Utente 509XXX
Salve dottore sono un ragazzo di 25 anni e soffro di prostatite i miei sintomi sono continua frequenza minzionale dolore sporadico testicolare  e bruciore nella minzione nella eiaculazione ho tutti i classici sintomi della patolgia,ho fatto una visita e mi ha prescritto bactrim 2 cp al gg per 40 giorni seguito da xatral supposte riflog e serenoa inizialmente  trovavo qualche giovamento  ma poi sono tornato a punto e a capo ho chiamato il medico e mi ha detto che è normale e di continuare e una  situzione abbastanza debbelante non riesco a bere tanta acqua  e e ad eiaculare con tranquillità

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

segua le indicazioni ricevute e, oltre a queste, quando sono presenti queste "problematiche urologiche” possono essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perchè la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.

Infine, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

https://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 509XXX

Dottore grazie ad aver risposto però io sto seguendo tutte le terapie ma non vedo miglioramenti concreti la mia paura è che sia un antibiotico sbagliato, e poi volevo precisare una cosa in questi casi bisogna bere molta acqua per stare bene però se lo faccio devo stare chiuso in casa perché e un continuo va e vieni dal bagno come se svuotassi la vescica a più intervalli e la medesima cosa dopo che ho una eiaculazione,il dottore mi ha detto che avevo una bella prostatite e possibile che sia così ingrossata che provoca tutte queste ostruzioni o magari e bene fare qualche ecografia per il collo vescicale uroflussimetria nn so ,parlo da ignorante
Voi cosa ne pensate

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

in queste situazioni cliniche particolari a nessuno generalmente si nega una ecografia delle vie uro-seminali, prostata compresa, ed una uroflussometria registrata,

Risenta in diretta ora il suo urologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 509XXX

Grazie ancora dottore della vostra risposta domani prenoto queste visite speriamo bene