Utente 454XXX
Buongiorno dottori,

chiedo un consulto circa un problema che mi perseguita da almeno un mesetto. Ma andiamo con ordine. Soffro di reflusso gastoesoafego, anche se ultimamente per cambio alimentazione e stile di vita è molto diminuito, e di forti emicranie. Su consiglio del medio ho effettuato a metà febbraio una risonanza magnetica del cranio per i continui mal di testa e vertigini. Esito: tutto nella norma.
Come accennato in precedenza, negli ultimi due mesi ho deciso di cambiare alimentazione, cercando di mangiare molta più frutta e verdura.
Ed è da allora che ho questo problema: gonfiore addominale e bruciore delle ossa del petto, é una sensazione che qualche mese fa non avevo, piuttosto mi sentivo la gola molto gonfia e dolori cervicali.
Oggi, per intenderci, questa sensazione e pesantezza la sento appena sotto lo sterno e le costole. A volte il bruciore si irradia alla schiena e allo stesso tempo avverto anche bruciore ai glutei, soprattutto quando resto del tempo in piedi (per esempio per cucinare…). è una sensazione strana, in quanto a livello intestinale sono abbastanza ‘regolare’ e a livello muscolare mi sento bene (faccio trekking, lunghe passeggiate, vado spesso a nuotare). La scorsa settimana ho effettuato un ecodoppler agli arti inferiori, ho soltanto delle piccole varici alla gamba sinistra, ma il tecnico ha detto di sentire la cardiologa, con la quale ho appuntamento tra due settimane per un elettrocardiogramma.
Un anno e mezzo fa eseguì una gastroscopia che non evidenziò nessuna anomalia e analisi delle feci (assenza dell’helicobacter pylori).

Al momento bevo raramente alcolici e cerco di evitare cibi acidi, come consigliato dal medico.

Vorrei gentilmente chiedervi se, nonostante quanto descritto, il reflusso può essere la causa di tutto ciò.

Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Francesco Caruso
20% attività
16% attualità
8% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2018
Salve,

cerco di fare la sintesi di quello che riferisci:

1) Reflusso gastoesoafego (gastroscopia di un anno e mezzo fa negativa, no helicobacter)
2) Forti emicranie (risonanza magnetica nella norma)
3) (a) Gonfiore addominale e (b) bruciore delle ossa del petto (dopo cambio alimentazione, cercando di mangiare molta più frutta e verdura)
4) Sensazione di pesantezza appena sotto lo sterno e le costole
5) Gola molto gonfia e dolori cervicali
6) Bruciore che si irradia alla schiena
7) Bruciore ai glutei, soprattutto quando resto del tempo in piedi
8) Piccole varici alla gamba sinistra (ecodoppler arti inferiori peraltro normale)

Tra due settimane farai un ECG con visita cardiologica.

Andiamo per ordine:

1) I sintomi 1 - 3b - 4 - 5 - 6 possono essere riconducibili ad una malattia da reflusso gastroesofageo. Il fatto che tu abbia fatto una gastroscopia negativa è rassicurante, ma se vuoi avere la certezza che sia o meno reflusso dovresti fare un RX transito digerente con gastrografin ed una pH-metria delle 24 ore.

Per il resto riferisci sintomi che vanno praticamente dalla testa (emicrania) ai piedi (altrimenti perchè fare un ecocolordoppler?), con esami peraltro sempre negativi. Non dico che non ci sia un problema e che tu non soffra di questa situazione, dico che magari l'origine del problema può essere un altra.

Sei sicuro di non star passando un periodo di stress, grossi cambiamenti di vita, problemi familiari o lavorativi, etc? A volte il corpo (e soprattutto l'apparato gastrointestinale) risponde a quello che succede sul sistema nervoso con sintomi che non hanno nulla a che vedere con il sistema nervoso, ma risolvendo i primi, si risolve tutto il resto.

Sintomi da reflusso e/o colon irritabile e/o gastrite di ndd sono i tipici problemi di chi attraversa un periodo di stress, un periodo di ansia, etc; poichè il sistema digestivo è estremamente innervato, ciò che succede sul sistema nervoso spesso si scarica sul apparato digerente.

Magari non è il tuo caso, ma spesso succede che i pazienti cercano delle cause organiche, a problemi variegati, che in realtà hanno un'unica origine.

Spero di esserti stato utile
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 454XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno Dr. Caruso,

grazie della sua esauriente risposta.

Effettivamente gli ultimi due anni non sono stati facili dal punto di vista familiare, e pur non essendo un tipo ansioso, tutto ciò ha influito sul mio corpo-mente.

Ha assolutamente ragione quando dice che si 'cercano delle cause organiche, a problemi variegati, che in realtà hanno un'unica origine'. Purtroppo non è facile trovare un equilibrio.

Per quanto riguarda il reflusso, già mi consigliarono di fare una RX del tratto digerente, che purtroppo non feci. Tra un mesetto dovrei tornare in Italia e magari ne approfitto per farla.

Grazie ancora delle sue parole,

le auguro una buona giornata.