Utente 223XXX
Buonasera dottori,vorrei chiedervi un parere per me molto importante.Sono una ragazza di 30anni,il 18 marzo del 2008 mi sono sottoposta a mezza iniezione di botulino,per le rughe glabellari del naso da un chirurgo plastico.Io allora avevo una tiroidite di hashimoto e non lo sapevo..A maggio si gonfia l'occhio destro,e presento una congiuntivite.L'oculista prova a curarmela ma niente da fare.La situazione perdura fino a novembre,momento in cui la situazione slitta pure nell'occhio sinistro.A dicembre la situazione peggiora ulteriormente,e vengo ricoverata,con la diagnosi pseudotumor dell'orbita con dacrioadenite e disomogeneità delle ghiandole salivari.I medici sospettano una sijogren,ma sto attendendo l'esito degli esami.Quel che vorrei sapere è se è stato il botox ad innescare questo processo autoimmune.Se non l'avessi fatto,io ora non starei così?io prima del fatidico 18 marzo non avevo nessun problema.Tengo molto ad un vostro parere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Gentile signora, la sua domanda e' troppo speculativa, come si fa a sapere cosa sarebbe successo se ...?

Comunque: la tossina botulinica paralizza i muscoli, stop. la durata nel tempo del suo caso, la sopravvenuta bilateralita', il lungo intervallo fra 18 marzo e esordio maggengo della patologia oculare mi fanno propendere per il no. E' la solita vicinanza temporale che viene scambiata per causale.

Se i gonfiori oculari sono dovuti alla infiammazione autoimmune delle lacrimali, prima occorrono le prove (SSA-SSB, RMN cranio, al limite biopsia) e in caso positivo si puo' limitare il danno con la terapia cortisonica.

Come tutti gli organi, salivari e lacrimali sono sovradimensionate rispetto al fabbisogno. Il problema non e' se adesso ha una adenite, ma quale sara' la riserva funzionale al termine del processo infiammatorio e riparativo.

[#2] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2006
Il fatto è che mi sento in teribile colpa per l'accaduto,mi sento responsabile di tutto,mi sono rovinata un futuro per una stupidaggine.Non faccio altro che pensare che se non l'avessi fatto non starei così.Sbirciando dei libri di immunologia,ho letto che i processi autoimmuni sembri si inneschino in presenza di 2 condizioni
1)soggetti predisposti geneticamente
2)questi soggetti predisposti geneticamente entrano in contatto con un virus,un batterio,una infezione,o una sostanza (botulino?),che fa impazzire il sistema immunitario
Le riporto un un passo:
"un fattore causativo pericoloso delle malattie autoimmuni è la presenza di sostanze tossiche nel tessuto connettivo(mesenchima).Nel capitolo Pulizia Organica,abbiamo visto come l'organismo dalle 15 del pomeriggio,fino alle 3 del mattino,provveda alle ricostruzione dei tessuti e come sia importante la purezza del tessuto connettivo,perchè,se non lo fosse,le nuove proteine includeranno nella loro struttura anche del materiale estraneo all'organismo,ed il sistema immunitario le attaccherà per eliminarle".Il botulino l'ho iniettato il 18 marzo,ma il suo effetto dura al massimo sei mesi.Io ho pensato che rimanendo per quel tempo in fronte,non c'è stata purezza del tessuto connettivo,e magarisi è verificato un meccanismo di mimetismo molecolare.E poi io allora avevo una tiroidite di hashimoto e non lo sapevo.Ho anche letto che nei malati autoimmuni è meglio non iniettare il botox,perchè?Cmq mi ero dimenticata di dirle che dopo il 18 marzo ho avuto anche una depressione,non so se possa aver influito..Per quanto riguarda la malattia sono molto demoralizzata,perchè so che la sijogren è una malattia incurabile,e che cortisonici e imunosoppressori servono a ben poco,perchè le ghiandole sono destinate a essere completamente distrutte.So anche di andare incontro ad una forte perdita della vista.Mi creda,ho 30anni,dovrebbe essere il periodo più bello della mia vita,invece vorrei sparire già domani,vedo solo giorni tristi e infelici davanti a me
[#3] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Signora lei dovrebbe essere piu' selettiva nelle sue
letture, o altrimenti detto, essendosi imbattuta in testi-spazzatura, lei dovrebbe esercitare un maggior giudizio critico su quello che riporta. Veramente lei crede alle grandi pulizie del connettivo fra le 15 e le 3 di notte? da quel dettaglio sconclusionato, tutto il resto perde credibilita'.

La tossina, peraltro iniettata in dosi femtomolari (= pochissime molecole), il massimo che puo' fare al sistema immunitario e' causare la produzione di anticorpi IgG o IgE anti tossina. Per il che la prossima dose di trattamento o viene inattivata o magari le fa venire un'allergia.

la verita' e' che siamo esposti ogni giorno a milioni di stimoli immunitari totalmente inavvertiti, ciascuno dei quali potrebbe o non potrebbe avere conseguenze, per lo piu' neanche "esplosive" (la tossina mi innesca il sjogren, azione-reazione) ma cumulative.

Se lei ha gia' una tiroidite accertata potrebbe sviluppare altre forme autoimmuni. Quello che ha agli occhi potrebbe (ma anche no, senza dati di fatto) essere un sjogren.

Se il sjogren si mangia TUTTO il parenchima lacrimale e se lei va a vivere in AFRICA, allora si', alla fine per lo sfregamento potrebbe patire abrasioni corneali e alla fine opacare la visione.

Viceversa altrimenti basta un residuo lacrimale e un trattamento con lacrime artificiali e la sua cornea sopravvivera' alla faccia del sjogren.

[#4] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio nuovamente per la risposta.NON HO LA BENCHè MINIMA INTENZIONE DI RIPETERE IL BOTULINO.Per quanto riguarda la malattia,mi ha appena telefonato l'ospedale,e mi hanno messo in contatto con un reumatologo ,che vedrò mercoledì.Intanto mi hanno detto che ho gli anticorpi sijogren negativi,e che per ora ho solo gli ana positivi e anticorpi antimucosa gastrica.Ho fatto la rmn orbite da cui risulta che ho uno pseudotumor infiammatorio con dacrioadenite.In ospedale mi hanno fatto una ecografia delle ghiandole salivari,da cui risulta disomogeneitò delle ghiandole,infatti,ultimamente avverto anche scarsa salivazione e gonfiore delle ghiandole salivari a momenti alteri,che mi hanno creato un disturbo alle orecchie.Inoltre ho notato una secchezza delle mucose,pelle e naso,e anche vaginali.Sento come dei formicolli alle gambe e ho una febbricola costante di 37.A volte avverto dei dolori al petto ,e ai fianchi.Sinceramente sono molto preoccupata,dalle analisi svolte in ospedale sembra che tutte le analisi siano negative,tranne gli ana che sono positivi,e gli anticorpi antimucosa gastrointestinale che sono positivi.Non sto tranquilla perchè vedo tanti problemi,e il coinvolgimento delle ghiandole salivari mi da molto fastidio.
[#5] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
complimenti agli ospedali della capitale, che telefonano ai pazienti a mezzogiorno di sabato

niente SSA e SSB = niente sjogren

ANA con che titolo e che pattern?
APCA con che titolo?

[#6] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2006
Non lo so,perchè mi devono spedire i referti.In prima battuta gli ana erano 1:80,pattern omogeneo.Adesso li hanno ripetuti, e mi devono spedire i referti.Ma se gli anticorpi sjogren sono negativi,vuol dire che non ho sijogren,oppure potrei averla anche con gli anticorpi negativi?dottore io sento pure le fitte al petto,e certe volte dolore ai fianchi..ma cosa sta succedendo?
[#7] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2006
dottore,vorrei chiederle anche un'altra cosa:perchè il botox non si può iniettare a chi ha malattie autoimmuni?