Utente 464XXX
Sono alcuni mesi che ho dei rapporti sessuali con la mia ragazza. Per entrambi la prima volta è stata insieme. Vi scrivo per alcune informazioni perché ho un problema. Lei dice che durante la penetrazione lei non mi sente molto e non riesce mai a venire. Non so se sono le dimensioni, la durata o qualcosa che sbaglio e per questo volevo chiedere, per migliorare e aiutarla a venire con me.
Il mio pene in erezione è lungo 10,6 cm e ha una circonferenza di 7,6 cm. La durezza mi sembra giusta. Senza contare il tempo prima, la penetrazione effettiva riesco a farla durare circa 3 minuti, poi non riesco a trattenermi e vengo.Volevo sapere se queste misure sono normali o se la media deve essere più alta e possono far venire una donna.
Volevo chiedere anche qualche trucco da fare per aiutarmi a farla venire.
Spero che mi risponderete.
Mi viene in mente che può essere anche la posizione, che magari è la mia pancia che mi ostacola. Per questioni di peso sopra è sempre lei.
Approfitto anche per chiedere se fumare mi fa durare di meno, perché io fumo tanto.
Grazie

[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signore tenga presente che la vagina è lunga da 7 a 12 cm e quindi compatibile con il suo pene. La larghezza della vagina non conta tanto perchè è un muscolo e quindi si contrae e si dilata a seconda della stimolazione. Io penso che probabilmente i preliminari sono troppo brevi e quindi la sua ragazza non raggiunge una eccitazione adeguata a permetterle di raggiungere l'orgasmo. Se ritiene di avere una eiaculazione troppo precoce può usare dei preservativi ritardanti (all'interno vi è un anestetico e il contatto del glande con la vagina è lievemente ridotto e così la stimolazione) o delle pomate a base di lidocaina (sempre all'interno del preservativo per evitare di anestetizzare la vagina per contatto. Comunque aumenti il tempo dei preliminari e questo già di per se dovrebbe migliorare la cosa e non dimentichi il sesso orale che facilita enormemente l'eccitazione della partner. cari saluti
gerunda
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena