Utente 508XXX
Buongiorno, Scrivo per avere delle informazioni in merito ad un problema che mi porto dietro ormai da 4 anni.
Ho dei forti dolori/ bruciori all'interno delle cosce fino alle ginocchia, che parte dagli inguini, praticamente dai fianchi, pube testicoli bassa schiena ed un senso di debolezza/appesantimento che mi portano problemi anche nella deambulazione. Sono stato sottoposto ad intervento chirurgico per varicocele di terzo grado ed ernia inguinale bilaterale. Sembrava che piano piano stessi risolvendo la cosa, ritornando almeno a camminare decentemente, ma mentre facevo degli esercizi di stretching mi è ritornato peggio di prima. Ho fatto RM lombo sacrale negativa, RM bacino negativa, ecografie tanti esami del sangue anche per malattie reumatiche ma tutto negativo.
Ho fatto delle visite da più urologi che mi hanno diagnosticato prostatite. Gli esami dello sperma e l'urinocoltura negativi.
Possono questi sintomi essere causati da un problema urologico?
C'è da dire che devo controllarmi in ciò che mangio perché alcune bevande e alcuni alimenti amplificano i sintomi.
Spero in un gentile riscontro e grazie per l'attenzione, buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

bene non sottovalutare mai lue diagnosi fatte in diretta e, se presente veramente una infiammazione della prostata, possono essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale, quali:

1) vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2) limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3) lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche;

4) altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5) combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6) se si fuma, spegnere la sigaretta perchè la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7) infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.
Si ricordi comunque che sempre la visita medica rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione terapeutica corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 508XXX

Buonasera, la ringrazio per la premurosa risposta.
Il problema è che faccio fatica a camminare perché mi fanno un sacco male l'interno cosce fino alle ginocchia associato a molta debolezza , figuriamoci a fare attività fisica.
Il sintomo che avverto bilateralmente è di bruciore dolore debolezza.

Cordiali saluti.