei cicli durante la gravidanza o devo comunque aspettare la fine?

Durante la gravidanza c'è il pericolo di un aumento di peluria?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Stia serena e proceda con la gravidanza astenedosi da qualsiasi trattamento: la Luce pulsata dermatologica è un trattamento non ionizzante e quindi sicuro, ma se vuole il mio parere personale, il sottoscritto per massima cautela e tutela non la esegue mai su pazienti in dolce attesa.

carissimi saluti
[#2] dopo  
Dr. Emanuele Di Pierri
24% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile concittadina,
gli ormoni della gravidanza esercitano degli effetti biologici notevoli anche a livello del ciclo del pelo, dei capelli e spesso possono persino produrre qualche modificazione dei nei.
La gravidanza come già detto dal collega è tra le pochissime controindicazioni assolute all'epilazione permanente soprattutto per i dispositivi medici atti a questo scopo.
Come già consigliatole, si goda serenamente questo bel momento della sua vita e rimandi il tutto a dopo l'allattamento.
Il Laser ad Alessandrite (Alexandrite) ad impulso lungo è quanto di meglio esiste per questo specifico impiego in quanto possiede una lunghezza d'onda di 755 nanometri che è selettiva per il bersaglio melanina contenuto nel bulbo del pelo, potendo trattare peli da biondi a neri purchè su pelle non abbronzata.
Questo laser è inoltre dotato di un grande diametro dello spot del raggio: particolarmente vantaggioso nelle grandi epilazioni di più aree corporee come nel suo caso: un grande diametro ed una rapida ripetizione degli impulsi consentono il trattamento di tutte le aree nell'ambito della stessa seduta.
Ricordi che pur trattandosi di epilazione medica progressivamente permanente, non può mai promettere il raggiungimento dei risultati desiderati in meno di un numero variabile di sedute compreso tra 4 - 5 ed 8 ad intervalli dapprima mensili e poi via via più lunghi.
Con questa tecnica in media in ogni seduta vengono distrutti circa il 20% dei peli in anagen (una delle tre fasi del ciclo del pelo).
Il medico al quale si affiderà le spiegherà meglio anche che poichè affinchè il raggio laser raggiunga il bulbo il pelo per fungere "miccia" deve essere presente anche se corto e dunque deve essere rasato con il rasoio e non devono pertanto essere preticate altre azioni depilatorie (ceretta strappo, mezzi meccanici ed elettrolisi con ago) nelle 4 - 6 settimane che precedono il trattamento laser.
Se desidera ulteriori informazioni su questa metodica potrà leggerle in un mio articolo pubblicato nella sezione MinForma di questo sito nella sezione Dermatologia.
I migliori auguri per la sua gravidanza anche in veste di papà in dolce attesa per la seconda volta.
[#3] dopo  
Utente 712XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dr.Di Pierri!
Allora vorra' dire che rimandero'.

Penso che fino ad allora userò la ceretta come "mezzo di distruzione"! :)

Vorrei sapere se, per la peluria sul ventre,visto la mia gravidanza, posso ancora utilizzare creme o meglio cerette: fa' un po' più male, ma almeno e' più duratura.
Grazie.
[#4] dopo  
Dr. Emanuele Di Pierri
24% attività
0% attualità
12% socialità
MATERA (MT)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Meglio cerette.. se proprio non ne puòfare a meno, o niente...
Cordiali saluti