Utente 415XXX
Buongiorno, ad inizio agosto ho fatto una visita in pronto soccorso per un dolore al testicolo che avevo da 15 giorni(sono andato al pronto soccorso perche non avevo il medico di base e il giorno dopo dovevo andare in vacanza) il dolore al tescicolo non si è più ripresentato, l'urologo al pronto soccorso non è riuscito ad individuare la causa di questo dolore ma mi ha diagnosticato manualmente una prostatite e prescritto una terapia con antibiotici e aniinfiammatori, la terapia non l'ho mai iniziata in quanto sarei dovuto stare sotto il sole per 10 giorni e comunque successivamente il dolore era scomparso. In questo periodo ho avuto ogni tanto un senso di bruciore a volte a urinarie, ed urino spesso, dovrei comunque fare la terapia? Ciproxin 500 mg 2 volte al giorno per 14 giorni, Orudis 200 mg 1 volta al giorno per 7 giorni, Prmixon 320 mg 1 per 30 giorni. Grazie mille in anticipo e scusate il disturbo

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

a questo punto non si pasticci e senta o risenta in diretta sempre il suo andrologo od urologo di fiducia.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 415XXX

Grazie mille per la risposta, volevo chiedere un altra cosa, la prostatite può avere un decorso naturale o è sempre necessaria una terapia per la completa guarigione? Inoltre ho letto che non tutte le terapie sono efficaci a pieno, é corretto? In caso l'esame diagnostico più corretto quale sarebbe per orientare efficacemente la terapia? Cioè non vorrei che l'urologo mi diagnosticasse nuovamente la prostatite manualmente per poi prescrivere la stessa terapia di prima, riterrei soldi e tempo buttati quelli della visita. Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

risenta il suo specialista di riferimento e con lui valuti la necessità di fare o rifare una ecografia delle vie uro-seminali ed eventualmente una valutazione colturale mirata.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com