Utente 467XXX
Salve
Sono qui per chiedervi un parere in merito alla mia situazione, in questi ultimi anni mi è capitato di subire durante rapporti sessuali ogni tanto dei traumi di diverso livello soprattutto quando la partner era sopra e magari il pene usciva dalla vagina e andava a sbattere, l’ultimo 3 mesi fa e impaurito dalla cosa ho deciso di farmi vedere da uno specialista, ho effettuato un paio di visite a distanza di mesi sempre con visita manuale foto del pene in erezione ed eco Doppler al pene e non è mai stata riscontrata nessuna placca ma una deviazione che a questo punto secondo il medico può essere congenita o formatasi in seguito ai vari traumi subiti nel corso degli anni... la prima domanda che vi pongo è la seguente, è davvero possibile che anche senza la presenza di placche il pene si curvi da un lato? Ho letto di una patologia che si chiama Peyronie ma che si manifesta con queste placche fibrotiche che causano la deviazione ma il medico l’ha esclusa dp il risultato della seconda ecografia come dicevo a distanza di tre mesi dalla prima... tengo a dire che la deviazione esiste ma non è importante siamo nell’ordine dei 10/15 gradi. La seconda domanda invece è la seguente, essendo io un ragazzo particolarmente ansioso soprattutto nei primi rapporti con nuove partner tendo a ricorrere all’uso di farmaci vasodilatatori, pero in questo caso il medico mi ha detto che a causa di questa mia deviazione dovrei prima di tutto stare attento alle posizioni che assumo ed evitare di prendere questo tipo di farmaci perché la troppa rigidità che acquisirebbe il pene potrebbe facilitare l’insorgenza di traumi che possano innescare magari anche la patologia sopracitata... è davvero possibile questa cosa? Sono un ragazzo abbastanza giovane e pensare di dovermi contenere così alla mia età è un qualcosa che mi fa sentire limitato...
cosa mi consigliate
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che non vi siate capiti.Può assumere tranquillamente i farmaci proeretili senza timore di andare incontro a conseguenza post traumatiche.Quanto alle posizioni, scelga quelle che preferisce, ricordando che il pene é un organo delicato...Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 467XXX

Grazie per la risposta dottore, quello che però volevo capire è possibile che a causa di traumi in questi anni anche senza la presenza di placche il pene si sia leggermente curvato? E poi lei mi dice che la presenza di questa curvatura con un erezione più dura magari causata da farmaci proerettili non mi sottoporrà ad un rischio maggiore di traumi? Giusto?
Un ultima cosa mi è stato anche detto di non avere rapporti troppo lunghi perché questo può sempre causare eventuali problemi all’elasticita’ del pene vista la mia deviazione...

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non trovo una logica nella strategia proposta dal collega.L'eccitazione sessuale non va né stimolata né penalizzata, in quanto funzione spontanea.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it