Utente
E' iniziato tutto circa un anno fa, quando accusavo dei dolori forti nel basso ventre nel periodo premestuale.IN seguito a cio' mi son recata dal ginecologo che mi ha eseguito un ecografia pelvica dalla quale si è visto che avevo dei follicoli e una lieve endometriosi.Così mi ha prescritto come cura la pillola anticoncezionale che ho assunto per circa sei mesi.Trascorsi i sei mesi, son ritornata per un controllo, e la situazione praticamente non era migliorata,al contrario i follicoli non c'erano ,ma si era formata una ciste di 4 cm sul lato dx.Così abbiamo fatto altri accertamenti, tra cui i markers tumorali(ca 19/9, ca 72/4 ,cea). Di questi il ca 19/9 e il ca 72/4 son usciti abbastanza alterati.Così abbiamo approfondito la questione con altre ecografie particolari, dove mi hanno diagnosticato anche la salpingite.Il mio medico mi ha anche suggerito di andare da un chirurgo per i valori elevati,e così ho anche eseguito una colonscopia dalla quale è fuoriscito che avevo il lato dx dell'intestino praticamente chiuso.Così ginecologo e chirurgo si son messi daccordo nel farmi di comune accordo una laparoscopia per vedere la situazione.Effettuata questa hanno visto che praticamente avevo delle vene varicose che avevano chiuso le tube e creato delle aderenze che hanno fatto in modo che l'intestino si attaccasse all'addome.Praticamente mi hanno operata e ripulita.Ma..io continuo ad avere quei forti dolori all'addome e le cisti continuano a formarsi,un mese a destra e un mese a sinistra.Ho fatto altri controlli e i valori dei
markers non scendono. Il mio medico mi ha consigliato di andar fuori.Che devo fare? è normale che questi valori non scendano? suggeritemi voi....Grazie!

[#1]  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Cara Utente,

è una storia piuttosto articolata nella quale provo a mettere un pò d'ordine nell'ottica comunque della difficoltà di fornire un consulto via internet senza avere una documentazione clinica da visionare. A quanto ho capito in sostanza ci sono due problematiche: delle cisti ovariche (associate ad endometriosi) ed una salpingite che ha causato un forte stato infiammatorio locale. I marcatori Ca 19-9 e Ca 72-4 (come molti marcatori tumorali) risentono nei loro valori anche delle situazioni infiammatorie. In altre parole si possono trovare alterati anche in condizioni non neoplastiche (come sicuramente in questo caso).Inoltre un interessamento delle strutture intestinali porta di per se un incremento di tali valori. Io credo che la cosa migliore da fare sia eseguire dei nuovi accertamenti sulla pelvi (una ecografia ed eventualmente una TC) e concentrare la propria attenzione sulla questione ginecologica. Molto probabilmente i dolori sono legati alla situazione endometriosica e cistica.

Raccomandando comunque tranquillità, certo che non si tratti di nulla di grave, porgo cordialissimi saluti

Dr. Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
https://www.ipertermiaitalia.it/

[#2] dopo  
Utente
Caro dott. Pastore, ringraziandola per la cortesia, le chiedo di poterle inviare magari al suo indirizzo di posta elettronica anche la varia documentazione clinica per ulteriori approfondimenti.Grazie ancora
buona giornata

[#3]  
Dr. Giovanni Piazza

28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
come il gentile collega Dr.Pastore,anch'io vedo poco chiaro:
"Il mio medico mi ha anche suggerito di andare da un chirurgo per i valori elevati,e così ho anche eseguito una colonscopia dalla quale è fuoriscito che avevo il lato dx dell'intestino praticamente chiuso"
Cosa e da che era chiuso? ed un Look laparoscopico:
"Effettuata questa hanno visto che praticamente avevo delle vene varicose che avevano chiuso le tube e creato delle aderenze che hanno fatto in modo che l'intestino si attaccasse all'addome"
Allora se era presente una sindrome aderenziale è verosimile che fosse figlia di un processo flogisticoa partenza ovarica e/o appendicolare (a destra?)e che durante il periodo ovulatorio si acutizzasse con manifestazioni quali il dolore colico.
Ritengo utile eseguire una TC addome completo con e senza MDC ( mezzo di contrasto)e un nuovo consulto ginecologico. Al riguardo dei markers non aggiungo nulla che già non sia stato esaustivamente chiarito dal collega Pastore.
Cordialmente Dr. Giovanni Piazza
"
Dr. Giovanni Piazza
Chirurgo Oncologo
www.Gruppopalermomedica.blogspot.com
www.drgiovannipiazza.blogspot.com

[#4]  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Cara Utente,

non c'è alcun problema nell'inviare documentazione più dettagliata al mio indirizzo e-mail. In attesa, invio cordialissimi saluti

Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
https://www.ipertermiaitalia.it/

[#5]  
Dr. Silvio Liguori

24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Gentile Utente, e riguardo le sue tube chiuse? che vuol dire mi hanno ripulita? e la cisti asportata che tipo di cisti era? la sua descrizione è poco chiara e incompleta. Se vuole può mandarmi la descrizione dell'intervento. Comunque il ginecologo che l'ha operata è l'unico che può darle i migliori consigli.
Cordiali saluti
Dr. Liguori

[#6] dopo  
Utente
Caro dott. Liguori, in realtà non mi hanno asportato nessuna ciste, ma sono uscite in seguito.L'intervento è servito solo a riaprire le tube, togliere le vene varicose e staccare l'intestino dall'addome in seguito ad una sindrome aderenziale.Proprio questa mattina ho fatto un ulteriore ecografia e praticamente la cisti che un mese fa avevo all ovaio dx non c'è più...ma i markers continuano a salire, perchè?il medico mi ha suggerito di proseguire con la pillola e una volta al mese fare le analisi per vedere i valori. Ho ancora dei dubbi...

[#7]  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

quello riguardo il corretto impiego dei markers tumorali è un annoso dilemma. Spesso vengono impiegati in maniera non corretta e fuori dall'idea che essi non hanno una sensibilità e specificità del 100%. Infatti essi possono essere influenzati nel loro valore da situazioni infiammatorie, da patologie croniche non neoplastiche e da fatti infiammatori cronici. I marcatori andrebbero impiegati solamente nella fase di follow-up di neoplasie già accertarte salvo pochi casi. Io credo che nel tuo caso i marcatori siano alti in maniera aspecifica cioè al di fuori di una patologia seria. Inoltre i markers mossi sono relativi al tratto gastroenterico e non hanno attinenza con l'ovaio. Probabilmente sono alti a causa di una qualche patologia infiammatoria intestinale, per l'intervento subito e per l'endometriosi. Suggerirei di consultare anche un collega gastroenterologo oltre il collega ginecologo in collaborazione con il chirurgo che è intervenuto. Il lavoro di equipe sicuramente consentirà di venir a capo della questione.

Con i migliori auguri, molto cordialmente

Dr. Carlo Pastore

Molto cordialmente

Dr. Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
https://www.ipertermiaitalia.it/

[#8]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Concordo con il dr. Pastore sul frequente uso improprio dei marcatori tumorali.
Salvo Catania
www.senosalvo.com
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#9] dopo  
Utente
Dopo circa tre anni, vi scrivo nuovamente...anche perchè la situazione non è mai cambiata...ho solo subito nuovamente un intervento in laparoscopia, poichè contattato un altro medico ha ritenuto opportuno vedere cosa non andava..e anche quì il solito, cisti,fibromi aderenze, una sacca di sangue all'interno dell'utero e una forte infiammazione all'intestino..
Fatto ciò la mia situazione non è cambiata.Ora prendo la pillola per evitare la riuscita delle cisti ovariche. I forti dolori purtroppo non passano, sono solo più sporadici, e quando vengono durano dieci minuti, e sono distruttivi. Mi si abbassa la pressione,ho la tachicardia.Ora mi sono decisa nel farmi prescrivere la risonanza magnetica. Volevo un consiglio da voi..non ho più idea di cosa sia...
Federica

[#10]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ci aggiorni dopo la risonanza magnetica magari riassumendo la sua situazione e ripostando una nuova discussione

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/75-i-marcatori-tumorali-tumor-markers.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com