Allergia al nichel e sintomi

Gentilissimi medici,
Innanzitutto vi ringrazio anticipatamente per l’utile servizio che offrite.

Spiego la mia situazione: da più di un anno soffro di nausea costante durante la giornata.
Mi sveglio la mattina con nausea a stomaco vuoto, talvolta se ne va durante l’arco del mattino, talvolta invece continua durante la giornata.
La sera solitamente sto meglio oppure se ne va via.

Naturalmente ho fatto tutti gli esami del caso (sangue, ecografia addominale, gastroscopia dalla quale era emersa una gastrite da helicobacter con conseguente eradicazione del batterio tramite una cura antibiotica).

L’ultimo gastroenterologo che ho consultato mi ha parlato di allergie.
Mi ha così prescritto prick e patch test da cui è risultata allergia al nichel (++), graminacee (++) ed acari (+++).
Per questo, mi ha dato una lista di cibi da evitare contenenti gli allergeni in questione ed altri medicinali.
Premetto che sapevo già da anni di essere allergica al nichel, difatti ho sempre evitato bigiotteria contenente questo metallo perché mi dava qualche piccola bollicina sulla pelle, ma niente di che.
Nessun allergologo mi ha mai detto che dovevo evitare certi alimenti.

Seguo la dieta prescrittami già da settimane, ma non sto notando risultati.
La nausea c’è sempre.
Voglio precisare che non ho problemi di digestione, dopo i pasti non ho problemi a stomaco ed intestino.
Unica nota che posso segnalare è la stipsi, ultimamente ne soffro un po’ di più ma tendenzialmente ho sempre avuto l’alvo un po’ stitico.

Vorrei gentilmente chiedervi se, secondo voi, il sintomo nausea può essere effettivamente legato all’allergia al nichel ed alle graminacee (riguardo a queste ultime, tuttavia, non ho mai avuto sintomi respiratori) e se, magari, devo invece andare avanti per scoprire la causa di questo fastidiosissimo sintomo.

Vi ringrazio in anticipo per la risposta.

Cordiali saluti
[#1]
Dr.ssa Marta Boi Allergologo 22 3
Gentile Signora, la nausea è un sintomo che può dipendere da varie condizioni. Sarei più propensa a pensare che derivi dalla gastrite piuttosto che dall’ allergia al nickel, sopratutto se con la dieta priva di nickel non è migliorata. Probabilmente nel suo caso è scatenata dal digiuno. Potrebbe provare con una bustina di geffer in mezzo bicchiere d acqua la sera prima di andare a letto

Dr.ssa marta boi

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto per la gentile risposta ed il consiglio che mi ha dato. Avendo eradicato L’helicobacter pylori speravo che io sintomo regredisse, ma dopo mesi purtroppo mi ritrovo sempre nella stessa situazione.
Una curiosità: chiunque è allergico al nichel e anche chi non accusa sintomi gastrointestinali dovrebbe comunque seguire la dieta a basso contenuto di nichel? Stessa cosa si dovrebbe fare con le graminacee?
[#3]
Dr.ssa Marta Boi Allergologo 22 3
La dieta povera di nickel è comunque consigliata. Per le graminacee, soprattutto nel periodo di fioritura è utile un dieta povera di istamina. Senza estremismi.

Dr.ssa marta boi

Tutto su dieta e benessere: educazione alimentare, buone e cattive abitudini, alimenti e integratori, diete per dimagrire, stare meglio e vivere più a lungo.

Leggi tutto

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa