Utente 493XXX
Salve , ho 40 anni sesso maschile...da 8 sempre sofferto di casi di acido di stomaco controllati con inibitori anche con singola pastiglia ogni tanto e sempre fatto vita normalissima casi sporadici...questi negli anni sempre più fitti fino a gennaio che non passava con inibitori presi sovente...ora fatto gastro endoscopia trovato ernia iatale cm 2-3 non erosiva e gastrite biliare..no Barrett o erosioni varie..cardias ovviamente risale da ernia scivolo. Fatto esami no helicobatter e esami sangue feci a posto. Il medico specializzato mi ha dato cura con esomaprozolo 2.0 due al di..e gavisvon crema da bere...
Il punto che dopo due mesi mezzo se dieta ferrea sto al limite coi sintomi poi come mollò pastiglie si scatena inferno nel esofago...ora con levoprade sembra meglio e una di inibitore...con raniditina sembra meglio che esomaprazolo...xo a oggi sempre a dieta ferrea perso 13 kg in 4 mesi...xche hobilterrore a mangiare e soprattutto più che risalita del cibo ho sensazione di vapori alitosi in bocca lingua che frigge...dolore che sopporto e durante giornata lavorativa manco sento solo se corico...pensò questa condizione rimanga a vita xche non tornerò più come prima a vita normale...non so come far passare il tutto...grazie
[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tratta di reflusso che deve essere adeguatamente trattato con i farmaci, se non c'è un buon controllo sarà utile eseguire un studio con la ph-impedenzometria esofagea. Ovviamente dovrà essere seguito da un gastroenterologo.


Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 493XXX

Iscritto dal 2018
La ringrazio x la velocità della risposta...son seguito dal gastroenterologo specializzato che mi ha somministrato cura detta sopra con omeprazolo dove a dir sua sembrava che risolvevo il problema e potevo mangiare di tutto sotto copertura di protettivo...appunto invece io vedo che nonostante ferrea dieta sto al limite dei sintomi...il vapore che sento e mi da bocca cattiva e inappetenza lo provo appena alzato o dopo un po coricato cmq sempre stomaco vuoto o quasi...dirò al medico in cura di fare questo esame da lei indicatomi x trovare cura spero più adeguata...anche se ho già capito indietro non si torna e prenderò a vita medicinali e si fara dieta rigida che poi è il problema minore come sacrificio...basta risolverla xche cmq fastidiosa...unica cosa che le chiedersi è quale farmaco aggiungere?? Aumentare ancora dosaggio emopraxolo??...Visto che il mio medico dice che si cura solo con inibitori pompa e svuota stomaco tipo levroprade!!! L operazione me l ha da subito sconsigliata. Saluti cordiali.
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'esame che le ho indicato è importante per capire se il reflusso è anche biliare. Può comunque assumere i nuovi protettori dell'esofago a base di acido ialuronico e condroitin-solfato.
[#4] dopo  
Utente 493XXX

Iscritto dal 2018
Grazie x la risposta e attenzione rivolta, mi da speranza di una possibile miglioramento almeno da far vita un po più normale x quanto riguarda alimentazione e bruciore....ne parlerò col mio medico curante di questi altri inibitori consigliatemi e visita pH...distinti saluti.
[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene. Auguroni.