Prurito diffuso, linfonodi

Salve,
Sono due anni circa che sono affetto da prurito diffuso senza segni sulla pelle.

Dermatologi e allergologi non hanno risolto i miei problemi.

Dopo svariati esami eseguiti sono attualmente seguito da un ematologo a Roma.


Negli ultimi 4 mesi mi sono spuntati due linfonodi di origine reattiva (ecografia) di 3, 5 cm e 2 cm in regione sottomentoniera (tra mandibola e sopra il pomo di Adamo lateralmente).


Dati suddetti linfonodi E il prurito diffuso la dottoressa ematologa mi ha fatto eseguire PET che è risultata negativa.

Data la negatività della PET lei mi ha rassicurato dicendomi che sicuramente non è LDH ma che comunque faremo agoaspirato e poi eventualmente biopsia.


Le domande che vi sottopongo Sono le seguenti:
Può un linfonodo fermo da 4 mesi Alla misura di 3, 5 cm essere considerato reattivo?


La PET negativa esclude l’LDH?


Qualora non lo facesse non sarebbe meglio fare direttamente biopsia?


Insieme al prurito, in maniera intermittente ho dei dolori, tipo fitte alle articolazioni.

Il prurito e questi dolori possono essere correlati a qualche altra malattia che non sia una malattia del sangue?


Vi ringrazio anticipatamente per le risposte e del servizio che erogate.

Molto utile
[#1]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 2,3k 118
Grossi linfonodi e prurito fanno pensare ad un Linfoma. La PET è negativa, ma ciò non significa niente. Per dirimere il dubbio, è necessario asportare un linfonodo e fare un esame istologico. Quello non sfugge.

Dr. Claudio Bosoni

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie del consiglio sul percorso diagnostico.
Sicuramente premerò per ottenere la biopsia.
A breve avrò il risultato dell’agoaspirato e se non le dispiace vorrei tenerla aggiornata per avere altri preziosi consigli se necessario.
[#3]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 2,3k 118
Sono qui.

Dr. Claudio Bosoni

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa