Utente 488XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 20 anni, altezza 1.81m, peso 62kg. Da un anno a questa parte avrei voluto/vorrei iniziare a fare un po' di pesistica per prendere qualche kg di muscolo. Come tutti sanno per incrementare la massa muscolare oltre all'allenamento è necessaria una dieta iperproteica e ipercalorica. 8 mesi fa ho iniziato a rispettare questa dieta (non in modo ferreo) ma si è presentato dopo poco un dolore al lato sinistro dell'addome, sotto le costole, poco sopra dell'ombelico. Ho fatto una visita e mi è stato detto che all'aumentare delle proteine occorre aumentare anche l'acqua e che oltre gli 1.3g x kg al giorno occorre bere 3 litri d'acqua al giorno. Così ho fatto, ma il dolore non è minimamente passato. Ho provato più volte a riprendere la dieta ma dopo una settimana puntualmente questo dolore mi ha costretto a fermarmi. Ho fatto un test sulle intolleranze alimentari dal quale è emersa la mia intolleranza al lattosio, così ho eliminato latte e carne bovina, senza risultati. Ho provato anche ad introdurre la quantità indicata di proteine senza ricorrere ad alimenti di origine animale ma non è cambiato nulla: nel momento in cui aumento le proteine inizia a farmi male quel punto al lato sinistro dell'addome, indipendentemente da quanta acqua io beva e dal tipo di proteine.
Preciso che a volte oltre al dolore addominale ho registrato picchi di pressione molto alti e una sorta di prurito/fastidio al collo, sotto la base della mandibola.
Posso escludere che sia un fatto dovuto all'allenamento in quanto nel momento in cui abbasso le proteine il dolore sparisce, sia che io mi alleni a massimo regime sia che riposi.
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
gentile utente, non ho trovato grosse falle nel suo iter di rinforzo muscolare. Le proteine, teoricamente sarebbero tossiche per l'organismo sopra i 1,8 gr per chilo corporeo. Giusto il suggerimento di aumentare la quota idrica ma non ha avuto risultati. A questo punto le resta soltanto di fare esami del sangue volti alla funzionalità epatica e renale, una ecografia addome superiore ed inferiore ed eventualmente una diretta renale. Le proteine vengono "lavorate" da fegato e reni che potrebbero in qualche modo risentire di questo sovraccarico. Cordiali saluti.
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it