Utente 508XXX
Gentili dottori sono un ragazzo di 24 anni, 2 anni fa mi fu diagnosticata una prostatite cronica batterica. Ho fatto un ciclo di antibiotici (ciproxin) e massaggi prostatici. Nonostante la cura ho sempre continuato a lamentare dolori all' inguine che si irradiano verso il basso, prendendo tutte e due le gambe fino a ricomprendere la pianta del piede e verso l'alto determinando dolori lombari e viscerali. Il mio andrologo mi ha sempre detto che pian piano i sintomi si sarebbero affievoliti ma che i dolori alle gambe non erano collegati alla prostatite e che avrei dovuto consultare un ortopedico. L'ortopedico all'opposto, mi disse, che a suo parere il problema scaturiva dall'infiammazione prostatica e che solo un andrologo mi avrebbe potuto aiutare. Nel frattempo privatamente ho fatto esami del liquido seminale e risulta sempre presente il batterio "enterococco faecalis". Ho fatto per 4 mesi piscina e in quel periodo i dolori si sono attenuanti quasi al 100% attualmente i dolori sono altalenanti. Ho già riprenotato visite presso un andrologo ed un ortopedico ma nel frattempo vorrei porvi un quesito: la prostatite cronica è correlata ai dolori che lamento alle gambe? È possibile eliminare i sintomi della prostatite cronica?

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'aggiornamento clinico cui si sottoporà,andrologico ed ortopedico,darà,certamente una valutazione oggettiva del quadro clinico che potrebbe anche essere legato ad una prostatite,congiuntamente ad un problema del rachide lombo sacrale.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it