Utente 243XXX
Egregio Dottore,
le scrivo dal momento che sono allarmato per un episodio che è capitato nel pomeriggio della giornata odierna. Intorno alle 14:00 mi sono recato fuori dal mio posto di lavoro in pausa dovendo inoltrare un audio vocale con il mio smartphone ad un amico, premetto che indosso da circa tre mesi un paio di occhiali acquistati da un ottico con protezione blue control SENZA GRADAZIONI (dal momento che non ho alcun disturbo visivo) anti luce blu visto che mi trovo quotidianamente in contatto con schermi che emettono questo tipo di luce fastidiosa sto anche riscontrando benefici da quando li indosso... sono di una nota marca produttrice di lenti apposite top del settore. In questo frangente in cui mi trovavo fuori indossavo per l'appunto questi occhiali e nel momento in cui inviavo il vocale avevo in mano il mio telefono in posizione obliqua nei pressi della bocca e inclinato vicino alla parte destra del mio viso. La durata di quest'ultimo è stata di circa otto minuti durante i quali mi muovevo senza rimanere fisso nello stesso punto, al mio rientro in azienda ho subito notato che nel momento in cui sbattevo le palpebre si presentava per qualche impercettibile istante nella parte centrale leggermente a destra del mio campo visivo una macchiolina scura solo nel momento in cui come già ribadito chiudo le palpebre. Mi sono subito allarmato perchè questo disturbo visivo non passava e non è ancora del tutto scomparso dato che sono circa le 18:00 e seppur notando un miglioramento mi compare anche in questo momento in cui sto digitando a schermo questa macchiolina. Coprendomi banalmente gli occhi a turno noto che è imputabile all'occhio destro dato che coprendo in sinistro non riscontro la benchè minima alterazione, nel momento in cui copro il destro nel punto di messa a fuoco centrale dell'occhio riscontro un lievissimo alone scuro come se non fosse del tutto a fuoco. La mia ovvia deduzione è che il telefono posto in quella posizione obliqua abbia per effetto della rifrazione della luce solare creato un danno mi auguro NON permanente alla retina... ho il grande timore che questo sia un trauma irreversibile vorrei capire se questo fenomeno è normale che per una casistica come la mia descritta possa protrarsi anche per qualche ora dopo l'evento ed in generale la sua opinione riguardante alla situazione occorsa.

Ringraziandola anticipatamente porgo

Cordiali Saluti

M.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
il disturbo dovrebbe essere già passato
se cosi non fosse faccia un salto qui domani a qualsiasi ora (se vuole)
[#2] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
Egregio Dottore,
la ringrazio per la risposta e le scrivo per aggiornarla inerentemente alla vicenda in essere. Ieri mattina al mio risveglio il disturbo sopracitato non mi è passato e mi sono pertanto recato presso il PS Oftalmico del Fatebenefratelli di Milano per una visita. I dottori hanno dapprima eseguito un Esame Obbiettivo ad entrambi gli occhi risultante OOV 10/10 NAT e successivamente hanno provveduto ad una analisi della superficie retinica con OCT che è risultata per quanto riguarda l'occhio destro alla voce referto DISTACCO EP + NEUROEPITELIO e come diagnosi conclusiva SOSPETTA CRSC. Mi è stata quindi prescritta una terapia con INDOCOLLIRIO 1 GOCCIA X 3 VOLTE AL DI' PER 10 GIORNI + DIAMOX E POTASSION 1 SOMMINISTRAZIONE AL DI' PER 5 GIORNI. Mi è stato inoltre prescritta una nuova ripetizione di OCT + FAG. I valori risultanti per l'OCT relativi all' Average Thickness sono di Center: 423 nm - Central Min: 299 e Central Max: 485 nm per l'occhio destro mentre di 233 - 225 e 332 per l'occhio sinistro. Mi sono un pò documentato dopo ieri e ho letto che generalmente questa patologia regredisce spontaneamente dopo 2/3 mesi i miei timori sono più che altro relativi a una persistenza dello scotoma che visualizzo ogni qualvolta chiodo la palpebra dell'occhio destro oltre che per il fatto dell'eventuale pieno recupero dell'acuità visiva dopo la fase acuta in oggetto... in base ai parametri che le ho fornito riesce a dirmi se sono particolarmente allarmanti i valori dell' OCT? Cosa ne pensa?

Cordiali Saluti

M.