Utente 288XXX
Salve e buongiorno. Come da titolo, vorrei porre alcune domande relativamente alle dimensioni del pene ma anche e soprattutto relativamente alla durata dei miei rapporti sessuali. Partendo con la prima, volevo chiedere: considerando il mio peso e altezza, le dimensioni del mio pene(13-13.5cm di lunghezza e sui 12-12.5cm di circonferenza o forse anche sui 13, non ricordo di preciso ma le misurazioni erano su questi valori) sono nella norma, sia in generale(per la media italiana) che, appunto, per quanto riguarda altezza e peso. Al di là di questa, che è una semplice curiosità(che sostanzialmente ho già appurato,in passato, attraverso ricerche ma vorrei comunque una risposta da voi esperti) passo alla domanda più importante. Con la mia attuale ragazza ho avuto due rapporti completi finora, con preservativo e non so, sarà stata la stanchezza,stress o non so ma non sono riuscito a raggiungere l'eiaculazione dopo ore e ore di rapporto! Anche se questo potrebbe risultare un "dono", cioè del durare così tanto e sì, sicuramente è una cosa che mi fa piacere, dall'altro lato vorrei cercare di capire come mai non raggiungo l'orgasmo dopo tutto questo tempo(e sottolineo che dopo 1-2 ore poi sono io che mi fermo volontariamente o perchè perdo l'erezione). Potrebbe essere il preservativo? Durante il rapporto ne ho provati 3 diversi, anche se nessuno di questi era un preservativo del tipo "sottile"(cioè quelli che, a quanto si dice, dovrebbero dare la sensazione di assenza o quasi del preservativo,quindi di un contatto con la pelle molto vero) e in questi giorni stavo giusto pensando di comprare preservativi del genere. Aggiungo che, l'attrazione nei confronti della mia ragazza c'è ed è anche molta, tanto che non c'è mai stata una volta che non l'abbia desiderata fisicamente, quindi direi che anche questa non è la causa di questa situazione. Cosa potrebbe essere?


Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

sulle "dimensioni" vedo che ha già le idee chiare e comunque si legga anche questo nostro articolo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/202-misure-pene.html

Infine, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su che cosa è una eiaculazione ritardata, le consiglio di consultare anche l’articolo sempre pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/228-rapporto-tarda-finire-impotenza-eiaculatoria-fare.html

Detto questo poi, in questi casi, sempre bene sentire o risentire in diretta il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 288XXX

Gentile dottor Beretta,

la ringrazio per la risposta e per avermi linkato i due articoli che ho prontamente provveduto a leggere. In effetti, per quanto riguarda il secondo articolo, sull'eiaculazione, ho trovato molto interessanti alcuni punti. Diciamo che sicuramente il mio problema è legato anche ad una questione di stanchezza in questo periodo. Spero che già al prossimo rapporto le cose cambieranno. In effetti, leggendo l'articolo mi sono ricordato di aver omesso una cosa importante. In caso di masturbazione(e visione di video eccitanti) non ho alcun problema a raggiungere l'orgasmo, in tempi normali(anzi a volte la voglia è così tanta che impiego veramente poco) ma, appunto, come dicevo, il problema è nel rapporto sessuale vero e proprio..

C'è da dire anche un'altra cosa però: finora, con la mia ragazza, abbiamo avuto due rapporti e lei aveva dolori(non abbiamo mai parlato della sua verginità o meno, ma se aveva dolori e anche forti è quasi sicuro che lo fosse..) e quindi diciamo che i due rapporti sono stati un pò "condizionati", nel senso che ogni tanto dovevo fermarmi, non potevo assumere certe posizioni(per una maggiore penetrazione) etc. Quindi magari ha influito anche e soprattutto questo.

Le voglio parlare, però, di un caso particolare. Prima di arrivare al rapporto completo, una sera ebbi con la mia ragazza vari contatti intimi ma coperti, nel senso che entrambi avevamo ancora addosso gli slip. Ebbene, durante quei contatti e quelle "spinte" da parte mia, come se fosse un rapporto con penetrazione effettiva(che magari,in parte, anche attraverso gli slip un pò c'è stata) ho raggiunto l'orgasmo e in tempi non così enormi. Può essere,dunque, proprio il preservativo il problema?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certamente il preservativo riduce un pò le sensazioni provate durante un rapporto sessuale di tipo penetrativo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com