Interessante questo lavoro di neuro andrologia che ha studiato e mappato i nodi e i bordi nella rete della sostanza cerebrale bianca dei pazienti con eiaculazione precoce (PE) e analizzata l'importanza delle regioni chiave del cervello e della connettività strutturale interregionale della materia bianca che partecipa alla funzione eiaculatoria

 

In questo studio i colleghi hanno raccolto i dati demografici e clinici, insieme ai dati di imaging tensoriale di diffusione T1 e MR (MR-DTI), su 18 pazienti PE e 22 controlli normali abbinati per età, sesso ed educazione.

 Dopo la preelaborazione dei dati ottenuti, hanno diviso l'intero cervello in 90 regioni simmetriche corticali e subcorticali (definite come nodi della rete cerebrale) mediante etichettatura anatomica automatizzata, esaminando la connettività strutturale tra diverse regioni cerebrali mediante tracciabilità probabilistica della fibra di materia bianca (definita come bordi della rete cerebrale) e ha calcolato la centralità dei nodi e dei bordi utilizzando la casella degli strumenti di connessione al cervello.

Quindi, è stato eseguito il test U di Mann-Whitney sulla centralità dei nodi e dei bordi, sottoposto i risultati alla correzione del tasso di scoperta falsa (FDR) e valutato la correlazione dei valori di attributo delle differenze tra i gruppi con la funzione eiaculatoria di i pazienti.

 

Risultati

Rispetto ai normali controlli, i pazienti con PE hanno mostrato una centralità della intermittenza significativamente ridotta del giro occipitale superiore destro (SOG) (281,18 ± 255,26 vs 67,78 ± 58,98, Z = -3,49, P corretta con FDR <0,05), ma un aumento della centralità tra le frequenze del giro temporale superiore destro (STG) (222,91 ± 155,60 vs 557,00 ± 322,65, Z = 3,55, P corretta con FDR <0,05) e centralità del margine tra il opercolo rolandico destro e l'insula destra (4,23 ± 8,39 vs 23,83 ± 23,91, Z = 3,84, P corretto per FDR <0,05).

La centralità intermedia del SOG destro era correlata negativamente con il livello di difficoltà nel ritardare l'eiaculazione (r = -0,51, P = 0,03) e la probabilità dell'eiaculazione prima dell'aspettativa (r = -0,61, P = 0,01), mentre quella del STG giusto positivamente con frustrazione legata al PE (r = 0,54, P = 0,02) e il livello di preoccupazione per il disagio del partner correlato al PE (r = 0,47, P = 0,04).

 

Conclusioni

Anomalie delle connessioni strutturali sono state riscontrate nelle regioni visive correlate allo stimolo e all'elaborazione delle emozioni nell'emisfero cerebrale destro dei pazienti con EP, che potrebbero essere associate a una rapida eiaculazione o alla riduzione del controllo dell'eiaculazione e portare a una serie di problemi psicologici.

 

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/32223102