Utente 266XXX
Buongiorno,
vi scrivo per avere dei suggerimenti che mio marito 45 anni ed io 36 anni non abbiamo assolutamente avuto dai medici che abbiamo incontrato per la situazione di oligoastenoteratozoospermia riscontrata a mio marito in questi mesi. Il risultato dopo tre spermiogrammi è di 2% di forme normali. Gli andrologi incontrati hanno confermato la grave situazione (presenza di vericocele non operabile causa età) e come unica soluzione ci è stata proposta la Pma con tecnica Icsi alla quale mi sono sottoposta con esito positivo ma conclusasi con aborto alla 5 settimane. Ora veniamo a voi, solo per sapere se fosse possibile per mio marito prendere degli integratori specifici per alcuni mesi. I medici consultati ci hanno detto che questi non andrebbero a migliorare la situazione. Volesse mio marito comunque prenderli potrebbero questi creare una situazione peggiore? Alla peggio la situazione rimarrebbe invariata?
Vi ringraziamo in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.ma utente

capisco il suo stato d'ansia ma i dati che ci ha fornito sono pochi per poterle dare dei consigli, servirebbe vedere almeno un esame seminale, i dosaggi ormonali se eseguiti, l'ecodoppler testicolare se eseguito e quindi potremmo avere le idee più chiare.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 266XXX

Buongiorno,
intanto grazie per la pronta risposta. Di seguito le riporto i dati che mi ha chiesto:
Ecografia Scrotale
Testicoli con ecostruttura finemente un po' irregolare senza lesioni di tipo focale. Bilateramente piccole areole iperecogene di tipo fibrocalcifico, la più grande al terzo superiore del testicolo destro misura 3 mm. A Sinistra si osserva diffusa dilatazione del plesso pampiniforme con calibro massimo dei vasi di poco inferiore ai 4 mm con scarso reflusso all'ecocolordoppler. Non evidenti alterazioni della struttura epididimarie né segni di idrocele bilateralmente. Varicocele sin I e II grado.

Esami ormonale:
Fsh 27
Lh 9
Prl 12
Testosterone 4,8

Spermiogramma.:
Conc. Spermatozoi 2,7
Motilità progressiva 6%
Motilità non progressiva 8%
Immobili 86%
Vitalità 63%

Morfologia
Normali 3%

Non ho scritto tutto, ma credo basti per confermare la grave situazione.
Attendo un vostro gentile consulto.
Buona giornata

[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
premesso che l'ecografia scrotale è alquanto insufficiente, infatti non sono riportati i volumi testicolari e non concorda il dato espresso in mm del calibro vascolare con il reflusso di basso grado, tuttavia dando per scontato che siano stati eseguiti i test genetici con risultato negativo, i valori dell'FSH così elevati fanno pensare ad una sofferenza testicolare importante a cui probabilmente ha influito anche il varicocele, dove quindi un eventuale intervento di rimozione potrebbe essere preso in esame. Chiaramente da questa postazione non siamo in grado di fare una diagnosi ma avere 2,7 mil/ml di spermatozoi con un FSH così alto è già un dato positivo che andrebbe valutato nel complesso del quadro clinico di suo marito.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#4] dopo  
Utente 266XXX

La ringrazio nuovamente per la pronta risposta. Gli andrologi consultati ci hanno detto che causa l'età l'intervento risulterebbe inutile e che peggiorerebbe la qualità e la quantità del liquido seminale. Io sono molto preoccupata per la salute di mio marito a prescindere dalla possibilità di concepimento. Purtroppo però non riesco a trovare in zona uno specialista serio che riesca a spiegarci meglio la situazione e come intervenire. Lei è il primo. Lei con questi dati esclude categoricamente una gravidanza naturale? Degli integratori specifici esistono?possiamo comunque prenderli senza fare ulteriori danni?
Attendo un suo gentile riscontro
Grazie ancora
Alessandra

[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
fin che c'è uno spermatozoo non si può escludere nulla ma le probabilità di concepimento "naturale" con i valori riportati sono bassissime.

Gli integratori possono danneggiare il quadro seminale ed in una situazione simile non ne vedo la necessità.


Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#6] dopo  
Utente 266XXX

Quindi anche gli integratori possono peggiorare la situazione?Non c'è assolutamente modo di migliorare? Anche per lei rimane la pma?
Grazie ancora
Alessandra

[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
come già le ho sottolineato in precedenza potrebbe essere utile l'intervento di varicelectomia e aggiungo, preceduto da un test di frammentazione del DNA spermatozoario che comunque andrebbe eseguito anche se si volesse riproporre una nuova ICSI.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#8] dopo  
Utente 266XXX

Grazie e buon lavoro
Alessandra