Utente 473XXX
Salve a tutti. Il mio spermiogramma ha evidenziato carenti quantità e qualità di spermatozoi. Vorrei ripetere l'esame perché sto vivendo un periodo di stress e anche durante la raccolta ho avuto tensione e difficoltà (tanto dal quasi non riconoscere quello sperma come il mio solito, sia di quantità che di colore). Il dottore mi ha detto però che non c'entra nulla sull'esito delle analisi. Voi che ne pensate? Sarebbe utile ripeterle nell'immediato e magari con più tranquillità? (Ad esempio producendo il campione a casa e portandolo in laboratorio entro i tempi stabiliti?) Inoltre con degli esami del genere ritenete sia possibile con una cura di spergin, bioarginina e supradyn che possa fecondare naturalmente o conviene già informarsi sulla pma? Intendo se un secondo esame dovesse confermare i primi dati che ora vi elenco:

Quantità 2 ml
Aspetto torbido lieve
Colore trasparente biancastro
Odore lieve
Fluidificazione 25' completa
Ph 7.6
Spermatozoi/ml 2 milioni
Spermatozoi totali 4 milioni
Mobili a 60 minuti 20%
Mobili a 120 minuti 10%
Forme normali 40%
Forme anormali 60%

Ringrazio e saluto cordialmente chiunque si si interessi del mio caso

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

visto il primo esame fatto ora è bene, senza ansie e furie inutili, ripeterlo nelle condizioni più ottimali, anche quelle da lei prospettate; se il risultato poi si dovesse confermare, prima di pasticciarsi con integratori ed altro o pensare alla PMA, bisogna arrivare a fare una precisa diagnosi con il suo andrologo che si spera abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

In questi casi generalmente è richiesta una valutazione ormonale mirata, un'eventuale indagine citogenetica e poi un'ecografia delle vie uro-seminali.

Detto questo comunque ora bene sentire in diretta sempre il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Grazie della sua risposta dottore.

Si aspetteremo e fiduciosi proveremo senza ansie.. intanto aggiungo che ell'ecografia mi ha trovato un leggerissimo varicocele al testicolo sx ma mi ha detto che è irrilevante. Ho 34 anni, forse dipende anche dalla mia età. Mentre gli esami del sangue hanno evidenziato valori normali di testosterone e ormoni.

[#3] dopo  
Utente 473XXX

Una domanda..dal lato della mia inesperienza..: il mio numero di spermatozoi è limitato per ml però il mio liquido solitamente è abbondante..ciò aumenterebbe il numero di spermatozoi? Cioè a rigor di logica se provo a fecondare con 3 ml metto in circolo 6mln di spermatozoi, ma se fossero 6ml diventano 12mln.. o non è così che funziona? Non so se: +liquido = +spermatozoi in azione ecco..

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Sì è così che funziona" ma i numeri, da lei presentati, potrebbero sempre comunque rendere molto difficile la fecondazione spontanea di un'ovocita della sua compagna.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
Utente 473XXX

Si lo capisco bene questo..ma quello che più mi preoccupa è che anche con pma o icsi potrebbe essere molto difficile.. questo scoraggia un po' ma non smetto di crederci ovviamente..

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Genericamente parlando con le tecniche di fertilizzazione assistita si parla del 25-30% di successi a tentativo
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
Utente 473XXX

Grazie dottore, le rispondo subito perché in linea. E non cambia niente il fatto che i miei riferimenti attuali siano davvero molto negativi? Sempre queste sono le percentuali? Colgo l'occasione per ringraziarla nuovamente per le preziose risposte e augurarle dei sereni giorni di festa.

[#8] dopo  
Utente 473XXX

Buonasera, ritorno sull’argomento a fronte del nuovo spermiogramma effettuato. Il primo aveva dato esito disastroso e dopo una cura di integratori (spergin e bio arginina) i risultati sono questi. Mi stupisco che dopo 1 solo mese di cura la situazione possa essersi totalmente ribaltata, penso che uno dei due spermio grammi è da ritenersi errato. Il primo l’ho fatto da un noto andrologo nonché presidente ISA.
Quello ritirato oggi in laboratorio, sperando rispetto i criteri who 2010. E’ possibile una cosa del genere a distanza di 1 mese?
Esame microscopico dello sperma eseguito in camera di Makler.
Ml 4,2 di sperma a viscosità normale fluidificatosi in 12 minuti a 37°
L’esame microscopico ha messo in evidenza: rare cellule epiteliali, rari corpuscoli prostatici, poche cellule rotonde della linea seminale

Numerosi spermatozoi in numero 43.000.000 per ml di sperma ed aventi per il 60% forma regoale.
I rimanenti spermatozoi presentano le seguenti alterazioni morfologiche:
deformazioni del tratto cefalico
deviazione dell’asse longitudinale
duplicità degli estremi
persistenza dei residui embrionari
forme teratologiche
motilità all’emissione: 40%
dopo 3 ore 30%
dopo 6 ore 20%
dopo 9 ore 10%

cosa devo pensare? A me sembra altissimo il numero per ml, e credo che al massimo può essere per quelli totali.. può essere che ci siano scale diverse?

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

i parametri dovrebbero essere sempre quelli dettati dall'OMS nel 2010; comunque, se dubbi sull'attendibilità dell'esame, bene ripeterlo in laboratorio sicuro, dedicato ed aggiornato.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#10] dopo  
Utente 473XXX

effettuato nuovo spermiogramma in un ospedale che si occupa di fecondazione assistita. il risultato è stato simile al secondo. Sono molto arrabbiato.. il primo esame effettuato dall'andrologo era stato disastroso e ha fatto cadere me e mia moglie in uno stato difficile. Per me è diventato complicato addirittura fare l'amore e ho problemi di erezione, pensando di essere quasi infertile. Mi chiedo se si può sbagliare in queste misure, quale errore può aver fatto e se è il caso di andargli a parlare. Ho passato 1 mese e mezzo da incubo..e nonostante ora i risultati siano decisamente ottimi non riesco a scrollarmi da dosso questa nuvola scura. Sono stato debole è vero, ma una notizia del genere mi ha sconvolto. Stiamo provando ad avere un bambino da diversi mesi e ho creduto che il problema fosse questo. Cosa mi consigliate di fare? Ci ho rimesso soldi e salute..per me è stato un grave danno

[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Coraggio, veda positivo e, senza inutili rancori, comunque chiarisca con il suo andrologo, che si spera abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana, la sua attuale situazione clinica.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com