Utente 408XXX
Gentili dottori buongiorno.
Vi scrivo per avere una vostra opinione circa la situazione in cui mi trovo e che a dire il vero mi genera un po di ansia.
Da settembre io e mia moglie stiamo cercando di avere un bimbo, essendomi stato diagnosticato un varicocele di 2 grado (circa tre anni fa), prima di "mettermi in moto" ho effettuato una serie di esami di controllo (Ecografia - Ecodoppler + spermiogramma).
Il primo risultato (novembre 2016) è stato abbastanza traumatico, solo il 9% di motilità ed il 5% di forme normali.
A questo punto mi reco da un andrologo esperto in fertilità presso il S. Raffaele di Milano, il quale mi prescrive una cura per circa 20 giorni a base di flumicil, flaminase e prostamev, e visita di controllo (fissata per il 7/2) dopo aver rifatto spermiogramam e spermiocoltura.
Venerdì ho ritirato gli esiti (gli esami sono stati fatti sempre al S. Raffaele), dai quali emergono i seguenti dati (riporto i principali):
- Volume 1 *
- N. Spermatozoi 80 milioni/ml
- n. Spermatozoi nell'eiaculato 80 milioni/ml
- Leucociti 1
- Motilità totale 75% (di cui 52% progressività rapida)
- Forme tipiche 2% *
- Anomalie della testa 88%
- Anomalie del collo 17%
- Anomalie della coda 11%
- goccia citoplasmatica 2%
- INDICE DI TERATOZOOSPERMIA 1,2% (< 1,6).
- Spermatozoi Vitali 85%

SPERMIOCOLTURA
Tutto negativo, con solo la seguente nota: "Sviluppo di flora batterica residente saprofita di probabile origine uretrale. Nessuno sviluppo di
Neisseria gonorrhoeae e Candida spp.".

Ora la domanda importante:
Mia moglie attualmente è incinta, ovvero il test di gravidanza preso in farmacia indica incanta da 3-4 settimane.
Se consideriamo il metodo “medico” che conta le settimane dall’inizio dell’ultimo ciclo mestruale, dovremmo essere attualmente nella sesta settimana.
A questo punto mi chiedo:
- La gravidanza avvenuta naturalmente, può avere esito negativo a causa della teratozoospermia?
- Circa un mese fa ho dovuto fare 10 giorni di ximox a causa di una ghiandola sudoripara infiammata, potrebbe aver compromesso la morfologia del mio sperma?
- Perché la somma delle percentuali di anomalie è 116? Non dovrebbe essere 100?
- Cosa significa Sviluppo di flora batterica residente saprofita di probabile origine uretrale?
- Cosa pensate della mia situazione in generale?
In attesa di una vostra gentile risposta, vi ringrazio anticipatamente e cordialmente saluto.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente

direi di non preoccuparsi e di attendere cosa succederà nelle prossime settimane, infatti da questi pochi dati è impossibile calcolare un "rischio di abortività", mentre le altre due domande quali: Perché la somma delle percentuali di anomalie è 116? Non dovrebbe essere 100? La sua obbiezione è corretta e i soli che possono rispondere sono i biologi che hanno eseguito l'esame.
- Cosa significa Sviluppo di flora batterica residente saprofita di probabile origine uretrale? Anche questo ha un significato privo di senso infatti ho non scrivevano nulla oppure avrebbero dovuto indicare di quale flora si trattasse.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
La somma a 116% presumibilmente deriva dalla presenza di alterazioni multiple su alcuni spermatozoi, non essendo indicata una categoria con "alterazioni multiple"... in sostanza nulla di particolarmente importante nel complesso dei dati. Mi lascia invece molto perplesso il fatto che sia stato rilevato un 2% di forme normali a fronte di un 52% di motilità progressiva rapida... a me sembrano dati fortemente incongruenti e forse frutto di una elevata rigorosità nella valutazione morfologica. Il volume molto basso poi è indice o di carente stimolo all'esame o di disfunzione prostatica, ovviamente da valutare insieme allo stato del varicocele. Certo che la gravidanza attivata sembrerebbe indicare una situazione spermatica decisamente migliore di quella che emerge dall'esame, perché la terapia prescritta non può aver avuto il tempo di esplicare i suoi effetti, ammesso che sia stata utile nel quadro complessivo. Fermo restando la speranza che la gravidanza instaurata vada avanti senza problemi, una più attenta valutazione del suo quadro complessivo mi sembra utile.

[#3] dopo  
Utente 408XXX

Dottori grazie mille per la gentile e solerte risposta.
Dottor Rando, in effetti alla lettura dei risultati sono rimasto di di "stucco", in quanto avendo avuto una motilità del 9% nello spermiogramma precedente (fatto a fine novembre), sinceramente non mi aspettavo una motilità totale del 75 adesso (ma direi ben venga).
Riguardo invece al volume, vorrei farle una domanda.
In sede di raccolta parte dell'eiaculato purtroppo è rimasta sulla mano, ho fatto presente all'infermiere della cosa, il quale mi ha detto che non avrebbe influito sui risultati.
Inoltre (qui però mia colpa), ho indicato 3 giorni di astinenza, mentre invece erano solo 2 (per l'esattezza 52 ore).
Potrebbero in qualche modo aver alterato il valore questi due fattori?
Probabilmente, considerando che il volume dovrebbe aumentare con il passare dei giorni, probabilmente il fatto di aver indicato 3 in luogo di 2 ha influito (se si tratta di un rapporto quantità / giorni), che ne pensa?
Nello spermiogramma precedente il valore era 4 (4 giorni di astinenza).
Tra qualche giorno mia moglie avrà la 1° visita ginecologica e.... speriamo in bene.
Da ultimo, secondo voi, le anomalie della forma potrebbero dipendere da un varicocele 2° grado?
Grazie ancora e buon pomeriggio.

Cordialmente

[#4] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
I dati del primo spermiogramma erano più coerenti tra loro, per quanto molto meno piacevoli. L'aver perso parte dell'ejaculato ha pesato non poco sui dati del nuovo spermiogramma e l'infermiere avrebbe dovuto rifiutare il campione malamente raccolto e far rifare il tutto dopo la adeguata nuova astinenza; quindi per quanto ha ora riportato questo spermiogramma perde di attendibilità e va rifatto. L'astinenza di 52 ore va bene anche se un poco tirata al minimo (l'optimum è tra 48 e 72 ore). Nulla possiamo sapere a questo punto sul suo volume reale e sul contenuto spermatico proprio in ragione dello sperma perso. Le anomalie di forma possono dipendere dal varicocele, ma per dati come quelli del primo spermiogramma in generale occorrono altri fattori in gioco oltre al varicocele di 2^ grado che andavano accuratamente definiti. Nell'augurale che l'esito della gravidanza sia positivo, rimane aperto il problema della sua funzione testicolare che, ritengo, non sia bene sottovalutare.

[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

sia la perdita di eiaculato che i ridotti giorni di astinenza rendono l'esame poco attendibile e quindi insieme agli altri dubbi il consiglio migliore è quello di ripeterlo in un centro che segua i criteri WHO 2010.

Il varicocele potrebbe incidere negativamente sia sulla concentrazione che sulla qualità del suo liquido seminale e per tale motivo serve una valutazione del suo liquido seminale e dei dosaggi ormonali per valutare se esiste uno stato di sofferenza testicolare.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#6] dopo  
Utente 408XXX

Grazie ancora, i primi giorni di febbraio verrò nuovamente visitato dall'andrologo al quale sono attualmente in cura presso il San Raffaele e vi ritornerò sicuramente per aggiornamenti.

Cordialmente