markers [Medicina generale]

Definizione: Questo termine, al plurale, indica i marcatori, che in biologia e medicina, servono ad indicare per esempio una molecola che può identificare la presenza di un determinato tessuto, anche patologico. (Dr. Giovanni Beretta)

Voci correlate:   Acaro    Acidosi    Acufene    Addome  

 
 

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "markers"

  • Le cisti ovariche
    Ginecologia e ostetricia - Quanto è importante diagnosticare precocemente le cisti dell'ovaio, che spesso, nelle fasi iniziali sono asintomatiche.
     
  • I marcatori tumorali (tumor markers)
    Oncologia medica - I marcatori tumorali sono proteine, ormoni o altre sostanze presenti nel tumore o circolanti nell'organismo che possono segnalare la presenza di un tumore. Ma possono essere aspecifici.
     
  • I più importanti esami di laboratorio in Ginecologia ed Ostetricia
    Ginecologia e ostetricia - In ambito ostetrico ginecologico, numerose sono le indagini di laboratorio che possono essere prescritte sia come controllo di routine sia come mezzo di diagnosi per eventuali condizioni patologiche.
     
  • Il prurito
    Allergologia e immunologia - Il prurito è un sintomo soggettivo molto comune che può accompagnare malattie cutanee diverse, presentarsi localizzato, spesso generalizzato e senza obiettività cutanea.
     
  • Endometriosi ed alimentazione
    Ginecologia e ostetricia - Alcune raccomandazioni dietologiche per l'endometriosi, alla luce dei dati scientifici disponibili
     
  • La menopausa precoce
    Ginecologia e ostetricia - Si definisce menopausa precoce una situazione in cui il patrimonio follicolare si esaurisce prima dei i 40 anni
     
  • La determinazione della microalbuminuria e il Rischio Cardiovascolare
    Medicina interna - Vari studi hanno dimostrato l’associazione tra microalbuminuria e mortalità cardiovascolare sia nei soggetti diabetici o ipertesi, che nei soggetti normotesi e nella popolazione generale.
     
  • Stitichezza (stipsi) cronica. Lassativi a vita?
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Circa il 25-30% della popolazione soffre di stipsi ed il 30% dei pazienti dichiara di assumere lassativi: l’inizio coincide spesso con il “fai-da-te” e, quindi, con l’autoprescrizione. Il gioco poi è fatto: subentra una dipendenza fisica e psicologica per cui non ci si libera più dal lassativo e si perdono pian piano i riflessi naturali della defecazione. Per tale motivo è importante, non appena compaiono i primi sintomi di un’alterata defecazione, rivolgersi al medico specialista anche perché dopo i 50 anni una irregolarità dell’alvo può essere legata a patologie ben più gravi (polipi, tumore del colon, ecc.).
     
  • Profilassi e terapia dell'anemia del neonato prematuro
    Pediatria - L'articolo prende in considerazione i diversi aspetti dell'anemia nel neonato pretermine e della carenza di ferro, dando indicazioni sulle più recenti linee guida riguardanti la profilassi marziale del neonato e del lattante
     
  • Endometriosi e internet: i rischi della disinformazione
    Ginecologia e ostetricia - Attenzione ai facili rimedi contro l'endometriosi!
     

Consulti relativi a "cisti"

  • Disturbi alla vista: scotomi scintillanti e nervo ottico...
    Oculistica - 10/10/2006 - Salve, mi sono iscritto in questo portale sperando che qualcuno mi possa dare un consiglio per risolvere un enigma che sembra essere... irrisolvibile. Ho 28 anni e da quasi 10 anni lavoro come programmatore di computer. Quasi 4 anni fa ho iniziato ad accusare un fastidio all'occhio sinistro, fastidio che si manifestava quando leggevo, soprattutto pagine bianche o a fondo chiaro. Era una specie  [continua...]
     
  • Ciste su testicolo
    Andrologia - 14/09/2005 - Circa 3 anni fa' mi ero fatto una ecogafria al testicolo dx perche sentivo come una "pallina" su di esso, ero stato tranquillizzato dicendomi, dopo l'esame, che era una semplicissima ciste di grasso/liquido. Arrivo al punto, a meta' agosto di quest'anno mi sono accorto che questa ciste si e' ingrossata riesco a vederla senza dover per forza "palpare" la parte, basta tirare un po' la pelle, in  [continua...]
     
  • Ipoecogena
    Oncologia medica - 27/09/2006 - cosa significa ciste ipoecogena. grazie. [continua...]
     
  • Ciste ovarica di 5 cm e dolore al fianco
    Ginecologia e ostetricia - 07/08/2007 - gentile dottore la riscrivo perchè gia' da un po' di tempo prima che scoprissi appunto dopo ritardo ciclo ciste ovarica di 5 cm ho dolore al fianco sx(dove c'è la ciste)un dolore che prende un po'anche nel rene e un po' delle volte mi capita che mi tira la gamba...preciso che non è un dolore particolarmente forte ma c'è ed ho paura che stia peggiorando la situazione,che la ciste stia crescendo u [continua...]
     
  • Cisti e calcoli renali
    Urologia - 05/03/2006 - Egregio dottore, da una recente ecografia renale, sono state riscontrate alcune piccole formazioni di tipo cistico, le maggiori al terzo medio DX con diametro 16x15x19 mm e al terzo medio SX con diametro di 10 mm. bilateralmente si apprezzano alcuni minuti nuclei di tipo microlitiasico, il più evidente al terzoinferiore DX con diametro di 3 mm. Reni in sede, nei limiti di norma per dimensioni, mor [continua...]
     
  • Rx cranio o seni paranasali
    Otorinolaringoiatria - 09/04/2005 - Gentile Dottore, una settimana fa ho effettuato delle radiografie(come da oggetto)e vorrei che mi desse un Suo parere sul referto che le riporto testualmente: TECA INTEGRA CON MODESTI SEGNI DI ENDOCRANIOSI FRONTALE INTERNA. NORMALE LA MORFOLOGIA ED IL VOLUME DELLA SELLA TURCICA. MODESTA DISOMOGENEA VELATURA DEI SENI PARANASALI PER PANSINUPATIA. DA SEGNALARE INOLTRE ADESA LA PARETE LATERALE  [continua...]
     
  • Poliposi nasale e cisti mucosa nel seno mascellare
    Otorinolaringoiatria - 03/06/2007 - Salve, sono un ragazzo di 21 anni e vivo nella provincia di Napoli.Vi spiego il mio problema: ho sempre sofferto d'asma fin da piccolo, ma da circa 2-3 anni non riesco a respirare più bene con il naso; l'otorinolaringoiatra da cui mi sono recato, mi ha diagnosticato due polipetti nel naso, uno per narice, che contribuiscono insieme alla daviazione del setto nasale ad occludere buona parte delle  [continua...]
     
  • Valore anomalo rdw
    Ematologia - 03/11/2007 - Sono un ragazzo di 30 anni splenectomizzato in aprile 2006 a causa di una cisti splenica. Ogni mese effettuo le analisi del sangue per verificare l'andamento delle piastrine (nel corso di questi 18 mesi il valore oscilla tra 450-550 K/ul). Ciò che mi preoccupa è il valore RDW che oscilla tra i 17,7 e il 18,0% (quando il range ha un limite max di 17%). In dettaglio questo è il mio ultimo esame em [continua...]
     
  • Testa dell'epididimo destro lievemente ingrandita
    Andrologia - 18/09/2005 - Gentili Medici avevo da diverso tempo un dolore non intenso (fastidio) al testicolo destro e dopo un esame preliminare (diagnosi epididimite) eccoVi il risultato dell'ecografia testicolare effettuata qualche giorno fa'. -------------- Testa dell'epididimo destro lievemente ingrandita , con cisti da 1,4 cm. Normorappresentate le altre porzioni dell'epididimo. Testicolo destro di dimensioni e st [continua...]
     
  • Ca-125
    Ginecologia e ostetricia - 22/05/2007 - Buongiorno, dopo giornate di forti dolori addominali e verifiche di natura sia gastro-enterinale che ginecologica, alla fine mi è stata diagnosticata una ciste ovarica. Da un esame ecografica appariva una ciste funzionale ma questo urtava contro il valore di CA-125 che era di 650 (!!). Poichè tutti gli altri marcatori tumorali (afp, CA 19-9, CEA, ecc.) erano nei limiti normali, il ginecologo ha pe [continua...]
     

News relative a "cisti"

  • Cisti renale: cosa fare?
    Urologia - Il 30% degli uomini di età superiore ai 50 anni presenta una cisti renale. Spesso il riscontro è occasionale e molti pazienti scoprono la presenza di questa lesione eseguendo una ecografia addominale per altri motivi. Le cisti renali possono essere classificate in 4 tipi secondo la classificazione di Bosniak: Tipo 1 - cisti semplice: contenuto liquido, citrino Tipo 2 - cisti con [continua...]
     
  • Cisti ovariche: ruolo dell'ecografia e del Ca125
    Ginecologia e ostetricia - Il rilievo ecografico di formazioni cistiche ovariche e’ una evenienza non rara. In un recente studio http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20308826 e’ stato valutato il ruolo dell’ecografia pelvica e del Ca125 come predittivi di tumore ovarico maligno. Lo studio e’ stato svolto su 395 donne (età media 52 anni; 55% in postmenopausa) sottoposte ad intervento chirurgico per l’asportazione di masse  [continua...]
     
  • Echinococcosi: un'ecografia ci salverà
    Malattie infettive - L’Echinococcosi è una malattia infettiva dovuta al parassita Echinococcus granulosus, diffuso in tutto il sud del mondo ma con focolai residui anche in Italia, soprattutto nelle isole ed in Toscana. Il motivo è che la sua trasmissione è strettamente legata alla pastorizia o al contatto con cani che abbiano la possibilità di circolare liberi in campagna o nei boschi. Nonostante ciò chiunque può e [continua...]
     
  • Studio preliminare sulla sclerosi ecoguidata della cisti di Baker
    Chirurgia vascolare e angiologia - La cisti di Baker è di comune riscontro nella pratica clinica. L’aspirazione e la contemporanea iniezione intracavitaria di varie sostanze terapeutiche (cortisonici, etanolo, sodio morruato) è stata variamente proposta nel corso del tempo, con valutazioni cliniche ed ecografiche. La scleroterapia delle cisti sinoviali è una tecnica studiata a partire dal 1930, quando Higgins e Kittel hanno pubbli [continua...]
     
  • Rene policistico? Blocchiamolo con il limone
    Nefrologia - Una molecola presente negli agrumi, la narigenina, potrebbe avere un potere contenitivo e curativo nella sindrome del rene policistico, una malattia che induce l’insufficienza renale cronica e costringe alla dialisi e per la quale esistono pochissimi rimedi. Lo attesta uno studio pubblicato dal British Journal of Pharmacology. La molecola è stata scoperta grazie a dei test eseguiti [continua...]
     
  • Contraccettivi ormonali: abbandonati facilmente, perchè?
    Ginecologia e ostetricia - Il manifestarsi di effetti collaterali  durante l'impiego di un contraccettivo ormonale è, talvolta,motivo di abbandono. Questi eventi sono riconducibili alla non perfetta sintonia fra gli equilibri della donna e il dosaggio della combinazione estro-progestinica (pillola,anello e cerotto) I primi mesi di utilizzo  sono più a rischio per l'eventuale insorgenza di inconvenie [continua...]
     
  • La fertilità femminile può essere conservata, ma con rigore
    Ginecologia e ostetricia - Nella donna i trattamenti chirurgici oncologici radicali mettono fine alla vita fertile della paziente, mentre quelli chemio e radioterapici sono in grado di causare in una percentuale rilevante di pazienti oligo/amenorrea transitoria o persistente sino alla menopausa precoce. Inoltre oggi si sta purtroppo assistendo anche ad una rapida perdita della riserva ovarica indipendentemente da patologie [continua...]
     
  • Erba della Madonna: la farmacia sul tuo balcone
    Medicine non convenzionali - Come scrivevo tempo fa, mi sto dedicando alla fitoterapia tradizionale occidentale, e mi sento un po’ come Colombo alla scoperta di un nuovo mondo. Mi hanno particolarmente colpito le proprietà dell’erba della Madonna, o secondo il nome scientifico, Sedum telephium. Ci ha fatto una interessantissima lezione il dottor Sergio Balatri, che ha dedicato molti anni della sua professione all’applicazion [continua...]
     
  • Cura del calazio: meglio il trattamento aggressivo
    Oculistica - Troppo spesso, nella pratica ambulatoriale, i pazienti con un calazio tornano dall'oculista più volte, nonostante i trattamenti con impacchi caldi, massaggi, antibiotici topici, antibiotici sistemici (tetracicline) e iniezioni di steroidi (triamcinolone acetato 2 mg). Meglio asportare il calazio con un semplice atto chirurgico, se si vuol evitare al paziente la frustrazione di dover ritornare dal  [continua...]
     
  • Perdite di sangue dopo i rapporti sessuali: da che dipendono?
    Ginecologia e ostetricia - “Ho avuto delle perdite di sangue dalla vagina dopo un rapporto sessuale, da che dipendono? Che cosa devo fare?” Questa è una domanda che viene spesso posta ai ginecologi dalle pazienti e anche dalle nostre utenti di Medicitalia. Nella maggioranza dei casi queste perdite sono dovute o alla presenza di una “piaghetta” o ectropion , o a un polipo del collo dell’utero, ma volendo andare ad analiz [continua...]
     

Consulti recenti su "cisti"

  • Cisti rene
    Nefrologia - 16/04/2014 - Gentilissimi Dottori, buongiorno, ho 55 anni e qualche anno fa sono venuto a conoscenza di avere un rene che praticamente non ha alcuna attività e uno policistico e quindi mi sottopongo periodicamente a delle visite di controllo per salvaguardare al massimo quest'ultimo. Ho fatto di recente un'ecografia renale-vescicale e sono emersi i recenti risulati; -rene sn: "grinzo" (cm 7,4 DL) con p [continua...]
     
  • Adenomiosi e cisti
    Ginecologia e ostetricia - 15/04/2014 - Buongiorno, ho 41 anni e soffro da tempo di dolori mestruali anche in sede lombare bilateralmente, con grande perdita di sangue e di coaguli. Ultimamente ho avuto anche una forte emorragia. Gli ultimi risultati del sangue hanno evidenziato: Emoglobina: 11.5 (12.0-16.0) MCH: 26.6 (27.0-31.0) RDW: 23.2 (11.5-15.5) Ferro: 27 (50-150) CA 125: [continua...]
     
  • Dolore post intervento cisti pilonidale
    Chirurgia generale - 15/04/2014 - Buongiorno Dottore. Ho bisogno gentilmente di un suo consulto. Venerdi sono stato operato di cisti pilonidale con operazione in anestesia locale e ferita chiusa con punti, il mio problema riguarda il forte dolore e fastidio che accuso nonostante siano passati 4 giorni dall'intervento, mi sono stati prescritti tachipirina 3 volte al di per 3 giorni. Volevo appunto sapere all'incirca se è normal [continua...]
     
  • Ragadi e cisti/fistole da anni, quali sono le cause?
    Chirurgia dell'apparato digerente - 14/04/2014 - Sono un ragazzo di 26 anni, normopeso. Negli ultimi mesi sto accusando delle "anomalie" a livello anale-perianale. Da tempo soffro occasionalmente di ragadi anali, inizialmente mai trattate e guarite spontaneamente, altre volte trattate con creme e regredite, ma da un paio di mesi non regrediscono. Ho utilizzato prima gli stessi farmaci utilizzati in precedenza (proctolin) e per un paio di sett [continua...]
     
  • Flebite e cisti di baker
    Chirurgia vascolare e angiologia - 08/04/2014 - Buongiorno, dopo un mese di cura con iniezioni sottocutanee di Clexane 4000 per TVP vena poplitea destra accertata da ecocolordoppler, ad oggi mio padre presenta dolore e gonfiore al ginocchio. La diagnosi del medico curante è possibile cisti di Baker, da confermare con ecografia. La mia domanda è questa: può, eventualmente, la cisti in questione, essere la causa scatenante della flebite? Se si, [continua...]
     
  • Sospetta cisti gliale
    Neurologia - 06/04/2014 - Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni, da poco ho eseguito una risonanza all encefalo e tronco, ma l esito non m è chiaro: con caratteristiche simil liquorali margini definiti impronta lievemente l'ippocampo, in prima ipotesi sembrerebbe essere cisti gliale. Glie l'ho riassunto tutto il resto è a posto se non questa cosa, vorrei capire è grave? Di cosa si tratta? Mi è stata consigliata una rison [continua...]
     
  • Cisti al collo
    Endocrinologia - 04/04/2014 - Salve. Sono un ragazzo di 28 anni, e vi scrivo per avere un parere sulla cura che mi è stata segnata dal mio medico di famiglia. Spero di scrivere nella sezione giusta In pratica è successo che palpandomi il collo ho scoperto che nella zona destra rispetto al pomo d'adamo, tastando verso l'alto c'era una piccola massa leggermente allungata che si muoveva al tatto. Allora oggi pomeriggio sono an [continua...]
     
  • Cisti ovariche bilaterali
    Ginecologia e ostetricia - 03/04/2014 - gentile dottore, vorrei portare alla sua cortese attenzione cio' che mi sta succedendo...soffro di sindrome da corpo luteo tutti i mesi la mia ovulazione si tramuta in cisti ovariche una volta a destra una volta a sinistra dipende da dove ovulo,in questo momento cosa stranissima ho una cisti funzionale a sx di 2cm che avevo pure il mese scorso si sta riassorbendo da sola infatti si e rimpicciolit [continua...]
     
  • Cisti sebacea?
    Andrologia - 02/04/2014 - Buongiorno, sono un ragazzo di quasi 19 anni. All'autopalpazione dei testicoli ho rilevato una "pallina" di diametro 2/3 mm, leggermente biancastra, palpabile separatamente dai testicoli, non dolente, asintomatica. Se premo leggermente esce qualche piccolissima goccia di sangue. Cosa può essere? Devo preoccuparmi? Grazie mille a chi risponderà. [continua...]
     
  • Mdc per cine rmc cardiaca
    Allergologia e immunologia - 30/03/2014 - Buongiorno, ho 39 anni e sono affetta da Sjogren, steatosi epatica e fibromialgia. Circa un mese e mezzo fa ho eseguito una tac per controllare la possibilità di un'inizio di interstiziopatia polmonare secondaria alla Sjogren visto che è da più di un anno che ho tosse persistente, ho avuto 2 broncopolmoniti e bronchiti recidivanti. L'esito per interstiziopatia polmonare è negativa. Sono stati r [continua...]
     


  Il termine cisti è stato visto 3295 volte.
 


Specialisti in Medicina generale:


Trova il tuo Medico generico »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  19/09/2013 - 0,17        © 2000-2014 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896        Privacy Policy