Utente 467XXX
Salve,ho 38 anni circa sei anni fa in seguito a terapia con Anafranil e Depakin per somatizzazione ansiosa ho iniziato ad avere disturbi sulla sfera sessuale,astenia ,insonnia ecc,qualche mese fa dopo anni mi è stato diagnosticato un ipogonadismo centrale con gonatropine normoresponsive allo stimolo con LH RH e iperprolattinemia ,nel corso degli anni ho effettuato anche due risonanze all'ipofisi che sono risultate negative,inoltre ho provato terapie con tostrex senza successo,in seguito con gonasi 2000 e dostinex con i quali i parametri di testosterone e prolattina erano rientrati nel range,la terapia non ha comunque risolto il problema ,inoltre entrambe le terapie effettuate mi danno innumerevoli effetti collaterali,vorrei sapere qual'è la causa per cui è insorta la patologia e inoltre quale potrebbe essere la terapia più indicata considerando che quelle fino ad adesso effettuate sono risultate inadeguate,grazie

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente
premesso che ...."dopo anni mi è stato diagnosticato un ipogonadismo centrale con gonatropine normoresponsive allo stimolo con LH RH e iperprolattinemia ..." non ha alcun significato poiché LH è una gonadotropina che non serve per valutare la risposta delle gonadotropine, sarebbe utile che ci indicasse i valori basali degli ormoni effettuati e quale stimolo sia stato eseguito con le relative risposte comprensive dei valori di PRL.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 467XXX

Confermo che il referto riporta dicitura :stimolo con LHRH che equivale a GnRh,in seguito a tale stimolo i risultati sono:LH basale 1.6,picco 23.9U/L,FSH basale 3.2 picco 7.2 U/L,TTE 3.44 nml/L (9.9-27.8),prelievo prolattina eseguito dopo 30' dopo l'incannulamento PRL 31.7mcg/L,vn<17

[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

facciamo un po' di chiarezza il test di stimolo con GnRh viene eseguito per differenziare se il deficit di gonadotropine (LH e FSH) è di origine ipotalamica oppure ipofisaria, quindi viene eseguito dopo un primo esame generale senza stimolo (dai suoi dati non risulta essere stato eseguito), tuttavia il test con GnRh deve essere eseguito riportando i valori a determinati tempi (normalmente 15, 30, 60, 90, 120 minuti) che sono indispensabili per fare una diagnosi, ma anche in questo caso non sono stai riportati.

Per concludere la PRL è indipendente dal test con GnRH che non si modifica dopo stimolo e comunque il suo valore di 31,7 è da ritenersi normale pur superando i valori di riferimento, infatti la prolattina è un ormone “capriccioso”, poiché aumenta e diminuisce la sua concentrazione nel sangue in poco tempo avendo un ritmo circadiano con pulsatilità molto variabile. La sua variabilità dipende anche da stimoli esterni, al fatto che gli occhi siano chiusi o aperti, quando siamo stanchi o abbiamo riposato ecc., quindi cosa centra la terapia con dostinex. Forse varrebbe la pena confrontarsi con un altro specialista.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#4] dopo  
Utente 467XXX

Grazie delle risposte,come richiesto le invio i risultati più dettagliati dell'esame,che spero siano sufficienti per rendere più chiara la situazione

S-LH test al GnRH
S-LH 0' 1,6 U/L
S-LH 15' 17,3 U/L
S-LH 30' 23,9 U/L
S-LH 60' 21,5 U/L
S-LH 90' 19,8 U/L
S-LH 120' 15,6 U/L
S-FSH test al GnRH
S-FSH 0' 3,2 U/L
S-FSH 15' 4,4 U/L
S-FSH 30' 5,5 U/L
S-FSH 60' 6,2 U/L
S-FSH 90' 7,2 U/L
S-FSH 0' 7'0 U/L

SHBG 21 nmo/L
testosterone 3.44 nml/L
s-estradiolo E2 29 pmol/L

[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
come già detto manca il primo esame generale, spero che non le sia stato prescritto in prima battuta un test al GnRh, tuttavia l'esame che ha riportato è regolare e non certo indice di ipogonadismo.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#6] dopo  
Utente 467XXX

I livelli di LH e FSH che sono stati dosati prima di iniziare il test con GnRH sono: LH 1.9 U/L , FSH 3.4 U/L,che sono parametri nel range,quindi mi sembra di capire che non ci siano problemi a ipofisi o ipotalamo come diceva lei,quindi l'unico parametro che effettivamente è fuori dai limiti è il testosterone che è basso 3.44<nmol/L
9.90-27.80,da cosa potrebbe dipendere e quale potrebbe essere la terapia più idonea?grazie

[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Ripeto se i dosaggi ormonali sono stati fatti prima del test al GnRh, dovevano riportare i seguenti dati LH,FSH, Estradiolo, PRL, Testosterone totale, SHBG, questo per verificare la funzionalità dell'asse ipotalamo- ipofisi- gonadi, ma ripeto non vedo tali esami, non c'è li ha riportati ho non sono stati fatti.

Poi quello che riporta: " TTE 3.44 nml/L (9.9-27.8)" spero significhi testosterone totale e se così, nml/L è una misurazione inesistente infatti è corretto nmol/L.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#8] dopo  
Utente 467XXX

i dosaggi ormonali fatti prima del test al GnRh sono:
LH 1.9 U/L
FSH 3.4 U/L
Estradiolo 29< pmol/L 41-159
PRL 31.7> µg/L 2.5-17.0
Testosterone 3.44< nmol/L 9.90-27.80
SHBG 21 nmol/L

[#9] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Bene e veniamo alla sua domanda iniziale.."qualche mese fa dopo anni mi è stato diagnosticato un ipogonadismo centrale con gonatropine normoresponsive allo stimolo con LH RH e iperprolattinemia ", non ritengo corretta tale diagnosi alla luce dei suoi esami, infatti non ha né un ipogonadismo centrale né una iperprolattinemia, guardando la sua scheda essendo un soggetto sovrappeso andrebbe valutato l'assetto metabolico con un esame ematico e quindi impostata una terapia tenendo conto che il suo testosterone totale è basso.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#10] dopo  
Utente 467XXX

Grazie della risposta ,la cosa mi lascia un po perplesso in quanto la diagnosi è stata fatta da uno degli istituti più prestigiosi di endocrinologia in italia,comunque per quanto riguarda il testosterone e il sovrappeso è possibile che siano influenzati da una qualità del sonno pessima,considerando che anche sul quel fronte ho indagato e con una polisonnografia per valutare se ci fossero apnee notturne ma è risultato negativo.

[#11] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente
mi sembra che lei ci sottolinei che "uno degli istituti più prestigiosi di endocrinologia in italia" non sia stato in grado di risolvere il suo problema, ma anzi prescrivendole una terapia che le ha dato, come ci ha scritto "innumerevoli effetti collaterali" , e la riprova è che ci ha chiesto un consulto.

Per concludere le ricordo che le hanno prescritto del dostinex senza che lei avesse un prolattinoma, come dimostrato dall'esame della PRL che era normale e dalle due risonanze negative, inoltre ipogonadismo centrale significa che è presente un malfunzionamento dell'ipofisi e/o dell'ipotalamo, ma dall'esame tutto sembra nella norma infatti ci scrive che le gonadotropine sono "normoresponsive" che significa che rispondono normalmente. Per finire, se vuole cercare di risolvere i suoi problemi, forse varrebbe la pena confrontarsi con un altro specialista.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it