INTRODUZIONE: E’ una domanda molto frequente in chi deve sottoporsi a questo tipo di intervento. La circoncisione consiste nella rimozione della pelle che riveste il glande ed è eseguita nei maschi principalmente per problemi medici quali la fimosi (impossibilità o notevole difficoltà a scoprire il glande specie in erezione) e le infezioni ricorrenti. In alcuni casi è praticata per motivi estetici o per tradizione o credo religioso.

OBIETTIVI: È stato condotto uno studio per verificare tale ipotesi eseguendo una revisione sistematica della letteratura scientifica. RISULTATI Sono state prese in considerazione 2.675 pubblicazioni per un totale di 40.473 uomini che descrivono gli effetti della circoncisione maschile sulla sfera sessuale dell’individuo ovvero, la sensibilità del glande, la sensazione provata o la soddisfazione.

E’ emerso uniformemente che la circoncisione non aveva alcun effetto negativo complessivo sulla sensibilità del pene, l'eccitazione sessuale, la sensazione, la funzione erettile, i tempi di eiaculazione, la latenza eiaculatoria, la difficoltà di orgasmo, la soddisfazione sessuale, il piacere o il dolore durante la penetrazione se presente.

CONCLUSIONI: Numerosi studi dunque, confermati dalla esperienza personale, suggeriscono che la circoncisione maschile eseguita per causa medica non ha alcun effetto negativo sulla funzione sessuale, la sensibilità, la sensazione sessuale o la soddisfazione. In rari casi di ipersensibilità del glande si possono avere fastidi nel portare il glande scoperto per un periodo variabile.

 

Sorgente:

Does Male Circumcision Affect Sexual Function, Sensitivity, or Satisfaction?—A Systematic Review;Brian J. Morris DSc, PhD1,*, John N. Krieger MD2,3,Article first published online: 12 AUG 2013; DOI: 10.1111/jsm.12293 - © 2013 International Society for Sexual Medicine