Utente 513XXX
Buongiorno. Ho 23 anni.
Circa tre settimane fa ho avuto i primi sintomi di prostatite, che si sono manifestati prima nella difficoltà a raggiungere l'orgasmo e successivamente con difficoltà ad avere erezioni prolungate. Con conseguente impossibilità di compiere un rapporto completo
Mi sono recato da uno specialista che ha riscontrato la prostata ingrossata e dicendo che si trattava di una probabile infiammazione. Mi è stato prescritto zitromax per 6 giorni, topster per 7 e capsule saba da 320mg per 30giorni. Dopo i primi 5 giorni di antibiotico i sintomi stavano diminuendo, le erezioni spontanee la mattina si erano ripresentate e sentivo meno la necessità di urinare parecchie volte in una giornata. Ora a distanza di 3 giorni dalla fine della terapia stanno ricomparendo i sintomi di prima.
il fatto che terminando la terapia antibiotica si stiano ripresentando i problemi cosa fa presagire?? potrebbe essere che non si tratti di prostatite da infiammazione ma di una batterica oppure è normale subito dopo aver interrotto gli antibiotici avere delle ricadute? Premetto che non ho particolari dolori se non la frequente necessità di urinare e problemi a mantenere l'erezione durante un rapporto, sintomo che era anch'esso scomparso dopo i primi giorni di assunzione dello zitromax. Mi preoccupa che i primi sintomi che si presentano siano quelli riguardanti la sfera sessuale.
aggiungo che mi sono stati prescritti diversi esami come spermiocultura, esame urine e ecocolordoppler
grazie per la considerazione.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

per arrivare ad un più precisa diagnosi bisogna completare le indagini che le sono state già indicate.

Se prostatite batterica o abatterica questa informazione solo una eventuale rivalutazione colturale, con le corrette tempistiche, può indicarcelo.

Sul tema "Prostatiti e deficit dell’erezione" può leggersi anche queste news:

https://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/2552/Erezione-difficile-e-problemi-alla-prostata ,

https://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/2382/Prostata-ed-erezione-quale-legame .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 513XXX

Dopo qualche tempo e avendo svolto degli esami ho dei quesiti da porle:
mi è stato riscontrato un varicocele sinistro di I grado. ho inoltre effettuato uno spermiogramma con valori qui riportati:
- Volume: 1,8ml
- ph: 7,8
- Cellule rotonde: 1.800.000
- Leucociti: 600.000
- concentrazione spermatozoi: 86.000.000
- totale spermatozoi per eiaculato: 154.000.000
MOTILITA' DOPO 60':
rapida: 4%
lenta: 32%
debole: 12%
immobili: 52%
MORFOLOGIA
forme normali: 1%
forme Abnormi: 99%
anomalie della testa: 89%

mi è stato detto al laboratorio in cui ho effettuato gli esami che tutto è nella norma eccetto la % delle forme normali che risulta molto bassa. premesso che negli ultimi tempi ho sofferto di ingrossamento della prostata e prostatite, dovendo prendere quindi antibiotici ed antinfiammatori possono questi fattori influire sulla morfologia? inoltre il varicocele ha un ruolo in questo parametro?
grazie e buona giornata

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Esatto sia il varicocele, sia l’assunzione di antibiotici possono dare problemi alla morfologia.

Senta o risenta ora in diretta sempre il suo andrologo di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com