Utente 509XXX
Gentili Dottori,
vi scrivo per avere un parere in quanto sono molto preoccupata.
Ho scoperto di essere incinta di 4+3 e oggi abbiamo ritirato l'esame culturale del mio compagno e il risultato è che sono presenti dei germi, penso si tratti di Proteus mirabilis come la scorsa volta. I miei tamponi vaginali invece sono negativi e non ho nessun fastidio però sono molto preoccupata che questo germe possa causare un aborto.
In attesa ovviamente di rivolgerci ad un urologo spero di avere un vostro parere a riguardo.

Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

non drammatizzi la situazione; senta la sua o il suo ginecologo di riferimento e mandi il suo compagno a fare o rifare una visita in diretta con il suo andrologo di fiducia.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 509XXX

Gentilissimo Dottore

La ringrazio per la sua risposta. Abbiamo preso appuntamento per giovedì prossimo nel frattempo però vorrei capire effettivamente se lo sperma fosse contaminato ci potrebbe essereil pericolo aborto. inoltre è possibile che uno sperma potenzialmente infetto possa fecondare?

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se presente infezione e flogosi importante a livello delle vie seminali generalmente non vi sono spermatozoi capaci di fertilizzare un ovocita e quindi si può pensare che il suo compagno non sia in questa situazione clinica.

Fatto il controllo con il suo specialista poi, se lo desidera, può aggiornarmi.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 509XXX

Gentili dottore La ringrazio ancora una Volta. Noi viviamo in Germania e con gli appuntamenti funziona diversamente. Io sono riuscita ad anticipare la visita dalla ginecologa il mio compagno saprà il germe reaponsabile solo giovedì. Da premettere che lui soffre di intestino irritabile e la maggior parte dei fastidi sono presenti dopo la defecazione.
Comunque mi rincuora sapere che effettivamente un seme "infetto" non può fecondare.
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se possibile comunque sarebbe bene che anche il suo compagno sia valutato, sempre in diretta, da un esperto andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Ancora un cordiale saluto
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 509XXX

Gentili dottoro abbiamo appena ritirayo la speriocultura e il batterio reaponsabile dell'infezione è lo stafilococco. Il dottore però ha detto che al momento non c'è bisogno di alcun antibiotico né per il mio compagno né per me. Ha detto solo di ripetere lo spermiogramma tra 5 settimane. Io continuo ad aver paura. Secondo voi è giusto non prendere antibiotici?

Cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua ora l’indicazione ricevuta in diretta dal suo specialista di riferimento.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com