legamenti [Ortopedia]

Definizione: E' una delle 5 componenti dell'articolazione. Può anche trovarsi in sede exrtarticolare. E' una struttura di tessuto connettivo compatto con capacità viscolelastiche che guida e consente i movimenti articolari contribuendo alla stabilità (Dr. Antonio Valassina)

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "legamenti"

  • Caduti nella "Rete": il fenomeno dell'internet dipendenza
    Psicologia - I cambiamenti indotti dall'utilizzo delle nuove teconologie della comunicazione e da Internet impongono un’analisi dei rischi psicopatologici ad essi correlati, tra questi, ovviamente, quello della dipendenza.
     
  • SPALLA - le cause del dolore, del ridotto movimento e le modalità diagnostico-terapeutiche
    Ortopedia - Il dolore di spalla può essere isolato o accompagnato a riduzione del movimento. Molte possono essere le cause che possono determinare tale evenienza. In questa articolo si esplorano le cause che possono danneggiare la spalla, le patologie principali, l'iter diagnostico che porta alla diagnosi, le strategie terapeutiche ed infine un cenno alle principali strategie terapeutiche.
     
  • Le fratture del piatto tibiale
    Ortopedia - Le fratture del patto tibiale sono il risultato di un trauma ad alta o bassa energia. Il tipo ed il grado di scomposizione rappresentano un fattore importante nella valutazione del trattamento da adottare. L' obbiettivo finale e' la prevenzione della rigidita', dell' instabilita' e dell' artrosi tardiva del ginocchio e di un risultato funzionale insoddisfacente.
     
  • Frattura del capitello e del collo del radio
    Ortopedia - Le fratture del capitello e del collo del radio appartengono al grosso capitolo delle fratture del gomito. Sono lesioni comuni che avvengono in circa il 20% di tutti i traumi acuti del gomito e incidono per circa il 33% di tutte le fratture del gomito, includendo sia il capitello sia il collo sia entrambi. Per lo più si riscontrano come fratture isolate ma possono arrivare fino al 90% associate ad altre lesioni del gomito. Le particolari caratteristiche biologico-anatomiche influiscono sull'incidenza della frattura del capitello radiale rispetto a quella del collo. Infatti, le prime capitano più frequentemente nell'adulto mentre le seconde più nei bambini. Tale particolarità è dovuta al fatto che nei bambini in via di accrescimento, la regione metafisaria è meno resistente e quindi più debole e predisposta alla lesione.
     
  • Il gomito rigido
    Ortopedia - La rigidità del gomito è studiata da molto tempo ma, nonostante ciò, solo negli ultimi anni si è avuto un ampliamento e perfezionamento delle cause grazie all’avvento dell’Artroscopia. La storia anamnestica completa deve essere quanto più meticolosa possibile e dovrebbe includere l'inizio, la durata, il carattere e la progressione dei sintomi. E’ essenziale ricercare eventuali traumi pregressi con relativa diagnosi formulata; patologie concomitanti come l'emofilia con emartrosi derivanti o condizioni neurologiche che coinvolgono spasticità; trattamenti effettuati, chirurgici e non, ed eventuali complicazioni; decorso storico della rigidità. Non sempre il trattamento chirurgico è indicazione assoluta ma solo in quei casi di grave rigidità. Un cenno a parte viene fatto per la prevenzione di questa grave patologia
     
  • Turf Toe o alluce da tappeto erboso: una lesione traumatica ancora poco conosciuta
    Ortopedia - Negli ultimi 20 anni la traumatologia dello sport ha visto l’incidenza dei traumi distorsivi dell’alluce soprattutto in alcuni sport come il calcio, il basket e il tennis. Importanti fattori predisponenti sono rappresentati dall'impiego di scarpini troppo flessibili ma soprattutto l’introduzione di superfici da gioco artificiali
     
  • La spalla instabile
    Ortopedia - L'articolazione della spalla è una delle più instabili del corpo umano, un esempio molto esemplificativo si fa paragonandola ad una pallina da golf appoggiata sul “tee”. In tutte le sue posizioni durante la rotazione, infatti, la testa omerale prende contatto solo nel 25-30% con la superficie della glena. La sua stabilità è affidata, pertanto, esclusivamente ad alcuni elementi anatomici - labbro glenoideo, capsula e muscoli - che tengono ben aderente la testa omerale alla glena durante tutti i movimenti. L'articolo affronta l'argomento delle instabilità della spalla alla luce della recente letteratura
     
  • Da maghi e fattucchieri e non dallo psicologo o dal medico: fenomeno in aumento, come difendersi?
    Psicologia - Ogni giorno in Italia decine di migliaia di persone decidono anziché consultare un medico o uno psicoterapeuta, di rivolgersi a presunti maghi e ciarlatani vari nel vano tentativo di risolvere problematiche perlopiù psicologiche ma anche di salute. Sette spirituali e fattucchieri plagiano persone di ogni età, istruzione e ceto sociale, riuscendo ad accaparrarsi non solo soldi ma anche favori sessuali e ricompense materiali. Che diffusione ha questo fenomeno? Come fare per tutelarsi?
     
  • Amicizia, benessere mentale, salute del corpo
    Psichiatria - Un esame congiunto e una riflessione sull'insieme di ricerche scientifiche che correlano i rapporti di amicizia e la loro qualità al grado di benessere fisico e psicologico
     
  • La scapola alata
    Ortopedia - Con il termine di “Scapola Alata” si definisce un assetto anomalo della scapola in cui il margine mediale, quello più vicino alla colonna vertebrale, è sollevato rispetto al piano toracico. Può essere monolaterale o bilaterale. Vi sono diverse forme più o meno gravi che dipendono, sostanzialmente, dalle cause che l’hanno procurata. L’incidenza di tale patologia è molto più frequente di quanto si possa immaginare anche perché producendo una scarsa o addirittura assente sintomatologia, di rado i pazienti si rivolgono allo specialista per un controllo e il riporto statistico . Sono soprattutto colpiti i ragazzi tra i 12 e 15 anni in quella fase che viene chiamata “proceritas secunda” (periodo di maggior accrescimento strutturale osteoarticolare). Non è difficile però riscontrala anche nella fase più adulta come conseguenza di alcune particolari forme morbose. A invogliare il paziente a sottoporsi a un controllo sono sintomi come: mutamento estetico, debolezza muscolare e, in casi particolari, il dolore.
     

Consulti relativi a "legamenti"

News relative a "legamenti"

  • Recupero intervento L.C.A: tempi e biologia
    Ortopedia - Ci si sottopone ad un intervento chirurgico di ricostruzione del legamento crociato anteriore per due finalità, una a breve e l’altra a lungo termine: breve termine: per provvedere alla stabilità ed alla funzionalità del ginocchio ovvero riportare il soggetto ad un livello di attività precedente all’infortunio lungo termine: per prevenire o diminuire la pos [continua...]
     
  • L’epidemia della solitudine
    Psicologia - L'isolamento sociale è “un’epidemia crescente” sempre più riconosciuta come fattore di rischio per la salute dell’individuo con conseguenze fisiche e psicologiche. Dal 1980, la percentuale di adulti che vivono questa condizione è raddoppiata dal 20 per cento al 40 per cento. Negli Stati Uniti circa un terzo delle persone con un’et& [continua...]
     
  • L’età senile quale fattore di rischio nella spalla dolorosa
    Ortopedia - L’età giovanile ha tante prerogative ma certamente una delle più apprezzabili è sicuramente quella che sostiene e mantiene l’integrità dei tessuti anatomici della spalla anche se è pur vero che, diversamente, alcune patologie, di questa importante regione anatomica, possono svilupparsi più facilmente in questa epoca di vita che in una età [continua...]
     
  • COME SOPRAVVIVERE A QUEI "TERRIBILI DUE ANNI". I bambini e i loro capricci
    Psicologia -   I “terribili due anni”, o “terrible twos” in inglese, indicano quel periodo che va dai 18 mesi ai 3 anni in cui i bambini diventano testardi, capricciosi, rispondono con un deciso NO ai genitori e cadono spesso in pianti inconsolabili. I genitori leggono spesso questi comportamenti come manifestazioni oppositive, vere e proprie “lotte di potere” che il b [continua...]
     
  • Adolescenti e cellulari: istruzioni per l’uso
    Psicologia - Cellulari e social network, sogno e incubo. Sogno per i ragazzi che le vivono come indispensabili alle relazioni sociali. Incubo per i genitori che non sempre riescono a star dietro ad una realtà fatta di parole, immagini, siti web e di collegamenti on line. Secondo una recente indagine, il 54% dei ragazzi compresi tra i 10-11 anni usa un cellulare; tale percentuale cresce al 79% vers [continua...]
     
  • Adulti che hanno paura del buio: parliamo di “Acluofobia”
    Psicologia - La paura del buio non è un’esclusiva del bambino e può interessare anche gli adulti, o meglio, coloro che almeno all’anagrafe hanno raggiunto la maggiore età. E', infatti, sempre sintomo di una personalità infantile e non c’è nulla di cui vergognarsi, ma tanto su cui poter lavorare per conoscerla e conoscersi. Essere adulti significa perce [continua...]
     
  • 5 Congresso Nazionale Aimo: laser e cataratta
    Oculistica - Si e' concluso ieri il 5 Congresso Nazionale dell'AIMO Associazione Italiana Medici Oculisti Presidente Alessandro Galan.   L'importante Congresso Nazionale AIMO è da sempre l'occasione nella quale si illustrano  i brillanti risultati raggiunti dalla microchirurgica oculare e dalla Clinica Oculistica in Italia. I video collegamenti da Ospedale Oftalmico di Ro [continua...]
     
  • Videocatarattarefrattiva 2014
    Oculistica - "JANACH" 2014 Collezione privata Antonello Spinnato Janach (Como)     “VIDEOCATARATTAREFRATTIVA 2014” è il Congresso internazionale di chirurgia oculare che raccoglie i maggiori esperti internazionali, da 36 anni. “Videocatarattarefrattiva 2014” si e' inaugurato ieri 10 ottobre 2014. L'importante congresso internazionale e' sempre l'occasi [continua...]
     
  • Autismo e cervello: troppi collegamenti tra i neuroni alla base della malattia
    Neurologia - I disordini dello spettro autistico sono caratterizzati da difficoltà di interazione sociale, deficit di comunicazione e comportamento ripetitivo. Da un punto di vista anatomico, è stata riscontrata già da alcuni anni la particolare densità di collegamenti sinaptici tra neuroni in alcune zone della corteccia cerebrale nei soggetti autistici, ed è stata attribuit [continua...]
     
  • Trapianto del cervello fra due anni? No, almeno fra duemila, forse...
    Neurochirurgia - Un neurochirurgo il dr. Sergio Canavero di Torino ha annunciato che è pronto ad eseguire il trapianto del cervello entro due anni. E’ una notizia simile a quella della scoperta della fusione fredda, ovvero di un evento impossibile! E vediamo perché: a cosa serve il trapianto di un organo? A sostituire quello malato con uno sano! Bene, se il mio cuore è in  [continua...]
     

Consulti recenti su "legamenti"



  Il termine legamenti è stato visto 5578 volte.
 

Specialisti in Ortopedia:


Trova il tuo Ortopedico »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  11/10/2015 - 0,42         2000-2017 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy