Utente 104XXX
Salve, Sono un uomo di 36 anni sono uno sportivo, almeno 6 0re di palestra la settimana, premetto che sto curando da 7 giorni una esofagite da reflusso attraverso l'uso di una compressa al giorno di Pantorc 40 mg, e l'ingestione di un gel antireflusso glaviscon dopo i pasti principali, spesso mi accade di avvertire un dolore costante al petto localizzato principalmente sulla parte centrale del torace con delle fitte che si manifestano a intervalli non regolari di tempo sul lato destro, in particolar modo questo disturbo si evidenzia/accentua o dopo mangiato o mentre fumo (non sono un gran fumatore di media 8 sigarette al giorno), ho effettuato una visita cardiologica (ECG ed ecocardio) le analisi non hanno riscontrato alcuna anomalia se non un leggero aumento del battito cardiaco, che a detta del cardiologo è dovuto proprio al reflusso esafageo e ad una piccola ipertensione dovuta allo stress lavoartivo che a sua detta faccio bene a compensare con lo sport. Inoltre voglio sottolineare che a causa di disturbi erettili assumo il mercoledi e il sabato una compressa di Cialis 10 mg da circa un anno. Fino a pochi mesi fà non avevo assolutamente nessun dolore o problema di sorta, adesso la comparsa di questi dolori mi sta creando un pò di ansia non vorrei che i medicinali cialis e pantorc possano interagire negativamente, oppure non vorrei che questo dolore che purtroppo accuso anche senza assumere il cialis sia un effetto collaterale dello stesso. Grazie in anticipo del vostro consulto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
il reflusso gastroesofageo potrebbe da solo giustificare il sintomo da lei lamentato, tanto più che gli accertamenti cardiologici eseguiti non hanno, a suo dire, mostrato anomalie. Senta il suo medico curante per valutare l'eventuale esecuzione di una prova da sforzo, che potrebbe trovare indicazioni se fossero presenti fattori di rischio coronarico (oltre il fumo, ipertensione arteriosa, dislipidemia, diabete, familiarità etc).
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio infinitamente per il consulto avvenuto in tempo davvero rapidissimo.