Utente 513XXX
Salve,
nei mesi passati ho effettuato una visita specialistica urologica (la prima) poiché la notte avevo cominciato ad alzarmi più di una volta per urinare e a volte se non avevo rapporti sessuali molto frequenti avvertivo un leggero bruciore durante l'eiaculazione.

Ho effettuato una serie di esami:
Psa: 0.48
Ecografia vescico-prostatica: Dimensioni 38/30/30 mm volume 26cc. Ecostruttura appena disomogenea per iniziale IPB con nodulo mediano di 12 mm e grossolana calcificazione centrale.I contorni della ghiandola sono netti e regolari e si osservano lesioni a carattere focale della prostata periferica.
residuo trascurabile 15ml.
Uroflussimetria: Qmax: 17ml/s Qave: 11ml/s volume svuotato 329 ml residuo post minzionale 10ml.
Analisi urine nella norma e urinocoltura con conta colonie e ABG negativa.

Da subito mi è stato prescritto Permixon circa 6 mesi fa, un compressa/die, nel frattempo ho svolto i sopracitati esami.

Al controllo la mia situazione è migliorata, la notte non mi alzo più, la minzione è migliorata con poco o nulla sgocciolamento, è rimasto un piccolo fastidio in caso di eiaculazione dopo un lungo periodo.

Il medico mi ha prescritto la continuazione del Permixon senza soluzione di continuità, si è raccomandato di continuare con questo farmaco senza rivolgermi a soluzioni alternative da me prospettate con ad esempio Prostamol che ha un costo decisamente più basso con lo stesso principio attivo nello stesso dosaggio pur essendo un integratore.

Devo continuare il trattamento con prodotti contenenti l'estratto di Serenoa repens in modo continuativo con indicato dal medico?
Posso sostituire il Permixon con altri prodotti? lo chiedo perché essendo questo in fascia C il costo per un mese di trattamento è di circa 40 euro, con altri prodotto la spesa si ridurrebbe notevolmente.
Posso avere degli effetti collaterali con il passare del tempo?
Devo seguire un regime alimentare particolare?

Grazie per la vostra attenzione e buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

sulla sostituzione del prodotto indicatole deve sempre sentire in diretta il suo urologo di riferimento; con questi integratori non sono segnalati "particolari effetti collaterali con il passare del tempo" e, per finire, quando sono presenti queste "problematiche andro-urologiche” possono essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico - comportamentale, quali:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc.;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffè, il tè, le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2 - 3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre - quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perché la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)tenere d'occhio la bilancia, infatti, se obesi, spesso perdere peso migliora il quadro clinico, infatti il grasso accumulato sul giro vita può aumentare la "pressione" sulle vie urinarie e peggiorare i sintomi;

8)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 513XXX

Grazie dottore, seguirò i suoi consigli e quelli del mio medico, comunque secondo lei si può sostituire il Permixon con un altro prodotto equivalente?

Buona serata

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certamente, senta un parere comunque anche dal suo farmacista di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 513XXX

Grazie ancora e Buona serata