Utente 960XXX
Buongiorno a tutti, ho 25 anni e l'altro giorno su mia richiesta ho sostenuto una visita urologica per controllare che fosse tutto a posto dato che non l'avevo mai fatta e ho avuto un caso di tumore ai testicoli nella mia famiglia, ho preso al balzo le ferie e mi son fatto prescrivere qualche esame dal mio medico; se non che l'urologo che mi doveva visitare mi ha chiesto se avessi problemi specifici, e dato che già c'ero gli ho fatto presente che durante un rapporto con la ragazza con la quale sto uscendo durante la penetrazione ho sentito una fitta tipo strappo e mi si era fatta una lacerazione di circa mezzo cm alla base del glande alla mia destra, in una decina di giorni si è sistemato tutto e io ho praticato lo stesso masturbazione. Lui ha osservato il pene e mi ha detto che secondo lui di lacerazioni non ce n'erano state e che però è meglio recidere il frenulo perchè, a domanda, ho risposto che effettivamente quando ho l'erezione tira un pochino, però non è che mi crea problemi o dolori. Lui mi ha detto, è un'operazione semplice, dura poco e non comporta problemi di sorta, e onde evitare che ti si rompa durante i rapporti per evitare la situazione spiacevole è meglio farlo anche perchè ti si potrebbero creare emorragie e robe così. Ora, io onestamente non voglio farla l'operazione perchè se mi si deve rompere lo farà in modo naturale e anche se fosse ci penserò al momento. Visto anche che ultimamente ho perso un po di appetito sessuale ed inoltre ho un problema di insofferenza ai preservativi, non vorrei perdere sensibilità al pene come ho letto ed è la fine. Premetto anche che son stato con due ragazze, con la prima abbiamo fatto a meno dei preservativi e con la seconda penso che faremo uguale, quindi voglio dire, forse dovrei provare altri preservativi rispetto a quelli standard che magari non fan per me, purtroppo quando li indosso perdo l'erezione, ma non penso sia un vero problema al pene, dovrei solo provare. In totale il consulto che vi chiedo è per cercare di capire se effettivamente va fatta questa operazione oppure posso anche aspettare e se mi si "romperà" naturalmente sarà la stessa cosa, se è meglio un consulto anche con un andrologo oltre che a quello già avuto con un urologo e che conseguenze ha questa operazione, che, in quanto tale, non è un gioco..so per esperienza che la medicina non è una scelta esatta, e anche se l'infermiera mi dava dello stupido perchè non volevo prenotare la frenulectomia io preferisco avere 100 pareri e farla dopo, avendo anche buttato via i soldi che farla per poi sentirmi dire che potevo anche evitarla, dato che il pene è lì da 25 anni, ha sempre fatto il suo dovere..vi ringrazio anticipatamente per le vostre risposte. Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se ha delle lacerazioni e sente "tirare" durante il coito,non e' vantaggioso attendere la "naturale" (?!) lacerazione del frenulo che,tralaltro,
potrebbe verificarsi in qualsiesi momento e luogo...Se non sopporta il profilattico si organizzi per farne a meno ma non credo che sia un problema di standard o meno.Quanto all'intervento di frenuloplastica,e' ambulatoriale,privo di rischi e che richiede solo un po' di attenzione in piu',considerando lo stato d'animo del Paziente.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 960XXX

Iscritto dal 2009
Caro dottore, la ringrazio per la celerissima risposta. giusto oggi pomeriggio sono andato dal mio medico che mi ha visitato anche lui perchè volevo avere il suo parere, sempre premettendo che io sta operazione non la voglio fare; lui mi ha detto che secondo lui il frenulo può andare e l'operazione non è così necessaria come l'ha descritta l'altro medico, pertanto se non voglio farla e durante la penetrazione non mi crea problemi posso andare avanti come ho sempre fatto, poi se ci saranno ulteriori lacerazioni o robe così vedrò al momento il da farsi. Invece per quanto riguarda la storia del profilattico secondo lei cosa può essere, un fattore psicologico? Grazie ancora e a risentirla.